Featured home Prove

Xbox One X: a tu per tu con la console più potente di sempre

xbox one x

È la console più potente di sempre, ma non solo. Xbox One X infatti sa farsi valere anche come lettore Ultra HD Blu-ray e, visto il prezzo, non è un plus da poco.

Microsoft sostiene (e lo fa a ragione) che Xbox One X sia la console più potente di sempre e quindi anche di quelle attualmente sul mercato tra PlayStation 4 Pro e Xbox One S. Da qui però a giustificare un prezzo di 499 euro, e a rendere questa “macchina da gioco” una soluzione ideale anche per chi vuole un dispositivo multimediale a tutto tondo, il passo non è così automatico. Ecco allora che una domanda sorge spontanea. Xbox One X è davvero quel supereroe del 4K che stavamo aspettando?

Funzioni

Se da un punto di vista estetico c’è davvero poco da dire vista la grande somiglianza con Xbox One S (il peso è leggermente superiore e le dimensioni estremamente simili), l’intero di Xbox One X rappresenta invece un’importante svolta nella storia delle console casalinghe. Se paragonata infatti con PlayStation 4 Pro, (fino a ieri la console più potente sul mercato), Xbox One X vanta un processore grafico da 6 teraflop contro i 4.2 teraflop della console Sony, un processore custom a otto core, 12 GB di RAM (8GB per PS4 Pro) e una banda passante di 325 GB/sec.

xbox one x

La console sfrutta inoltre un nuovo sistema di raffreddamento a liquido invece della tradizionale dissipazione ad aria e ciò, tra le altre cose, significa un livello di rumore molto basso anche quando processore e GPU lavorano al massimo (cosa che invece non succede affatto con la rumorosa PS4 Pro).

Da segnalare poi la velocità dell’Hard Disk interno più elevata del 50% rispetto a quella di Xbox One S e la possibilità (come il modello precedente) di riprodurre anche gli Ultra HD Blu-ray; c’è per ora il supporto all’HDR10, mentre non si sa ancora nulla se in futuro arriverà anche quello per il Dolby Vision. Come connessioni il retro ospita un’entrata HDMI 1.4b, un’uscita HDMI 2.0, due porte USB, un’uscita audio ottica e una porta Ethernet, mentre frontalmente troviamo un’ulteriore porta USB.

xbox one x

L’interfaccia, ora estesa orizzontalmente rispetto alla disposizione verticale precedente, è molto pratica per la maggior parte delle azioni come ad esempio il multiplayer, le impostazioni di sistema, i giochi e le applicazioni recenti. Notevole anche la velocità nel passaggio da un’applicazione all’altra, come per esempio da un gioco a uno stream in 4K di Netflix.

Meno bene se si deve agire sulle impostazioni audio e video. In questo caso infatti l’interfaccia poteva essere semplificata ulteriormente, visto che le impostazioni audio principali sono divise tra il menu Schermo e Suono e i sottomenu Dischi e Blu-ray. Bisogna poi scaricare un’app per riprodurre i Blu-ray e gli Ultra HD Blu-ray e una (Dolby Access) per abilitare la decodifica del Dolby Atmos. Se poi volete sperimentare il Dolby Atmos in cuffia con i giochi compatibili sempre tramite l’app Dolby Access, ecco che bisogna sborsare circa 15 euro.

xbox one x

Non che queste app siano pesanti, ma occupano comunque spazio sull’Hard Disk da 1 TB integrato nella console. Inoltre lo storage non è interamente a disposizione dell’utente e installando solo FIFA 18 e la Ultimate Edition di Gears of War 4, ecco che il 20% di spazio disponibile se ne è andato. Se siete giocatori “compulsivi”, vi conviene pensare già a un disco esterno.

Qualità video

Eravamo tentati di iniziare i nostri test con una bella partita a Gears of War 4, ma alla fine abbiamo optato per l’Ultra HD Blu-ray di Transformers – L’ultimo cavaliere. Se non eravamo rimasti molto impressionati dal modo in cui Xbox One S restituiva su schermo i 2160p, dobbiamo ammettere che con Xbox One X i passi avanti sono evidenti.

xbox one x

La battaglia d’apertura tra l’esercito di Re Artù e i Sassoni appare infatti più viva, pulita, nitida, dettagliata e compatta rispetto al quadro video di Xbox One S. C’è anche una tridimensionalità del quadro maggiore e quando le palle di fuoco piovono dal cielo travolgendo i soldati, le fiamme giallastre appaiono estremamente vive e dettagliate.

Passando poi alla sequenza con il combattimento tra Bumblebee e Nemesis Prime, la luce del sole buca il cielo con un’intensità impressionante che su Xbox One S è resa invece in maniera più “convenzionale”. Anche il 4K in streaming si rivela eccellente. Abbiamo provato l’app di Amazon Prime Video da poco disponibile sulla piattaforma di Xbox One anche in Italia e, con la serie TV The Tick, il 4K-HDR viene restituito dalla console con tantissimo dettaglio e con una compattezza quasi da supporto fisico.

xbox one x

Stranamente invece l’app di Netflix fa uscire qualsiasi contenuto in HDR (anche quelli non finalizzati con questa tecnologia). Il risultato non è sempre ideale e vi conviene quindi utilizzare l’app del vostro TV invece di quella di Xbox One X.

Passando invece ai giochi, che alla fine sono il terreno più importante per una console, Gears of War 4 è tra i primi titoli ottimizzati espressamente per Xbox One X. Al momento i giochi che sfruttano la maggior potenza della console non sono molti e starà ora ai produttori e agli sviluppatori decidere se e come aggiornare i loro titoli più o meno recenti con il supporto al 4K-HDR-60 fps o con due o una sola delle tre feature.

Forza Motorsport 7 ad esempio è uno dei pochissimi giochi che al momento offre la “tripletta” completa, ovvero 4K nativo, HDR e 60 frame al secondo. Gears of War 4 permette di scegliere tra risoluzione più elevata o fluidità maggiore, con in più la possibilità di calibrare l’effetto dell’HDR. Il risultato su un TV 4K (nel nostro caso un Samsung KS7000 da 55’’) è davvero notevole sia che si opti per la qualità, sia che si prediliga la fluidità e la differenza rispetto a Xbox One S è ancora più avvertibile rispetto a quella già notata con gli Ultra HD Blu-ray.

xbox one x

Qualità audio

Sul versante audio possiamo contare sull’opzione dell’uscita bitstream a un ricevitore AV non solo per quanto riguarda DTS, Dolby e le codifiche lossless, ma anche per il Dolby Atmos grazie a un recente aggiornamento software. Se quindi avete un amplificatore compatibile e un set di speaker all’altezza (o una soundbar Dolby Atmos), potrete godervi la codifica object-based al meglio e non decodificata internamente dalla console in PCM come avveniva su Xbox One S fino all’update di aprile.

La qualità audio di Xbox One X è molto simile a quella del modello precedente, sebbene si possano apprezzare alcune differenze. Sempre nella terremotante sequenza finale di Transformers – L’ultimo cavaliere si nota infatti una leggera decisione in più nel messaggio sonoro quando si tratta di far risaltare le sfumature più impercettibili.

xbox one x

La voce di Anthony Hopkins ad esempio suona sempre naturale e limpida e risulta davvero facile seguire la sua narrazione durante queste scene d’azione così esagerate e sopra le righe. Detto questo e contando il prezzo, Xbox One X non riesce ancora a raggiungere destrezza dinamica di un lettore Ultra HD Blu-ray dedicato come il Sony UBP-X800 o l’Oppo UDP-203, ma dobbiamo ammettere che ci va molto vicino e comunque, visto che PlayStation 4 Pro si è dimenticata sia del Dolby Atmos, sia degli Ultra HD Blu-ray, non avete scelta se volete una console che sia anche una valida macchina multimediale.

Verdetto

Se cercate un dispositivo polivalente che dia soddisfazioni sia con i giochi, sia con gli Ultra HD Blu-ray, Xbox One X è una macchina ideale e venduta a un prezzo onesto considerando appunto questa sua duplice natura. I miglioramenti rispetto a Xbox One S non sono pochi e, al momento, non troverete sul mercato una console così potente.

Certo, spendendo meno potete puntare sul Sony UBP-X800 (che è meglio come lettore Ultra HD Blu-ray) rinunciando però a tutta la parte gaming, ma se volete la giusta via di mezza tra divertimento videoludico e soddisfazione audiovisiva, non troverete di meglio oggi sul mercato.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Oz Pierpaolo

    Ciao una domanda anche io ho il ks7000, voi come lo avete impostato x godere a pieno dell hdr, intendo avete la modalità gioco o l hdr sul tv?e soprattutto io ho notato pochissima luminosità abilitando l hdr+…

Social

Pin It on Pinterest