UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Prove Traduzioni TV

Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa

Fire TV Sitck 4K

Se state cercando uno streamer economico ma estremamente completo a livello di formati e servizi accessibili, Fire TV Stick 4K è semplicemente perfetto.

In attesa che Amazon lo porti anche in Italia (ricordiamo che da noi è disponibile solo la versione Basic a 59,99 euro), proponiamo la recensione del Fire TV Stick 4K dei nostri colleghi britannici di What Hi-Fi?, che hanno potuto testare il nuovo streamer di Amazon disponibile da domani sia in Gran Bretagna (49,99 sterline), sia in Germania (in questo caso è venduta a 59,99 euro). Al momento Amazon.co.uk e Amazon.de non spediscono la Fire TV Stick 4K in Italia, ma non escludiamo che nei prossimi giorni la si possa trovare su eBay o su altri store alternativi.

La principale differenza tra questa nuova versione e quella standard è il supporto per i video in 4K ma non solo, visto che è stato aggiunto anche l’HDR nei formati HDR10, HLG, HDR10+ e Dolby Vision che rende questa chiavetta HDMI lo stramer più completo sul mercato a livello di HDR, senza poi contare l’aggiunta di Alexa con tutto quello che comporta a livello di usabilità, interazione e comodità dei comandi vocali. E non dimentichiamo che tutti questi plus arrivano a fronte di soli 20 euro in più rispetto al modello standard, che in alcuni mercati europei costa solo 39,99 euro.

Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa

Costruzione

Rispetto ad uno streamer più tradizionale come Apple TV 4K, questo è un design molto più compatto, sebbene con una lunghezza di 10 cm il Fire TV Stick 4K sporga dal bordo di molti televisori quando viene collegato a una presa HDMI laterale e anche collegarlo accanto ad altri cavi può rivelarsi un po’ problematico. C’è comunque un extender HDMI nella confezione che può aiutare con quest’ultimo problema, mentre se al Wi-Fi ac preferite il caro vecchio cavo, potete acquistare separatamente l’adattatore Ethernet.

Oltre ad essere fisicamente più grande della maggior parte delle chiavette HDMI in commercio, il Fire TV Stick 4K necessita anche di più potenza e, per questo, è consigliabile, più che alla presa USB del vostro TV, collegare la chiavetta all’alimentatore USB da parete incluso nella confezione. Magari anche con l’USB del TV non avrete problemi, ma vista l’importanza di una corretta e continua alimentazione è meglio ricorrere al secondo metodo, che però potrebbe non piacere a chi vuole meno cavi possibili in giro per la stanza.

Una volta alimentato e collegato a un ingresso HDMI del TV, il Fire TV Stick 4K installa automaticamente tutti gli aggiornamenti software disponibili, si connette rapidamente e facilmente al router Wi-Fi di casa e, prevedibilmente, al vostro account Amazon. Dopo aver completato il setup iniziale, ci sono alcune opzioni avanzate che vale la pena considerare.

Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa

Quella per riprodurre tutti i contenuti nella loro frequenza di fotogrammi nativa è disattivata di default e consigliamo vivamente di attivarla. Fire TV Stick 4K è inoltre impostato di default per fare uscire qualsiasi contenuto sul TV con gamma dinamica estesa, con la conseguenza che converte qualsiasi video in HDR (anche quelli in SDR) con un effetto finale discutibile. Consigliamo quindi di disattivare questa funzione dal menu di impostazione.

Caratteristiche

Se la vostra esperienza di Amazon in TV è limitata all’app Prime Video integrata nel vostro Smart TV, sarete piacevolmente sorpresi di scoprire che l’esperienza utente offerta da Fire TV Stick 4K è di gran lunga superiore. Le schermate sono luminose, colorate e presentano in evidenza (ma senza strafare) i contenuti più recenti di Amazon Prime Video; i menu sono nitidi e chiari e il funzionamento del tutto è scorrevole e fluido. E anche se l’app Prime Video è diventata un incubo quando si tratta di trovare contenuti Ultra HD, qui viene dato un po’ più di risalto ai film e alla serie TV in 4K ed è decisamente più facile e veloce trovare questo tipo di contenuti.

L’aggiunta di un’ulteriore dimensione all’operabilità è rappresentata da Alexa. Basta premere il pulsante di controllo vocale sul telecomando e impartire i comandi rivolgendosi al microfono integrato. Ciò che rende speciale il controllo vocale di Fire TV Stick 4K è la sua combinazione di reattività e coerenza di comprensione. I comandi infatti sono sempre compresi e messi in atto rapidamente e potete fare di più che non cercare semplicemente un contenuto o mettere in pausa ciò che state guardando.

Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa
Adattatore Ethernet

Con l’impostazione corretta di HDMI-CEC, è infatti possibile emettere un singolo comando vocale per accendere il televisore, il Fire TV Stick 4K e, per esempio, avviare la riproduzione di un episodio della serie TV Jack Ryan. Se poi avete un altro dispositivo Alexa come un Echo Dot o un Echo Plus, potete impartire i vari comandi vocali senza per forza tenere in mano il telecomando del Fire TV.

In primo piano, al centro della selezione delle app, troviamo “stranamente” Amazon Prime Video, qui disponibile in 4K con HDR standard, HDR10 + e Dolby Vision (e c’è anche il supporto per il Dolby Atmos). Subito dopo troviamo Netflix in 4K HDR10-Dolby Vision (niente HDR10+ per ora o Dolby Atmos). Al momento non sappiamo quali app e servizi saranno presenti nella versione italiana (TIM Vision, Now TV, Infinity?), ma di sicuro troveremo Plex e VLC per lo streaming video e, per la musica, Spotify, Deezer e Tidal.

Un po’ diverso invece il discorso relativo a YouTube. Come forse saprete, tra Amazon e Google è in atto da tempo una disputa legale per la quale i dispositivi Fire TV non integrano nativamente l’app di YouTube. Una mancanza non da poco che colpisce anche Fire TV Stick 4K, ma si può comunque accedere a YouTube tramite il browser integrato (Silk) o Firefox e, una volta che vi siete loggati con il vostro account Google, la fruizione dei video su YouTube (anche in 4K) è piuttosto agevole. Ciò non toglie che la mancanza dell’app nativa si faccia sentire.

Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa

Fire TV Stick 4K include comunque quasi tutti i servizi di streaming che probabilmente vi interessano e supporta tutti i formati video e audio più avanzati. Il supporto per HDR10+ è, ad esempio, un passo avanti rispetto ad Apple TV 4K, che costa circa 150 euro in più ma che, dalla sua, offre una selezione di contenuti in 4K-HDR (seppur a pagamento tra noleggio o acquisto) molto più ampia di quella di Prime Video.

Qualità video

The Grand Tour mostra le qualità di una produzione Amazon di alto livello e la resa video è davvero eccellente attraverso il Fire TV Stick 4K. Ne esce infatti un’immagine molto nitida e dettagliata e straordinariamente brillante e vibrante, che rende ancora più sorprendente l’immagine di una Ford GT che gira per le strade di New York. Abbiamo giusto notato un po’ di judder nei movimenti più rapidi e improvvisi (lo si nota però più sulle persone che non sulle auto), ma per il resto l’impatto visivo è davvero straordinario.

Stesse sensazioni quando passiamo alla serie TV Marco Polo su Netflix. Tra sfumature restituite alla perfezione e un contrasto molto accentuato,  l’immagine riesce a dare tantissime soddisfazioni. Manca giusto un po’ di dettaglio nelle estremità più scure e luminose dello spettro, ma i neri sono profondi e mentre i bianchi appaiono sufficientemente incisivi, con il risultato di un’immagine dinamica e coinvolgente.

Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa

Naturalmente non vedrete solo ed esclusivamente contenuti in 4K-HDR e, per fortuna, anche quelli in Full HD appaiono dettagliati, solidi e brillanti, con colori tenui e bilanciati. Non possiamo davvero lamentarci, soprattutto in considerazione del prezzo.

Verdetto

Se state per acquistare uno streamer video dedicato estremamente completo e performante, le opzioni migliori rimangono a nostro Apple TV 4K e Nvidia Shield TV. Capiamo però che non tutti siano disposti a spendere le cifre richieste da questi due prodotti ed è proprio qui che entra in gioco Fire TV Stick 4K. Con 60 euro avete quasi tutte le app che vi servono, il supporto a tutti i formati HDR disponibili sul mercato (e non dimentichiamo il Dolby Atmos per Prime Video) e i controlli vocali tramite Alexa. E anche se in Italia dovesse costare di più e avere lo stesso prezzo del Chromecast Ultra (79 euro), si tratterebbe sempre comunque di un vero affare.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa e Fire TV Stick 4K: il colpaccio di Amazon tra HDR e Alexa dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Sommario

Se state cercando uno streamer economico ma estremamente completo a livello di formati e servizi accessibili, Fire TV Stick 4K è semplicemente perfetto.

Pro
Supporta tutti i formati HDR
Dolby Atmos
Qualità video eccellente
Rapporto qualità-prezzo

Contro
Non ancora disponibile in Italia
Manca l’app di YouTube
Un po’ ingombrante per alcuni set-up

Scheda tecnica
Risoluzione massima: 2160p
HDR: HDR10, HLG, HDR10+, Dolby Vision
Connessioni: micro USB, HDMI
Connettività: Wi-Fi ac, Bluetooth 4.2, Ethernet (opzionale)
Dimensioni: 10.8 x 3 x 1.4cm
Peso: 54 grammi
Prezzo: 59,99 euro su Amazon.de


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest