Featured home HI-FI Prove What Hi Fi

Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta

oberon 3

I Dali Oberon 3 sono diffusori da scaffale che puntano tutto su bassi, immagine stereo e ampiezza del soundstage… ma manca ancora qualcosa.

Cosa si nasconde dietro a un nome come Oberon? I lettori più attenti ricorderanno forse Oberon, il re delle fate in Sogno di una notte di mezza estate, mentre altri penseranno a un calciatore francese (che però si chiamava Obertan), o evocare un’immagine di un pianeta lontano lontano nell’universo di StarWars. Ma noi, naturalmente, abbiamo subito pensato a questa eccellente gamma di diffusori targata Dali.

Il Dali Oberon 3 è il terzo modello della gamma che recensiamo negli ultimi mesi dopo gli Oberon 1 e Oberon 5, entrambi premiati con la massima valutazione. È il diffusore da scaffale più grande della gamma, mentre gli Oberon 5 e 7, che completano la line-up della serie, sono modelli da pavimento. Finora siamo stati soddisfattissimi di questi diffusori ed eravamo quindi molto curiosi di saggiare le qualità degli Oberon 3, Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta

Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta

Costruzione e compatibilità

Se avete visto o conoscete già gli altri diffusori nella gamma, non troverete grandissime novità per questo modello “mediano”. Gli Oberon 3 hanno un cabinet in MDF lavorato a CNC e sono disponibili in quattro finiture in vinile: rovere chiaro, noce scuro, bianco e nero.

Il tweeter a cupola morbida da 29 mm è integrato in tutti i modelli della gamma e si caratterizza per una notevole leggerezza (meno della metà del peso della maggior parte dei diffusori rivali in questa fascia di prezzo). Dali afferma di aver lavorato duramente per migliorare il modo in cui il tweeter lavora nella gamma più bassa del suo abituale range di frequenze, con l’obiettivo di fornire un passaggio il più “liscio” possibile tra esso e il driver mid-bass da 18 cm.

Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta

Quest’ultimo è più grande rispetto a quello montato sugli Oberon 1 e la sua dimensione leggermente più grande del solito dovrebbe offrire più volume e una dinamica migliore e Dali mira anche a fornire un’ampia dispersione con buone prestazioni fuori asse. Gli Oberon 3 sfoggiano inoltre una porta reflex piuttosto generosa e quindi hanno bisogno di un po’ di spazio per respirare (meglio non posizionare questi diffusori in una stanza troppo piccola o troppo vicino al muro). All’apparenza sono diffusori sicuramente piacevoli, anche se non pensiamo che abbiano lo stesso appeal dei B&W 606 o dei KEF Q350.

Qualità audio

Sulla base delle prestazioni dei loro fratelli minori (Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esaltaOberon 1) e maggiori (Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta), abbiamo grandi aspettative per questi diffusori che però, pur offrendo una scala e un peso impressionanti per le loro dimensioni, a nostro avviso non hanno la stessa capacità complessiva degli altri Oberon fin qui testati.

Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta

Con un’altezza di 35cm, questi diffusori sono più grandi della media, il che significa che si ottiene un suono capace di bassi profondi. Ascoltate per esempio Angel dei Massive Attack e sentirete come il giro di basso portante abbia un peso e una profondità impressionanti per dei diffusori da scaffale. Allo stesso modo non li troverete carenti quando si tratta di riempire una stanza. Si trovano infatti perfettamente a proprio agio a volume elevato e offrono un suono ampio e spazioso.

Ciò però non significa che gli Oberon 3 siano incapaci di mettere in luce le più piccole sottigliezze e i minimi particolari. Un ascolto delle colonne sonore più famose di Hans Zimmer non solo enfatizza l’ampiezza del soundstage (specialmente con i diffusori rivolti direttamente verso di noi), ma mette anche in evidenza una valida immagine stereo, mostrando l’abilità degli Oberon 3 nel collocare abilmente gli strumenti nell’ambiente di ascolto.

Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta

Il compromesso al ribasso che abbiamo notato riguarda più che altro le dinamiche di basso livello, che non troviamo del tutto coinvolgenti a volumi più contenuti. L’attenzione alla gamma bassa ha anche un effetto sulla voce e sulle note più squillanti, che non suonano così aperte e intime quanto quelle dei diffusori B&W 606 o degli stessi Oberon 1. Questo forse perché il driver mid/bass più grande e il tweeter non funzionano in modo così armonioso come riscontrato sugli altri diffusori della gamma, con una combinazione finale che a nostro avviso non ha colto del tutto nel segno.

Verdetto

C’è sicuramente molto per cui farsi piacere gli Oberon 3 e in definitiva (come avrete capito dal voto finale) sono diffusori che si apprezzano con il minimo sforzo. Se cercate un suono pieno, ampio e con bassi profondi e buoni dettagli, fanno certamente al caso vostro. Considerando però la fascia di prezzo, è possibile trovare un equilibrio sonoro più completo e armonioso puntando su altri diffusori rivali. Insomma, questa volta niente cinque stelle, ma l’eccellenza è veramente a un passo.

  • Verdetto
4

Sommario

I Dali Oberon 3 sono diffusori da scaffale che puntano tutto su bassi, immagine stereo e ampiezza del soundstage… ma manca ancora qualcosa.

Pro
Sound ampio e spazioso
Buona immagine stereo
Gamma bassa molto generosa

Contro
Mancano un po’ di finezza
A questo prezzo si può trovare qualcosa di più equilibrato

Scheda tecnica
Tipo: da scaffale, reflex posteriore
Risposta in frequenza: 47-26.000 Hz
Sensibilità: 87 db
Impedenza nominale: 6 ohm
Frequenza crossover: 2400 Hz
Massima pressione sonora: 108 dB
Amplificatore consigliato: 25-150 watt
Altoparlanti: mid-woofer da 18 cm, tweeter da 29 mm
Dimensioni (AxLxP): 350x200x315 mm
Prezzo: 550 euro la coppia
Sito del produttore: www.dali-speakers.com
Distributore italiano: www.pixelengineering.it

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta e Dali Oberon 3: bassi portentosi, ma l’equilibrio non esalta dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest