JBL LINK AUDIOCONNESSO
AF Focus Featured home Tecnologie

Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio

360 Reality Audio

I primi brani in 360 Reality Audio di Sony sono in dirittura d’arrivo. Ma cos’è esattamente questo formato, come funziona e quali prodotti lo supportano?

Il suono stereo e surround sono perfetti per la maggior parte degli scenari di ascolto (dalla musica sai film), ma qual è la prossima grande novità nell’audio consumer? Sony vorrebbe farci credere (e sotto sotto potrebbe anche riuscirci) che il suo formato 360 Reality Audio sia in cima alla lista.

Il colosso nipponico sta lavorando con una serie di importanti etichette discografiche (tra cui Sony Music Entertainment, Universal Music Group e Warner Music Group), servizi di streaming e altri brand in ambito musicale per creare un formato audio di nuova generazione che faccia sentire l’ascoltatore nel bel mezzo di un’esperienza a 360 gradi.

Ma cos’è esattamente il 360 Reality Audio, come funziona e quali prodotti lo supportano? Di seguito troverete tutte queste informazioni e altro ancora.

Che cos’è Sony 360 Reality Audio?

Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio

Sony 360 Reality Audio è un nuovo formato audio che utilizza la tecnologia audio spaziale basata sugli oggetti di Sony per offrire un’esperienza audio a 360 gradi. Il suo annuncio è stato uno dei momenti salienti del CES 2019 di Sony, ma solo ora sono state svelate ulteriori informazioni sui partner e sui primi prodotti compatibili.

L’obiettivo di Sony con questa sua novità è di far sentire l’ascoltatore come se fosse nello studio di registrazione o in un concerto dal vivo a guardare il suo artista preferito. Il formato è stato creato utilizzando lo standard audio 3D MPEG-H aperto, che è stato ottimizzato per lo streaming musicale. Gli ingegneri del suono possono mappare all’interno di uno spazio sferico a 360 gradi qualsiasi elemento di una registrazione audio, inclusi voce, singoli strumenti e un pubblico dal vivo in qualsiasi posizione. Diversi parametri possono essere modificati per vari elementi, compresi angoli e distanze.

Come si potrà ascoltare la musica in 360 Reality Audio?

Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio

Al lancio sarete in grado di provare 360 Reality Audio attraverso alcuni prodotti con l’aiuto di software compatibile. Per provare 360 Reality Audio con un paio di cuffie, dovete prima scaricare l’app iOS/Android di un servizio di streaming compatibile. Al momento del lancio questi sono limitati a Deezer, Tidal e nugs.net.

Se non ne avete ancora sentito parlare, nugs.net è un servizio di streaming per concerti dal vivo. Attualmente ha oltre 10.000 concerti nel suo catalogo di artisti come Bruce Springsteen e Red Hot Chili Peppers. Amazon Music non è incluso in questo breve elenco, anche se vedremo tra poco la sua particolarità.

Dovrete anche essere abbonati al corrispettivo piano di pagamento premium di uno di questi servizi. Se attualmente ad esempio vi accontentate del piano gratuito di Deezer, dovrete eseguire l’upgrade al piano a pagamento per provare il nuovo formato di Sony, che di per sé comunque non farà spendere ulteriori soldi per essere utilizzato.

Sony afferma che 360 Reality Audio può essere ottenuto “utilizzando le cuffie della maggior parte dei produttori”. Non è esattamente chiaro da questa dichiarazione ciò che separa un paio di cuffie compatibili da un paio non compatibile, ma Sony ha rapidamente messo in evidenza sul sito ufficiale di 360 Reality Audio quali delle sue cuffie funzioneranno.

Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio

Con alcuni di questi modelli potete persino utilizzare l’app Headphones Connect per analizzare la forma dell’orecchio e contribuire a ottimizzare il campo sonoro per il nuovo formato audio. Aprite l’app e potete scansionare entrambe le orecchie usando la fotocamera del vostro smartphone. I risultati vengono quindi applicati all’app del vostro servizio di streaming preferito. L’elenco completo di cuffie compatibili include naturalmente i più recenti modelli top di gamma come le WH-1000XM3 e gli auricolari true wireless WF-1000XM3.

Cosa si potrà ascoltare in 360 Reality Audio?

Quando 360 Reality Audio sarà disponibile nel corso dell’autunno (a questo punto ipotizziamo a novembre), potrete ascoltare in streaming oltre 1000 tracce in questo formato, inclusi brani di Mark Ronson, Pharrell Williams, Billy Joel e Jeff Beck. Altre tracce verranno aggiunte tramite le principali etichette discografiche che hanno stretto accordi con Sony, oltre a più di 100 brani registrati dal vivo di artisti come CHARLI XCX e Kodaline. Al momento di scrivere non esiste comunque un elenco completo dei brani in 360 Reality Audio.

Quali prodotti supporteranno 360 Reality Audio?

Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio

Oltre alle cuffie (e alle app di servizi di streaming musicale compatibili), potrete sperimentare l’ebbrezza di 360 Reality Audio su almeno un altro componente hardware al momento del lancio: lo speaker wireless Amazon Echo Studio atteso in Italia il 7 novembre a 199,99 euro. Tuttavia, per trarre vantaggio del nuovo formato, dovrete essere abbonati ad Amazon Music HD, che in Italia ancora non è disponibile (e chissà quando lo sarà).

È un po’ strano dato che al momento, come già accennato prima, l’app di Amazon Music non dovrebbe supportare il formato al lancio. L’impressione insomma è che in un primo momento chi è abbonato ad Amazon Music HD potrà godere del 360 Reality Audio solo tramite Amazon Echo Studio e non tramite la combinazione smartphone+app. La chiave per sperimentare 360 Reality Audio è che l’hardware integri il decoder personalizzato di Sony.

Su questo versante Sony ha confermato di essere al lavoro per portare il suo nuovo formato a bordo di più prodotti con al loro interno Chromecast e Alexa. È stata inoltre confermata la collaborazione con i produttori di chipset Media Tek, NXP Semiconductors e Qualcomm e quindi, prossimamente, aspettiamoci ancora più dispositivi compatibili con 360 Reality Audio.

Il rivale Dolby Atmos Music

Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio

Forse non lo sapete, ma per la musica c’è un’altra tecnologia audio basata sugli oggetti. Dolby Atmos Music si basa sulla tecnologia Dolby Atmos e consente agli ingegneri di remixare le tracce e posizionare i suoni in punti specifici del palcoscenico o di registrare mix live in studio, purché abbiano accesso agli strumenti necessari per il mixing in Dolby Atmos Music.

Le tracce audio in questo formato dovrebbero funzionare su qualsiasi prodotto che supporti già il Dolby Atmos; parliamo quindi non solo di amplificatori e soundbar, ma anche di TV, smartphone e persino laptop. In verità per il momento questi brani, a differenza di quanto avviene per il formato di Sony e a parte qualche eccezione in streaming esclusiva per il mercato cinese, si possono ascoltare solo su Blu-ray e qui trovate la lista di completa di titoli oggi disponibili sul mercato in Dolby Atmos Music.

Resta da vedere se Dolby Atmos Music sarà in grado di offrire lo stesso tipo di esperienza sonora a 360 gradi della tecnologia di Sony. Non abbiamo avuto ancora alcuna esperienza nel mondo reale di nessuno di questi formati, ma quando testeremo entrambi vi riporteremo le nostre sensazioni per capire quali dei due sia davvero destinato a rivoluzionare l’ascolto musicale. Sempre se si potrà parlare davvero di rivoluzione.

© 2019, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio e Tutto quello che bisogna sapere sul Sony 360 Reality Audio dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest