KOCH MEDIA Ritorno morti viventi AF DIGITALE
Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD Guida 4K/BD/DVD - Pofi

Starry Eyes [BD]

Starry Eyes [BD]

Quando il sogno di raggiungere fama, successo e ricchezza oltre ogni immaginazione diventa un incubo a cui non si può sfuggire. Blu-ray Koch Media

Starry Eyes racconta di Sarah (Alex Essoe), che in quel di Los Angeles condivide un appartamento con un’amica, insegue il sogno di diventare attrice e nel frattempo si barcamena come cameriera.

Starry Eyes [BD]

Osteggiata dal suo stesso datore di lavoro, l’ennesimo insuccesso a un provino per una famosa e antica casa di produzione scatena l’ira della giovane che nascosta in bagno urlando si strappa i capelli. Il violento atteggiamento richiama l’attenzione degli addetti al casting che dopo averla rivista la convocano per un nuovo incontro, stavolta con la direzione.

L’attempato individuo che l’accoglie in ufficio si allontana sempre più dal copione del film, curioso di scoprire quanto Sarah tenga al successo facendo al contempo pesanti avances che la spingono a fuggire. Incapace di accettare il ritorno al vecchio lavoro e a una soffocante routine prende coraggio e torna dal laido individuo, pronta a mercificare il proprio corpo pur di ottenere la parte.

Starry Eyes [BD]

Risvegliatasi in totale black-out nel letto del suo appartamento, Sarah intraprende un’irreversibile alterazione di spirito e carne senza comprendere sino in fondo cosa stia realmente accadendo.

Esoterismo e satanismo sono alla base di Starry Eyes, racconto dalle tinte fosche che giunge direct to video in l’Italia a 4 anni di distanza dalla realizzazione. Rispetto a opere ben più modeste avrebbe meritato la proiezione in sala, rendendo ancor più interessanti gli eventi in cui la protagonista si ritrova coinvolta passando da attrice di belle speranze a mostruosità assassina.

Starry Eyes [BD]

Il piano di lettura del copione degli sceneggiatori/registi Kevin Kolsch e Dennis Widmyer (curatori del futuro remake di Pet Sematary) può anche rimanere in superficie, seguendo banalmente il percorso involutivo della giovane spinta a compiere ogni genere di efferatezza.

Di faustiana quanto orrorifica memoria il nesso più o meno stretto tra potere-fama-ricchezza nella società quanto nell’industria della settima arte e sacrificio della propria anima piuttosto che quella di altri: significative opere riecheggiano dal passato tra cui vale la pena ricordare lo sconvolgente Society di Brian Yuzna (1989), Il fantasma del palcoscenico di Brian De Palma (1974), Maps To The Stars di David Cronenberg (2014) sino al più recente Neon Demon di Nicholas Winding Refn (2016).

Starry Eyes [BD]

Osservare la decadenza del corpo e dello spirito tra angoscia, frustrazione, iperviolenza, sputando vermi e sangue è un’immagine forte e disturbante, metaforico dietro le quinte del dorato mondo di cui Hollywood è icona da sempre. Il raccapricciante viaggio verso il buio per risorgere a nuova luce di Sarah è in tal senso molto interessante anche se più dozzinale rispetto a opere di culto e illustri predecessori, ma non per questo meno valido.

VIDEO

Girato interamente digitale con camere RED a risoluzioni 4K/5K il film è stato poi finalizzato su Digital Intermediate 2K. Aspect ratio 2.35:1 (1920 x 1080/24p), codifica AVC/MPEG-4 su BD-50. La visione nel complesso è gradevole con risalto degli elementi anche in secondo piano e in background con cali nei passaggi meno luminosi che a conti fatti non avrebbero disturbato più di tanto lo spettacolo.

Click per ingrandire l’immagine (luminosità e contrasto sono stati alterati per accentuare la compressione)

Starry Eyes [BD]

Il guaio qui sono alcuni (rari) istanti in cui la compressione si fa maledettamente notare con evidenti crash delle sfumature anche in primo piano come quello che riportiamo qui sopra per dovere di cronaca. La palette cromatica non ha particolare vivacità, immaginiamo per scelte del cinematographer, mentre i neri alternano buona concretezza a inquadrature meno efficaci.

AUDIO

Doppia traccia DTS-HD Master Audio 5.1 canali italiano e inglese (24 bit), entrambe gradevoli e con una certa dinamica. La natura stessa dell’opera vede una prevalenza di dialoghi dal centrale di buona resa, qualche elemento discreto e relativa presenza della sezione rear così come del subwoofer. Consigliato anche in questo caso l’ascolto in originale per un più elevato coinvolgimento grazie al parlato in presa diretta.

Starry Eyes [BD]

EXTRA

Il provino di Alex Essoe (14′), circa 12′ minuti di scene omesse dal montaggio finale, breve ma interessante clip ‘Score to pictures’ che mostra il processo di creazione della colonna sonora osservando il compositore Jonathan Snipes all’opera (2′), galleria foto e trailer. Sottotitoli in italiano. Allegato il consueto libretto di approfondimenti testuali di Nocturno editore per la collana Midnight Factory.

TESTATO CON: TV Panasonic 4K TX-49FX780, UHD player Oppo UDP-203

Blu-ray disponibile su dvd-store.it

Starry Eyes [BD]
7 Recensione
Pro
Qualità immagini nella media ma...
Horror interessante
DTS-HD Master Audio 5.1
Extra da vedere
Contro
...ci sono alcuni crash delle sfumature
Riepilogo
Prodotto e distribuito da: Koch Media
Durata: 96'
Anno di produzione: 2014
Genere: Horror
Regia: Kevin Kolsch, Dennis Widmyer
Interpreti: Alex Essoe, Amanda Fuller, Noah Segan, Fabianne Therese, Shane Coffey, Natalie Castillo, Pat Healy, Nick Simmons
------
Supporto: BD 50
Aspect Ratio: 2.35:1
Codifica Video: 1080p MPEG-4 AVC
Audio: italiano, inglese DTS-HD Master Audio 5.1
Sottotitoli: italiano
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest