Featured home Notizie TV

TV LG 2019: arriva il supporto per lo standard audio WiSA

wisa ready

Nove modelli della prossima line-up di TV OLED e LCD di LG saranno WiSA Ready e supporteranno quindi la trasmissione wireless di audio multicanale non compresso.

A settembre, come avevamo segnalato in questa news, la Wireless Speaker and Audio Association (WiSA) aveva annunciato il programma di certificazione WiSA Ready per TV, console di gioco, computer e altri tipi di prodotti. LG Electronics sarà il primo grande brand tecnologico ad aderire a questo programma. Il colosso coreano ha infatti confermato nelle scorse ore che la sua line-up TV OLED e LCD di punta del prossimo anno (per un totale di 9 modelli) sarà WiSA Ready.

Ciò significa che l’utente potrà acquistare un trasmettitore USB WiSA opzionale e collegarlo al TV, che in questo modo invierà un segnale wireless non compresso ai diffusori wireless e attivi compatibili WiSA come quelli nel listino di Bang & Olufsen, Harman Kardon e Klipsch. Questo segnale wireless opera nella banda di frequenza (non particolarmente congestionata) compresa tra i 5.2 e i 5.8 GHz e si dice abbia una latenza inferiore a 5 ms per sorgenti audio non compresse a 24 bit.

“WiSA supporta infatti fino a 8 canali di audio non compresso a 24 bit in grado di supportare i più recenti formati di decodifica audio, tra cui Dolby Atmos e DTS: X”, si legge in un recente comunicato di Summit Wireless Technologies, membro fondatore di WiSA e partner tecnologico di LG.

TV LG 2019: arriva il supporto per lo standard audio WiSA
Il sistema Reference Premiere HD Wireless di Klipsch

Che scenari apre questa novità? Essenzialmente uno, ovvero la possibilità di allestire un impianto multicanale (anche per Dolby Atmos e DTS:X) senza il bisogno di ricevitore AV e soprattutto senza dover stendere cavi di sorta, se non quelli di alimentazione per i singoli diffusori attivi. Una bella comodità per molti, anche se il grande scoglio da superare rimane quello dei prezzi.

I diffusori attivi e wireless a cui abbiamo fatto riferimento non costano infatti poco e ci riferiamo ai Bang & Olufsen Beolab 17 e 18, alla gamma Citation di Harman Kardon e alla serie Reference Premiere HD Wireless di Klipsch. Prezzi alti anche perché parliamo di sistemi multicanale completi e non solo di qualche diffusore da aggiungere magari a quelli tradizionali che abbiamo già. Se insomma si vuole un impianto WiSA, si deve prendere il pacchetto completo e rimane anche da vedere il costo del trasmettitore USB da collegare al TV.

TV LG 2019: arriva il supporto per lo standard audio WiSA
Harman Kardon Citation

E poi come sarà l’esperienza di ascolto di una traccia audio in Dolby Atmos con questo tipo di segnale wireless? Migliore, pari o peggiore di quella tradizionale attraverso un ricevitore AV? E quanto impatterà la necessità di dover alimentare ogni singolo diffusore nell’allestimento di un impianto simile, che volendo può comprendere fino a otto diffusori (che significano otto prese di corrente)? Si dovrà comunque ricorrere a prolunghe e ciabatte, mentre con un set-up tradizionale, nonostante la scomodità e il possibile impatto estetico dei cavi audio, di fatto solo il ricevitore AV e il subwoofer necessitano di prese di corrente.

Insomma, se a prima vista l’idea di un impianto Home Theater wireless con audio non compresso suona molto allettante, le incognite sono ancora numerose e il prezzo elevato rimane un ostacolo non da poco. Ne sapremo comunque di più all’imminente CES 2019 di Las Vegas, dove LG svelerà la sua nuova line-up di TV per il 2019 e maggior dettagli (o almeno speriamo) su questa novità.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest