Technics C50 AF DIGITALE
Featured home Home cinema Prove What Hi Fi

Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode

UDP-LX500

Qualche assenza c’è, ma se in un lettore UHD universale cercate soprattutto qualità audiovisiva e solidità costruttiva il Pioneer UDP-LX500 è perfetto.

Il compito di giustificare il motivo per cui dovreste spendere circa 1000 euro per un lettore UHD come il Pioneer UDP-LX500 non è facile, specialmente quando potete acquistare un modello entry-level di qualità decente a circa 200 euro. Ma se qualche brand AV può convincervi a compiere il grande passo, questo è sicuramente Pioneer.

Dopotutto il produttore giapponese ha un’ottima nomea quando si tratta di sorgenti video. Nel corso degli anni molti suoi lettori (CD, DVD e Blu-ray) si sono conquistati un posto di primo piano nel mercato e ora, grazie a questo nuovo UDP-LX500, possiamo aggiungere a questo elenco il primo lettore Ultra HD Blu-ray targato Pioneer.

Quando si passa da un lettore a basso costo a uno di stampo premium come l’LX500, è logico aspettarsi che la qualità della costruzione aumenti parecchio e su questo versante il Pioneer UDP-LX500 non delude. È solido, stabile e robusto e progettato per aiutare a ridurre le vibrazioni indesiderate e le interferenze esterne. Pioneer ad esempio ha optato per un telaio a doppio strato rinforzato con una piastra in acciaio da 3 mm per una maggiore rigidità e per dare al lettore un baricentro basso.

Il vassoio del disco è sospeso e acusticamente smorzato per bloccare il suono che i vostri diffusori inviano al telaio sotto forma di vibrazioni. Utilizza inoltre un meccanismo di lettura che lo rende molto più silenzioso rispetto al suo rivale più vicino, il Panasonic DP-UB9000.

Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode

L’UDP-LX500 è poi dotato di un telecomando che sarà familiare a chiunque abbia già posseduto un lettore o un ricevitore AV Pioneer. La presenza della retroilluminazione è un bonus sempre ben accetto e troviamo anche pulsanti rapidi per tutte le funzioni rilevanti tra cui le impostazioni audio e video, l’HDR e la risoluzione delle immagini.

Caratteristiche

Il sistema di menu è più semplice rispetto a quello un po’ più complicato di Panasonic grazie alla presenza di due macrosezioni dedicate ai parametri audio e video. Quest’ultima consente di assegnare le impostazioni video preferite a uno dei tre preset. All’interno di ciascuno è possibile modificare luminosità, contrasto, tonalità, livello cromatico, nitidezza e riduzione del rumore.

Opzioni utili se volete dare al contenuto che state guardando un particolare tocco personale, anche se sinceramente suggeriamo di impostare il tutto su Reference in modo che il segnale video emesso dal lettore rimanga intatto. Vale poi la pena impostare il Pioneer a seconda del display che state utilizzando. Vi viene infatti offerta la scelta tra TV LCD, TV OLED o proiettore. È un’impostazione semplice e intuitiva e garantisce che il lettore stia facendo uscire un’immagine che è in qualche modo adattata allo schermo a cui è collegato.

Passando ai parametri audio, il lettore consente di accedere ai filtri digitali per il DAC interno. È possibile scegliere tra Sharp (che spinge su un suono solido), Slow (un suono più morbido) e Short (un suono più regolare). Alla fine abbiamo preferito l’impostazione Sharp per i nostri test, ma raccomandiamo comunque di sperimentare.

Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode

Il Pioneer LX500 è un lettore universale e quindi, oltre ai CD, DVD, Blu-ray, Blu-ray 3D e Ultra HD Blu-ray, può anche riprodurre DVD-Audio e SACD, cosa che farà certamente piacere a chi ancora (immaginiamo pochi) abbia questi supporto audio fisici. Per visualizzare le informazioni di base sul disco che state guardando, basta premere il pulsante del display. Una pressione prolungata mostra informazioni più avanzate come la profondità colore in bit del disco riprodotto, la luminosità di picco e il formato HDR visualizzato.

L’UDP-LX500 supporta HDR10 e Dolby Vision, ma nel corso della primavera Pioneer rilascerà un aggiornamento software in chiave HDR10+. Come è ormai prassi per i lettori UHD non entry-level, troviamo due uscite HDMI che permettono di dividere i segnali audio e video se avete una configurazione home cinema adatta. A differenza di altri top di gamma come l’Oppo UDP-203 o il Panasonic DP-UB9000, non ci sono le uscite analogiche multicanale, ma Pioneer ritiene (e non ha forse tutti i torti) che la maggior parte delle persone che compra l’UDP-LX500 possieda già un ricevitore AV con ingressi HDMI compatibili con i più recenti formati audio e video.

Colpisce poi non trovare la connettività Wi-Fi e anche la porta Ethernet serve esclusivamente per gli aggiornamenti software. Questo perché Pioneer non ha inserito a bordo del lettore alcuna piattaforma smart integrata con le solite app di Netflix, Amazon Video o YouTube. Anche qui però, con la stragrande maggioranza dei TV moderni che integra già queste e altre applicazioni, non si tratta a nostro avviso di una mancanza grave, anche perché chi spende queste cifre per un lettore UHD non ha certo in casa un TV cinese di cinque o dieci anni fa.

I possessori di ricevitori AV Pioneer compatibili saranno in grado di sfruttare la funzione PQLS (Precision Quartz Lock System) dell’UDP-LX500, che consente al ricevitore AV Pioneer di agire come il master clock digitale del sistema. Ciò dovrebbe significare un jitter ridotto (errori di temporizzazione digitale) tra il lettore e l’amplificatore e produrre un audio di qualità migliore.

Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode

L’LX-500 ha poi un nuovo asso nella manica. Sul pannello posteriore è infatti presente una presa contrassegnata come Zero Signal e progettata per mantenere la qualità del segnale audio-video mentre passa nel ricevitore AV attraverso il lettore. Basta collegare un’estremità di un cavo RCA standard a questa presa del lettore e collegare l’altra estremità a una presa audio o video analogica sul retro dell’amplificatore AV. Riteniamo che questo collegamento aggiunga un po’ più di solidità e focus alla resa audio e quindi vale la pena provare.

Qualità audio

Pioneer ha progettato questo lettore per essere completo e performante sia a livello video, sia sul versante audio e questa impostazione è evidente fin da subito. Iniziamo con l’UHD Blu-ray di Kingsman: Il cerchio d’oro e mentre l’attacco missilistico di Poppy distrugge il quartier generale dei Kingsman, le esplosioni suonano dinamiche e opportunamente “bombastiche”. C’è peso e potenza, ma il Pioneer mantiene anche una presa salda, disegnando linee ben definite attorno agli elementi sonori più terremotanti mentre questi ci avvolgono con ottimi risultati.

All’indomani dell’attacco Eggsy affronta Merlin e il Pioneer fa un ottimo lavoro nel restituire l’emozione, l’angoscia e il leggero accenno da commedia nella voce di Eggsy. Passando alla riproduzione dei CD, il Pioneer suona altrettanto naturale e senza sforzo. Ha una buona padronanza del timing e mette in mostra un ritmo di batteria solido e robusto in White America di Eminem. Premete il pulsante Direct, che disattiva tutta l’elaborazione video e audio digitale, e avvertirete l’aggiunta di un po’ di chiarezza extra al suono. La musica sembra più pura, con dettagli e dinamiche più facili da far emergere.

Facciamo poi partire Faith di George Michael e si nota un bel bilanciamento sonoro. C’è un forte accenno alla brillantezza della chitarra acustica iniziale e le percussioni colpiscono per pulizia e nettezza senza sembrare troppo aspre o dure. Rispetto al suo più diretto concorrente (il Panasonic DP-UB9000), il Pioneer organizza i diversi elementi sonori un po’ meglio e offre una resa audio con maggiore attenzione e precisione. L’UB9000 opta invece per un suono più pieno, ricco e sicuramente attraente. È un ascolto più facile, anche se non è altrettanto convincente.

Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode

Qualità video

L’elogio qualitativo non si ferma alla qualità audio. Il Pioneer UDP-LX500 offre infatti anche una qualità video di altissimo livello. È simile a quella del Panasonic DP-UB9000, ma si distingue ancora di più in termini di dettaglio e chiarezza. Mentre i missili di Poppy colpiscono i bersagli, il Pioneer mostra le esplosioni con forza e vigore, ma queste non sovrastano mai l’immagine complessiva e ci sono ancora molti dettagli percepibili nelle aree più scure della scena.

Mentre Eggsy e Merlin chiacchierano tra le rovine del quartier generale dei Kingsman, le goccioline d’acqua sul cappotto di Merlin sono definite in modo superbo e lo stesso dicasi per le luci brillanti dei palazzi vicini, che fanno risaltare con precisione la trama del suo cappotto. L’UDP-LX500 fa inoltre emergere molti dettagli dalle macerie e gli incarnati e le trame dei visi vengono resi altrettanto brillantemente, là dove il Panasonic DP-UB9000 preferisce forse un bilanciamento cromatico leggermente più ricco e vistoso.

Passando all’Ultra HD Blu-ray di Cattivissimo me, la tavolozza dei colori più bilanciata del Pioneer è facile da vedere e soprattutto da apprezzare. Quando Gru sorveglia il nascondiglio di Vector, il bianco brillante della tana fornisce un notevole impatto visivo, mentre i colori verde, giallo e rosso sul maglione di Gru saltano fuori dallo schermo senza apparire eccessivi. Sarete insomma in grado di godervi la vivacità dell’immagine senza che questa si faccia eccessiva.

L’UDP-LX500 non delude nemmeno in fase di upscaling. Riprodotto su un TV Samsung QE65Q9FN, il Blu-ray di Transformers 3 non è completamente privo di rumore, ma ha una presa più solida sull’immagine rispetto a quanto offerto dall’upscaler del TV e presenta anche meno artefatti. Ovviamente, il materiale di partenza avrà sempre una grande influenza sulla qualità dell’immagine, ma il Pioneer ci mette comunque del suo per rendere il tutto solido e compatto.

Verdetto

Pioneer arriva sicuramente in ritardo nel mercato dei lettori UHD, ma per l’UDP-LX500 è valsa la pena aspettare così tanto. Si tratta infatti di un player universale sì costoso e per certi versi essenziale (niente uscite analogiche multicanale, nessuna piattaforma smart-connessa), ma se è soprattutto l’aspetto audiovisivo che vi interessa, con questo lettore andate sul sicuro.

© 2019, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode e Pioneer UDP-LX500: lettore UHD universale da 10 e lode dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Summary

Qualche assenza c’è, ma se in un lettore UHD universale cercate soprattutto qualità audiovisiva e solidità costruttiva il Pioneer UDP-LX500 è perfetto.

Pro
Qualità audio-video al top
Ottimo anche come lettore audio
Costruzione solida

Contro
Mancano le uscite analogiche multicanale
Sezione smart assente

Scheda tecnica
HDR: Dolby Vision, HDR10, HDR10+ (con futuro aggiornamento)
Uscite: HDMI x2, ottica, coassiale, analogica
Ingressi: USB x2, Ethernet
Dimensioni: 11.8 x 43.5 x 33.9cm
Peso: 10.3kg
Prezzo: 999 euro
Sito del produttore: www.pioneer-audiovisual.eu/it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest