Featured home Home cinema Prove What Hi Fi

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

LG SK10Y

Manca ancora della raffinatezza della più costosa Sony HT-ST5000, ma se cercate una soundbar Dolby Atmos vicina ai 1000 euro la LG SK10Y può darvi parecchie soddisfazioni.

Negli ultimi anni le prestazioni delle soundbar targate LG sono state tutt’altro che stellari e, a ben vedere, bisogna tornare indietro nel 2014 per trovare l’ultimo modello davvero meritevole, anche se si trattava di una soundbar economica e non certo adatta ad allestire un impianto home theater di alto livello. Quattro anni dopo il produttore coreano propone con la nuovissima SK10Y una soundbar davvero molto promettente sia perché realizzata in collaborazione con il rinomato produttore britannico Meridian, sia perché supporta il Dolby Atmos e non costa un’esagerazione (anche meno di 1000 euro cercando bene online)

Costruzione

I tempi sembrano insomma essere cambiati, anche se la LG SK10Y parte un po’ svantaggiata (almeno per alcuni) a causa delle sue dimensioni. La lunghezza infatti raggiunge i 144cm e si tratta quindi di una soundbar adatta a TV di grandi dimensioni; un 65’’ sarebbe l’ideale, ma anche un 55’’ può andare bene per evitare un impatto estetico discutibile. Considerate poi che la profondità è di circa 15 cm e quindi è meglio avere il giusto spazio tra il TV e l’orlo del supporto (tavolo o mobile che sia). C’è comunque sempre l’opzione per il montaggio a parete e tutto l’occorrente è compreso nella confezione.

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

In alternativa, se si possiede un televisore LG 2018 compatibile (sono supportati gli OLED B8 e C8 o i Super UHD SK8500 e SK9500), è disponibile un supporto Perfect Fit opzionale. Conosciuto anche come TK10, serve per collegare il TV con la soundbar in modo da avere un look più integrato. Nonostante la lunghezza, l’LG SK10Y vanta un design relativamente sottile e l’altezza di ferma a poco più di 6 cm. All’interno troviamo un sistema 5.1.2, con il .2 finale che si riferisce a due driver alle estremità della soundbar rivolti verso l’alto e inclinati di 20° per fornire un’esperienza Dolby Atmos quanto più convincente possibile.

Dovrete trovare inoltre uno spazio adatto per ospitare il subwoofer wireless. In un angolo o contro una parete posteriore vicino alla SK10Y potrebbe andare bene, ma se suona un po’ rumoroso e il rimbombo è eccessivo provate a posizionarlo con la porta del basso rivolta verso l’esterno della stanza o spostatelo più lontano dalla posizione di ascolto (il fatto che sia wireless aiuta non poco nell’installazione).

La parte superiore della LG SK10Y è pulita e ordinata. Ci sono pulsanti sensibili al tocco nel centro per l’accensione/spegnimento, volume, Wi-Fi e selezione degli ingressi. L’esperienza di Meridian nell’elaborazione del suono e nella progettazione dei diffusori ha influenzato il design della soundbar, compresi il passaggio dai tweeter a cupola di seta a una in alluminio e un nuovo layout interno, con ogni driver montato all’interno del proprio involucro anziché sistemato in una camera aperta.

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

Funzioni

La soundbar utilizza un display a scorrimento posizionato nella parte anteriore. È sufficientemente luminoso, chiaro e facile da leggere e si spegne dopo 15 secondi, in modo da non diventare fastidioso quando si è in una stanza buia e si sta guardano un film. Sul retro trovano posto due ingressi e un’uscita HDMI compatibili con segnali in 4K. Ci sono anche un ingresso ottico, uno da 3.5mm e una porta Ethernet.

Se connettete la SK10Y tramite cavo o Wi-Fi alla vostra rete domestica e utilizzate il Chromecast integrato, potete streammare l’audio alla soundbar da dispositivi e app compatibili (e naturalmente non manca il Bluetooth). Troviamo tra l’altro anche il supporto nativo per l’audio ad alta risoluzione fino a 24-bit/192kHz e qualsiasi contenuto audio in ingresso viene sovracampionato alla stessa frequenza.

La LG SK10Y è predisposta per le tracce audio in Dolby Atmos ed è in grado di decodificarle in modo nativo, così come avviene con le tracce in Dolby True HD. L’unico svantaggio è che non è in grado di decodificare completamente le colonne sonore in DTS HD Master Audio. La soundbar estrae infatti dalla traccia il DTS “core” e rielabora l’audio per provare a fornire un effetto simile a quello di una traccia Atmos.

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

Potete controllare l’SK10Y in due diversi modi. Il primo è tramite un classico telecomando standard con i pulsanti del volume grandi e facili da distinguere al buio. Il pulsante F serve per scorrere i vari input della soundbar, mentre quello Sound Effect consente di selezionare uno dei cinque diversi preset audio: ASC (Adaptive Sound Control), Bass Blast, Standard, Movie e Music.

Tuttavia, ascoltando un film con una traccia in Dolby Atmos, questi preset non sono attivabili. È però possibile modificare i livelli dei diffusori (subwoofer compreso), degli alti e dei bassi, così come il controllo OVC (Overhead Volume Control) che modifica il livello dei driver rivolti verso l’alto. Spiace invece non trovare un modo per indicare la vostra distanza dalla soundbar o l’altezza del soffitto. Entrambi questi parametri avrebbero infatti aiutato la soundbar ad adattare il suono in modo ancora più accurato a favore della posizione di ascolto.

Quando non ascoltate una traccia in Dolby Atmos, vi consigliamo di rimanere in modalità Standard (la modalità principale elaborata da Meridian) durante la riproduzione di Blu-ray e DVD e di passare alla modalità Music quando streammate musica alla soundbar tramite Chromecast o Bluetooth. La modalità Movie sembra aggiungere un po’ di ampiezza al messaggio sonoro, ma manca un po’ di dettaglio. Oltre al telecomando, potete optare per l’app Wi-Fi Speaker LG disponibile per Android e iOS. È un’app facile da usare e dà accesso a tutti i controlli e le impostazioni del telecomando, ma sinceramente non abbiamo sentito la necessità di tornare a usarla.

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

Qualità audio

Iniziamo i test con l’Ultra HD Blu-ray di Kingsman: Il cerchio d’oro. Fin dai titoli di testa con la comparsa del logo di 20th Century Fox, l’LG SK10Y irrompe nella scena con la giusta convinzione. Non ci sono accenni di asprezza quando l’orchestra esplode in tutta la sua maestosità e si percepiscono anche un buon senso di chiarezza e un discreto livello di dettaglio.

Mentre nelle battute iniziali del film Eggsy e Charlie armeggiano nel retro di un taxi, la soundbar gestisce l’azione con un apprezzabile livello di controllo. Con ogni colpo e schianto, la SK10Y mostra una piacevole dolcezza nella parte superiore della gamma, con l’effetto dei vetri rotti mai aspro e con gli spari che mettono in mostra consistenza e suoni credibili.

Saltando avanti alla parte parlata tra Poppy e le sue “associate”, l’LG non ha problemi nell’offrire le linee di dialogo in modo chiaro e conciso e fa un ottimo lavoro anche nel catturare la pazzia nella voce di Poppy mentre condanna Charles a essere stritolato. Un pizzico di durezza può insinuarsi a volte qua e là, ma solo quando si tende a esagerare con il volume e quindi raramente visto che parliamo di una potenza totale di 550W, sub compreso.

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

Può essere difficile per una soundbar immergervi davvero nell’azione e quindi è un grande vantaggio che l’LG restituisca gli effetti sonori in modo così convincente. Ce ne accorgiamo anche con la traccia inglese in Dolby Atmos di Spiderman: Homecoming durante il combattimento sul traghetto a Staten Island. L’azione della scena è restituita con grande dettaglio e spaziosità, soprattutto quando Avvoltoio piomba dal cielo e i suoi movimenti orizzontali e verticali sono sottolineati con un buon dettaglio.

L’impatto dei driver rivolti verso il soffitto è evidente anche a un orecchio poco allenato e aggiunge qualcosa all’esperienza. Quando poi l’arma high-tech non funziona correttamente e inizia a lanciare raffiche di energia verso l’alto e verso la nave, la soundbar suggerisce nettamente la sensazione di verticalità e l’effetto generale è davvero piacevole.

La stessa scena evidenzia però anche le carenze della LG SK10Y. In termini di drammaticità e dinamica, le soundbar rivali come la Sony HT-ST5000 (comunque più costosa) mantengono un chiaro vantaggio. La LG SK10Y avrebbe infatti potuto mostrare un po’ più di peso e spinta, visto che i colpi dell’arma non hanno lo stesso impatto, né suonano abbastanza solidi come con la soundbar di Sony.

LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza

Arriva poi Iron Man a salvare baracca e burattini azionando i suoi propulsori per aiutare a rimettere insieme le due metà del traghetto. In questo frangente si assiste a un deciso cambiamento nelle dinamiche che l’LG non cattura al meglio. Mentre Iron Man aumenta la potenza dei propulsori, la SK10Y non rispecchia appieno questo cambiamento.

Streammate qualche brano da Tidal o Spotify e l’LG suonerà perfettamente accettabile in modalità Music, anche se ciò rende la già citata mancanza di spinta più evidente. Le note di basso in Running If You Call My Name delle Haim suonano più come un colpo che come un tonfo, poiché la soundbar fa fatica a seguire il ritmo della canzone passo per passo.

Verdetto

Lanciare una soundbar da oltre 1000 euro di listino è stata una mossa ambiziosa e audace da parte di LG e la SK10Y è certamente un risultato degno di nota. Non ci sentiamo ancora di descriverla come una soundbar perfetta, ma è un dispositivo che mostra progressi importanti per un’azienda i cui prodotti audio hanno un po’ faticato a emergere negli ultimi tempi.

  • Verdetto
4

Riassunto

Manca ancora della raffinatezza della più costosa Sony HT-ST5000, ma se cercate una soundbar Dolby Atmos vicina ai 1000 euro la LG SK10Y può darvi parecchie soddisfazioni.

Pro
Sound immersivo e ampio
Dialoghi chiari e puliti
Buon dettaglio sui medio-alti
I due speaker Atmos fanno il loro dovere

Contro
Pecca un po’ nelle dinamiche
I bassi non eccellono in spinta e solidità
Non decodifica pienamente le tracce in DTS-HD Master Audio

Scheda tecnica
Potenza: 550W (7x50W + 200W subwoofer)
Connessioni: due ingressi e un’uscita HDMI, ingresso ottico, ingresso AUX da 3,5mm, Ethernet, USB
Connettività: Wi-Fi, Bluetooth
Formati audio supportati: WAV, WMA, AAC, AIFF, MP3, FLAC, LPCM, AAC+, OGG
Dimensioni: 147 cm x 14.7 cm x 6.1 cm /
Peso: 7,84 Kg (soundbar), 7,72 (subwoofer)
Prezzo: 1099 euro
Sito del produttore: www.lg.com/it

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza e LG SK10Y: la soundbar Dolby Atmos a un passo dall’eccellenza dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest