UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Audio portatile Notizie Wearable

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

auricolari apple airpods

Gli Apple AirPods sono auricolari belli, stilosi e innovativi. Ma se cercate un modello più completo e versatile o semplicemente diverso, la concorrenza sul mercato è agguerrita. Leggere per credere.

Se avete sposato l’iPhone 7 e volete acquistare i vostri primi auricolari interamente wireless, avete a disposizione un’ampia scelta di prodotti a parte gli Apple AirPods (qui la nostra recensione), ovviamente. Alcuni dei modelli citati qui sotto devono ancora arrivare sul mercato, ma altri sono già disponibili e si tratta, in generale, di prodotti piuttosto costosi e diversi dalla recente novità di Apple.

Che se da un lato vanta un metodo di connessione innovativo, una buona autonomia e un sensore a infrarossi che ferma la riproduzione musicale quando si tolgono gli auricolari dalle orecchie, dall’altro risultano piuttosto limitati come sistema di controllo, visto che per le opzioni in fase di riproduzione, senza tirare fuori ogni volta dalla tasca lo smartphone, bisogna utilizzare per forza Siri tramite comandi vocali o, cosa molto più comoda, affidarsi a un Apple Watch, che però non tutti hanno.

Insomma gli AirPods non sono auricolari perfetti ed è quindi giusto, guardarsi attorno (magari anche per non spendere i 179 euro richiesi da Apple) e trovare una possibile alternativa. Anche perché al fascino di dire definitivamente (e del tutto) addio ai cavi è sempre più difficile resistere. E questo vale anche se non avete un iPhone.

Erato Rio 3

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Disponibili in pre-order a 79 dollari sul sito ufficiale di Erato, questi auricolari wireless assicurano 6 ore di autonomia con una carica, integrano un microfono per interagire con Siri o Google Now e si controllano tramite tre piccoli tasti.

Erato Muse 5

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Ancora Eratro e ancora un modello disponibile a breve, anche se in questo caso il prezzo sale a 129 dollari. La diffderenza si giustifica con un design “universale”, che rende gli auricolari adatti anche alle conformazioni fisiche delle orecchie più particolari e a un sistema di audio 3D che migliora la qualità di ascolto e riduce la distorsione.

Earin

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Nessuna lucina lampeggiante e nessun microfono. Gli auricolari Earin sono stati concepiti per assicurare la massima leggerezza e infatti pesano solo 3,5 grammi ciascuno. Controindicazioni? Il prezzo (199 sterline su Amazon.co.uk) e l’autonomia di circa 150 minuti con una carica.

Samsung IconX

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Anche se il prezzo di listino è ben più alto, gli auricolari Samsung IconX (leggi l’approfondimento) si possono trovare online anche a circa 200 euro. Non male per un prodotto che oltre a tenere traccia di vari parametri (distanza, velocità, battito cardiaco, calorie bruciate), offre controlli tramite tocco e swipe e integra 4 GB di memoria interna, in modo da caricarvi sopra centinaia di canzoni e da ascoltarsele senza il bisogno di avere con sé uno smartphone. Non aspettatevi però una grande autonomia.

Verve Ones+

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Li trovate su Amazon.it a circa 190 euro e sono tra i pochi auricolari completamente wireless con certificazione IP 57, resistendo quindi per 30 minuti fino a un metro sott’acqua. Il case per la carica assicura un’autonomia fino a 12 ore e ogni auricolare integra un microfono per rispondere a telefonate e comunicare con Siri o Google Now.

Erato Apollo 7

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

329 euro per un paio di auricolari non sono pochi ma se cercate un modello con supporto allo streaming audio aptX, compatibilità con Siri e Google Now, 4 grammi di peso per ciascun auricolare e certificazione IPX 5, eccovi serviti.

Auricolari Onkyo W800BT

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

In Italia non sono facili da trovare, ma con qualche ricerca online si possono acquistare a circa 300 euro. Cifra importante, anche se è difficile rimanere delusi da Onkyo sul versante audio. Non mancano microfono e case per raddoppiare l’autonomia. Non aspettatevi però granché sul versante controlli.

Jabra Elite Sport

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Anche Jabra è sinonimo di qualità quando si parla di auricolari. Gli Elite Sport sono IP67 e resistono quindi per mezz’ora a tre metri sott’acqua, integrano un sensore per la misurazione dei battiti cardiaci (molto utile per gli sportivi), hanno un’autonomia di tre ore (più altre 6 con il case) e vantano una funzione per controllare quanto rumore esterno far passare. Li trovate a circa 250 euro su Amazon.it.

Bragi Dash

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Prezzi tra i 290 e i 390 euro per questi auricolari che vantano un sistema di interazione basato su gesture che, ad esempio, permette di scuotere la testa per rifiutare una chiamata o di fare un cenno del capo per accettarla. Da segnalare anche lo storage interno da 4 GB e un fitness tracker integrato monitorato con un’apposita app mobile.

GrandBeing

Auricolari: 10 alternative agli Apple AirPods

Siete ancora indecisi e volete spendere il meno possibile? Potreste puntare direttamente sui GrandBeing (45 euro su Amazon.it), auricolari wireless a prezzo budget con driver da 8 mm, microfono incorporato e autonomia di circa 3-4 ore. I controlli della riproduzione avvengono però solo tramite smartphone e la custodia non funge anche da batteria portatile come per altri auricolari completamente wireless.

 

Leggi anche

Apple AirPods: rivoluzionari ma poco pratici

Auricolari IconX: 5 motivi che li rendono unici

 


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest