JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Notizie Speciale CES 2018

CES 2018: cosa vedremo e cosa vorremmo vedere

CES 2018

Tra una settimana esatta si aprirà ufficialmente il CES 2018 di Las Vegas, il più grande evento tecnologico mondiale. Ecco cosa dobbiamo aspettarci.

Dal 9 al 12 gennaio il CES 2018 di Las Vegas catalizzerà l’attenzione generale degli appassionati di tecnologia in tutte le salse e anche noi seguiremo attentamente l’evento con news e speciali per non farvi perdere davvero nulla di questo importante appuntamento che apre il 2018. In attesa delle prime anticipazioni, che come al solito inizieranno a farsi largo sul web anche prima del 9 gennaio, abbiamo voluto allestire una piccola vetrina editoriale con alcune delle categorie che caratterizzeranno più di tutte l’evento di Las Vegas.

TV: trionferanno gli OLED

CES 2018: cosa vedremo e cosa vorremmo vedere

Il CES ha sempre rappresentato una vetrina fondamentale per i produttori di TV e mai come quest’anno le attese sono state così alte considerando anche i Mondiali di Calcio, che come da tradizione spingono moltissimo le vendite dei televisori. Aspettiamoci naturalmente quasi esclusivamente TV 4K OLED e LCD, anche se la vera novità sarà quella dell’8K, che finalmente dovrebbe uscire dal semplice stato prototipale e mostrare i primi modelli consumer anche grazie al recente rilascio delle specifiche dell’HDM 2.1.

Ci piacerebbe poi vedere sia OLED a basso prezzo (magari sotto i 1000 euro?), sia qualche top di gamma capace di farci sognare, che quasi sicuramente sarà il modello di LG destinato a succedere al meraviglioso W7 Signature. Naturalmente Samsung mostrerà i suoi cavalli di battaglia puntando sulla nuova gamma QLED e sull’HDR10+, anche se la sensazione è che saranno i TV OLED i veri protagonisti del CES 2018. Dopotutto, escludendo appunto Samsung, i principali produttori si sono convertiti in massa all’’OLED e ciò non farà altro che aumentare la concorrenza a tutto favore di noi appassionati.

Smartphone: qualche sorpresa

CES 2018: cosa vedremo e cosa vorremmo vedere

Contrariamente ai TV, gli smartphone non hanno mai avuto un grande risalto nel corso del CES, anche perché a febbraio si tiene il Mobile World Congress di Barcellona (l’evento per eccellenza del settore). Non per questo però non ci saranno novità; è quasi certo ad esempio che Sony presenterà un nuovo Xperia top di gamma con un design finalmente rinnovato che punterà finalmente su un display con cornici molto ridotte come va di moda in questo periodo.

Per Samsung dovrebbe essere presentato il Galaxy A8, un’alternativa di medio gamma al Galaxy S8 del quale dovrebbe riprendere alcune specifiche tecniche. Potrebbe anche essere mostrato agli addetti ai lavori (ma solo a porte chiuse e sotto embargo) il Galaxy S9, ma per ora si tratta solo di rumor e lo stesso dicasi per lo smartphone pieghevole Galaxy X, di cui si saprà qualcosa più probabilmente al MWC 2018.

Anche LG aspetterà l’evento spagnolo per mostrare le novità più attese, ma già al CES potrebbe toccare a uno o due modelli di gamma media, mentre Honor, in assenza di Huawei (anch’essa concentrata sul MWC), mostrerà sicuramente il suo nuovissimo View 10 che sarà lanciato a livello globale proprio questo mese. Come al solito infine nessuna traccia di Apple e Google, ormai abituate a presentare le rispettive novità in appositi eventi “interni” e al di fuori di qualsiasi manifestazione in stile CES.

Laptop: più sottili, più leggeri e con una super autonomia

CES 2018: cosa vedremo e cosa vorremmo vedere

Considerando come sia soprattutto l’IFA di Berlino a settembre a catalizzare l’attenzione dei produttori di PC (dopotutto si tratta del periodo “back to school”), su questo versante non aspettiamoci grandissime novità al CES 2018. Eppure qualcosa di interessante si vedrà sicuramente da nomi di primissimo piano come Dell, HP, Acer, Asus e Lenovo. Si tratterà più che altro di laptop top di gamma con a bordo le CPU Intel Coffee Lake di ottava generazione (ma non scordiamoci le novità Ryzen di AMD).

Il bellissimo XPS 13 di Dell dovrebbe ricevere un aggiornamento hardware e lo stesso dicasi per i convertibili Lenovo Yoga; in entrambi i casi non sarebbe male vedere il passaggio a display OLED, oltre che a un’autonomia ulteriormente migliorata. Anzi, proprio su questo versante i nuovi laptop Windows 10 basati su Snapdragon 835 (e quindi su piattaforma ARM) potrebbero rappresentare la novità più succosa e attesa, anche perché si parla di un’autonomia di oltre 20 ore.

Tanta curiosità anche per i PC gaming, con in testa Razer (vedremo altre “pazzie” come il laptop Project Valerie a tre display?), MSI, Asus ROG, Gigabyte e Legion (by Lenovo) che presenteranno sicuramente modelli interessanti per gli appassionati di videogiochi.

Audio: il regno delle cuffie

CES 2018: cosa vedremo e cosa vorremmo vedere

Gli amanti dell’Hi-Fi si aspettino pure un CES pieno di novità tra diffusori, amplificatori, integrati, pre e finali, anche se a nostro avviso saranno soprattutto le cuffie ad attrarre il maggior numero di appassionati audio. Aspettiamoci infatti modelli top di gamma cablati e wireless di Audio-Technica, Focal, Sennheiser e AKG, con la cancellazione del rumore che, dopo un 2017 esplosivo, sarà uno dei trend imperanti anche quest’anno.

L’altro grande trend, nato e affermatosi con gli Air Pods di Apple, sarà quello degli auricolari totalmente wireless. Un po’ perché sempre più produttori fanno uscire smartphone senza il jack audio da 3,5mm, un po’ perché i prezzi stanno calando, l’autonomia sta aumentando e nomi importanti come Samsung, Sony, Bose, B&O e Philips hanno già dimostrato che le alternative agli Air Pods ci sono e sono valide.

Fotocamere: emozioni a 360 gradi

CES 2018: cosa vedremo e cosa vorremmo vedere

Se di Nikon non vedremo quasi sicuramente nulla, Canon, Olympus e Panasonic potrebbero invece rivelare più di una novità. Panasonic ad esempio potrebbe svelare la GH5S, una versione aggiornata dell’eccezionale Lumix GH5 con un focus maggiore sulle riprese video e migliori prestazioni in situazioni di poca luce. Per Olympus aspettiamoci una nuova fotocamera entry level della gamma PEN (probabilmente sarà la PEN E-PL9), mentre i nuovi rumor che circondano Canon danno in uscita diversi nuovi modelli tra EOS 2000D, EOS 3000D, EOS 4000D ed EOS M50.

A fare il botto però dovrebbero essere le foto-videocamere a 360 gradi grazie anche all’espansione costante della realtà virtuale. Su questo versante Kodak e Ricoh mostreranno certamente qualcosa, ma aspettiamoci novità anche da due produttori molto più mianstream come Samsung e LG.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest