UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Audio portatile Featured home Prove Traduzioni

SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo?

SoundMagic E11C

Con un prezzo inferiore ai 60 euro, gli auricolari in-ear SoundMagic E11C continuano sulla strada dei loro predecessori e sfidano i Beyerdynamic Byron.

Gli auricolari in-ear SoundMagic E11C sono l’ultima aggiunta a una gamma che rappresenta una delle storie di successo più sorprendenti degli ultimi anni. Fondata nel 2005, SoundMagic è passata infatti molto rapidamente a essere una delle realtà più interessanti nel panorama degli in-ear economici e, a questi prezzi, dobbiamo ancora trovare un brand che possa gareggiare ad armi pari in quanto a rapporto qualità-prezzo.

I SoundMagic E10 hanno rappresentato per anni la scelta ideale per gli utenti interessati a in-ear cablati attorno ai 50 euro e sono stati seguiti dagli E10C guadagnando un microfono e un controller per la riproduzione. Questi nuovissimi SoundMagic E11C targati 2018 sono gli eredi dei 10EC e dobbiamo ammettere che ci troviamo di fronte un’altra volta a un prodotto da cinque stelle.

SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo?

Costruzione e confort

Chiaramente non spaventati dal mettere in risalto una ricetta vincente, gli auricolari SoundMagic E11C hanno un driver aggiornato che promette miglioramenti del suono e un nuovo cavo in rame argentato. Non fosse per queste novità, gli auricolari in-ear E11C sarebbero quasi indistinguibili dai predecessori grazie a quel tipico design cilindrico in alluminio e a una scelta di gommini in silicone di piccole, medie e grandi dimensioni, ora anche in argento. C’è anche una custodia, nel caso foste così ordinati e organizzati da usarne una. Forse non c’è nemmeno bisogno di dirlo, ma visto che parliamo di auricolari cablati con il classico jack da 3,5mm, avrete bisogno di un adattatore se vorrete usarli con un iPhone/iPad recente o con un device Android dotato di USB-C e privo della presa cuffie.

Sul cavo dell’auricolare sinistro troviamo l’immancabile controller con microfono integrato. È un piccolo telecomando a tre pulsanti che funziona con dispositivi iOS e Android e che offre il controllo del volume e dell’arresto/avvio della riproduzione. Il telecomando è leggero e non invadente, quindi non dovreste soffrire di rumori indesiderati.

SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo?

Qualità audio

SoundMagic potrebbe aver aggiornato il driver, ma la firma sonora del brand è del tutto familiare alle nostre orecchie. Detto in parole povere, gli E11C suonano davvero egregiamente per essere auricolari in-ear da poco più di 50 euro. Assicuratevi di scegliere i gommini giusti per le vostre orecchie e dovreste ottenere una vestibilità aderente che non solo isola il rumore esterno in modo ottimale, ma assicura anche di ascoltare uno spettro sonoro completo, con il risultato di suono ben bilanciato, divertente ed energico.

Ascoltiamo God’s Plan di Drake e le note profonde e basse colpiscono come dovrebbero con profondità e calore, mentre gli hi-hat risaltano con le loro alte frequenze senza però diventare mai troppo invadenti o eccessivamente chiari e brillanti. La voce elaborata di Drake si estende comodamente nella gamma media e, di nuovo, la brillantezza risulta essere un punto di forza di questi auricolari. T69 Collapse degli Aphex Twin è già una sfida più impegnativa ma, grazie ad acuti nitidi non troppo chiari, l’energica base percussiva del brano è restituita con grande vitalità e controllo.

SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo?

Una traccia dance in 4/4 è sempre un buon banco di prova per testare il timing e Algol di Troy è un esempio perfetto che denota l’estrema facilità di questi auricolari di non perdersi nemmeno un beat anche in un brano simile. I SoundMagic E11C offrono insomma un ascolto estremamente piacevole e compiuto e solo in un confronto diretto con i rivali Beyerdynamic Byron (altri in-ear da cinque stelle) cedono un po’ il passo. I Byron infatti suonano in modo un po’ più organico e assicurano un suono più coinvolgente.

Questo è l’unico piccolo limite degli E11C. Il loro suono corposo è indubbiamente guidato da una gamma alta brillante e diretto, mentre i Byron emettono un suono più teso e con un po’ più di solidità in gamma bassa, ma questa è in gran parte una preferenza personale. Vale anche la pena sottolineare che la sensibilità di 112 dB è piuttosto alta, il che significa non solo che i SoundMagic E11C possono offrire un volume elevato, ma anche che useranno meno energia del vostro dispositivo al volume medio di ascolto, il che è un vantaggio.

SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo?

Verdetto

Gli auricolari in-ear SoundMagic E11C continuano sulla strada lastricata di lodi dei loro predecessori e offrono un sound brillante, ben equilibrato e molto attento al timing. A questo prezzo è davvero difficile (se non impossibile) trovare qualcosa di meglio.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo? e SoundMagic E11C: cosa chiedere di più a questo prezzo? dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Summary

Con un prezzo inferiore ai 60 euro, gli auricolari in-ear SoundMagic E11C continuano sull’ottima strada dei loro predecessori e sfidano con successo i Beyerdynamic Byron.

Pro
Sound divertente ed equilibrato
Controller e microfono
Ottimo volume

Contro
A questo prezzo nulla da segnalare

Scheda tecnica
Trasduttori: dinamici da 10mm al Neodimio
Risposta in frequenza: 15Hz-22KHz
Impedenza: 46 Ohm
Sensibilità: 112 dB
Lunghezza cavo: 1.2m
Peso: 15g
Prezzo: 56 euro
Sito del produttore: www.soundmagic.com


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest