JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Notizie TV

TV OLED LG 2018: il nuovo firmware causa problemi di luminosità

tv oled lg

Il recente firmware 04.10.05 dei TV OLED 4K-HDR LG delle gamme C8, E8, G8 e W8 ha causato un problema con la gestione della luminosità.

I televisori OLED sono dotati di una funzione chiamata ABL o Automatic Brightness Limiter che ha lo scopo di attenuare la luminosità massima del display quando vengono riprodotte scene molto luminose. L’ABL viene quindi solitamente utilizzato in film e serie TV e giochi quando viene attivato l’HDR. In passato c’erano già utenti che avevano criticato questa funzione, ma l’effetto “dimming” era così sottile e poco avvertibile che veniva notato solo con certi tipi di contenuti.

Con il nuovo aggiornamento del firmware 04.10.05 che ha interessato recentemente i TV OLED 4K-HDR LG delle gamme C8, E8, G8, W8, il comportamento dell’ABL è diventato drasticamente più aggressivo. Ciò significa che la luminosità massima viene regolata entro pochi secondi e questo “oscuramento” è chiaramente visibile quando si passa da una scena chiara a una scura.

Ma perché LG ha optato per un ABL così invadente? Ci sono due teorie. Da un lato, la mappatura dei toni dovrebbe essere migliorata. Poiché la gamma dinamica su un TV OLED è piuttosto stretta a causa della luminosità massima di 700-800nits (inferiore a quella dei migliori LCD), LG cerca di ottimizzare le gradazioni di luminosità nelle luminanze esistenti.

TV OLED LG 2018: il nuovo firmware causa problemi di luminosità

Oscurando l’intera immagine, le aree dell’immagine molto luminose possono risaltare maggiormente, con il risultato che l’immagine ottiene un contrasto più elevato, più profondità e più realismo. L’altro motivo è legato alla mitigazione dell’effetto burn-in, che soprattutto in presenza di immagini molto luminose potrebbe dare vita in casi limite a spiacevoli fenomeni di ritenzione dell’immagine sullo schermo.

Da possessori di un LG C8 da 65’’, abbiamo in effetti notato, con l’ultimo aggiornamento software, che durante la riproduzione di materiale HDR, a prescindere dal fatto che si tratti di un film o di un gioco, l’attenuazione del picco di luminosità avviene in modo molto più aggressivo rispetto a prima. Ciò è particolarmente evidente quando la scena cambia da scuro a molto luminoso o viceversa e purtroppo l’ABL non può essere disattivato tramite le impostazioni del TV.

Pertanto chi possiede uno di questi TV e ha aggiornato all’ultimo firmware disponibile deve convivere al momento con questo problema, fino a quando un prossimo update (si spera) non risolva la situazione. È vero che si può disattivare questa funzione tramite il menu di servizio, ma ciò invalida la garanzia del TV e pertanto vi sconsigliamo di farlo. Da notare tra l’altro che i TV OLED LG della serie B8, che hanno ricevuto un firmware diverso (04.10.06) non soffrono di questo problema e ciò dipende quasi sicuramente dal processore che montano (l’Alpha 7 e non il più evoluto Alpha 9 delle gamme superiori).

TV OLED LG 2018: il nuovo firmware causa problemi di luminosità

Oltre a ciò, l’ultimo firmware 4.10.05 per i TV C8, E8, G8 e W8 sembra soffrire di un altro problema. Diciamo sembra perché si tratta di un comportamento più difficile da rilevare e che dipende fortemente dal contenuto riprodotto sul TV. In pratica, dopo pochi minuti, il TV sembra abbassare la luminosità dell’immagine lentamente ma in modo costante.

Intervento che ricorda il problema del dimming dei televisori OLED Sony di cui abbiamo parlato a più riprese. Quando viene rilevato un oggetto luminoso statico sull’immagine (ad esempio, il logo di un canale televisivo o un’interfaccia particolarmente luminosa di un gioco), il TV attenua lentamente la luminosità per ridurre al minimo il rischio di un effetto “ghosting”.

Non tutti gli utenti però potrebbero notare questo comportamento, proprio perché dipende molto dal tipo di contenuto. Noi ad esempio non ci abbiamo fatto caso, ma su diversi forum specializzati il problema risulta abbastanza diffuso e non possiamo quindi che sperare in un nuovo aggiornamento in tempi brevi che, come nel caso degli OLED Sony, ha risolto quasi totalmente il problema.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest