Featured home Notizie TV

Samsung Symphony TV: ecco come suoneranno i prossimi TV QLED 8K

Samsung Symphony TV: ecco come suoneranno i prossimi TV QLED 8K

Samsung dovrebbe presentare al CES 2020 la tecnologia Samsung Symphony TV per migliorare l’audio dei suoi prossimi TV QLED 8K

Samsung Electronics ha in programma di presentare al CES 2020 di gennaio un nuovo sistema audio per TV, con lo scopo di superare quelli che sono i classici limiti dei televisori odierni a livello sonoro. Sebbene siano circolati alcuni nomi in precedenza come Samsung Symphony, Q-Symphony e Samsung Q-Symphony, questo nuovo sistema sviluppato nei Samsung Audio Lab californiani dovrebbe prendere il nome di Samsung Symphony TV e indicherebbe appunto un TV di fascia alta dotato di un particolare sistema audio che integra speaker nel televisore e una soundbar.

Fino ad ora l’audio proveniente da un TV e l’audio di una soundbar sono stati gestiti separatamente. Quando infatti viene collegata e accesa una soundbar, l’audio proveniente dal TV viene disattivato automaticamente. Queste due sorgenti audio non hanno quindi mai funzionato contemporaneamente a causa di limitazioni tecniche.

Il sistema Samsung Symphony TV, seppur ancora un po’ fumoso vista anche la completa assenza di immagini (ci basiamo infatti sulla traduzione inglese di una news apparsa sul sito coreano ETNews), avrà speaker separati che avranno i loro ruoli divisi in base alla qualità del suono ottimizzata per un contenuto. Samsung ha così diviso i diffusori in uno per la gamma bassa, uno per la gamma media e uno per la gamma alta. Fondamentalmente gli altoparlanti del TV riprodurranno la gamma media per restituire i dialoghi più centralmente possibile e dare l’impressione che arrivino direttamente dal TV, mentre una soundbar integrata riprodurrà le altre due gamme.

Samsung Symphony TV: ecco come suoneranno i prossimi TV QLED 8K

Inoltre, grazie a intelligenza artificiale e machine learning, il TV analizzerà il contenuto video in riproduzione e capirà quale altoparlante deve fornire quale suono. Il motivo per cui Samsung si è focalizzata sul miglioramento dell’audio del TV è perché c’è stato un aumento delle richieste di un suono di alta qualità che possa adattarsi al meglio ai televisori di fascia premium. Non a caso il marchio Samsung Symphony TV verrà applicato ai nuovi televisori QLED 8K che vedremo in anteprima al CES 2020 e, sempre a Las Vegas, ci sarà posto per nuove soundbar di fascia premium non meglio specificate.

La cosa interessante sarà capire come questo sistema audio si porrà di fronte a quelli forniti da Sony e LG per alcuni dei loro TV top di gamma, come l’Acoustic Surface nel primo caso (il suono viene prodotto direttamente dallo schermo) e la soundbar inclusa nel pacchetto del TV OLED W9, ma potremmo citare benissimo anche l’OLED 934 di Philips con la soundbar creata da B&W o soluzioni molto raffinate (e anche molto costose) come quella del Beovision Harmony di B&O.

Giusto per far capire che è da diverso tempo che ogni produttore di TV cerca una strada personale per migliorare l’audio dei propri TV top di gamma e siamo davvero curiosi di capire come questa nuova creazione di Samsung, che al momento non offre alcun sistema audio particolare per i suoi TV più costosi, si comporterà alla prova dei fatti. Per scoprirlo però, bisognerà attendere ancora qualche settimana.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest