JURASSIC PARK UNIVERSAL 4K
Featured home Notizie Smart home

Amazon porta in Italia Alexa e gli smart speaker Echo

smart speaker Echo

Dal 30 ottobre (ma i pre-order scontati del 40% sono già attivi) Amazon porterà in Italia l’assistente vocale Alexa e gli smart speaker della gamma Echo.

Ed eccoci finalmente qui, dopo un’attesa di mesi e mesi e dopo un ennesimo slittamento rispetto alle voci che riportavano un’uscita settembrina, a parlare dello sbarco in Italia dei prodotti Amazon Echo e di Alexa in versione italiana. Per chi ancora non lo sapesse, Alexa è l’assistente vocale/virtuale di Amazon disponibile finora in inglese e in poche altre lingue che rappresenta il vero cuore non solo dei dispositivi Echo, ma anche di prodotti di altri brand come cuffie, auricolari, smart speaker, soundbar, TV e amplificatori AV.

In pratica il rivale di Google Assistant (Cortana di Microsoft e Bixby di Samsung sono effettivamente molto indietro come diffusione) che dal 30 ottobre potremo finalmente sfruttare in italiano, chiedendo informazioni di ogni genere (meteo, risultati sportivi, notizie del giorno) e controllando la riproduzione musicale (volume, salto traccia, attivazione di una playlist) solo con la voce.

Amazon porta in Italia Alexa e gli smart speaker Echo

Tra 6 giorni infatti Amazon Italia inizierà a distribuire sia quattro dispositivi smart della sua gamma Echo con all’interno Alexa, sia alcuni accessori legati sempre alla serie Echo. E cosa ancora più interessante, forse per recuperare il terreno perduto nei confronti dei device Google Home già disponibili da tempo nel nostro Paese, Amazon Italia applicherà il 40% di sconto su tutti i nuovi prodotti in fase di preordine.

Un’occasione ghiotta insomma per entrare nel mondo di Alexa a prezzi molto concorrenziali, senza dimenticare che se acquistate un prodotto Echo avrete a disposizione tre mesi gratuiti di Amazon Music Unlimited (il servizio di streaming musicale di Amazon) con oltre 50 milioni di brani a disposizione, scaduti i quali potrete continuare a usufruire del servizio pagando 3,99 euro al mese per singolo dispositivo Echo contro i canonici 9,99 euro mensili.

Amazon porta in Italia Alexa e gli smart speaker Echo

Se per l’analisi dei singoli prodotti vi rimandiamo alle singole recensioni che troverete su queste pagine nei prossimi giorni, ci concentriamo ora sull’intera offerta di Amazon, che comprende gli smart speaker Echo Dot, Echo, Echo Spot ed Echo Plus disponibili dal 30 ottobre rispettivamente a 59,99, 99,99, 129,99 e 149,99 euro. Se però li prenotate già ora, li pagherete 35,99, 59,99, 77,99 e 89,99 euro. Tutti questi diffusori smart, wireless e multiroom (c’è anche la possibilità di abbinarne due per una configurazione in stereo) supportano Alexa e la connettività Bluetooth e Wi-Fi n dual-band, oltre a integrare un ingresso audio AUX da 3,5mm per il collegamento di una sorgente audio esterna.

Echo Dot (di terza generazione) ha al suo interno un driver da 41mm, mentre Echo integra un woofer da 63mm e un tweeter da 16mm, che diventano rispettivamente fa 76 e 20mm nel più grande Echo Plus, comprensivo anche di un’uscita audio. Echo Spot, con driver da 36mm, è il dispositivo più particolare, visto che integra un piccolo display LCD a colori che permette tra le altre cose di ricevere ed effettuare videochiamate quando collegato via Bluetooth a uno smartphone.

Amazon porta in Italia Alexa e gli smart speaker Echo

Interessante anche il fatto che ognuno di questi smart spekaer può essere acquistato in bundle con altri prodotti smart, come nel caso di un termostato intelligente (Alexa infatti è molto valido anche come assistente per la smart home), lampadine connesse e l’Echo Sub, un subwoofer wireless da 100W con cono da 15 cm venduto a 129,99 euro che se abbinato a due Echo o Echo Plus può dare vita a un sistema audio 2.1 completamente senza fili dal prezzo molto interessante se lo prenotate ora (309 euro contro i 429 euro di listino).

Un’offerta insomma molto variegata, dalla quale non ci aspettiamo forse prestazioni audio di riferimento (ma lo scopriremo a breve) ma che finalmente permetterà anche a noi italiani di sfruttare tutte le potenzialità di Alexa, che attraverso intelligenza artificiale e machine learning migliora con il tempo la comprensione delle richieste dell’utente e le sue preferenze. Certo, c’è poi tutto il discorso sulla privacy e della raccolta dei dati personali tipico di dispositivi sempre connessi come questi, anche se va ricordato che tutti gli smart speaker Echo permettono di spegnere il microfono quando si vuole in modo da non tenerlo sempre attivo.

Pin It on Pinterest