UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Home cinema Prove What Hi Fi

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro… pezzi

Samsung HW-N950

Più che una soundbar tradizionale, il Samsung HW-N950 è un valido sistema audio a quattro componenti che emula un Dolby Atmos a 7.1.4 canali.

Le soundbar Dolby Atmos, seppur con numeri minori, sono entrate a far parte ufficialmente dei fenomeni tecnologici del 2017 assieme ai vari fidget spinners, proiettori 4K vobulati a prezzi accessibili e smart speaker, ma quest’anno hanno accelerato ancora di più la loro corsa com’era logico succedesse, attirando più produttori e puntando su prezzi leggermente inferiori.

Finora però non tutti i brand sono stati particolarmente convincenti nel fornire una valida esperienza audio surround “a oggetti” basata su Dolby Atmos. Tuttavia questa soundbar Samsung HW-N950 realizzata in partnership con Harman Kardon, pur non essendo perfetta, si pone come uno dei migliori modelli sul mercato, raggiungendo la Sony HT-ST5000 e la precedente Samsung HW-K950 nell’elenco delle soundbar Atmos che vale la pena considerare. E in fondo ce l’aspettavamo, visto che stiamo parlando di un prodotto che quando (a brevissimo) arriverà in Italia avrà un prezzo di listino vicino ai 1800 euro.

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi

Chi investe denaro per il Dolby Atmos lo fa per la promessa di un suono surround con un effetto avvolgente e ultra dettagliato. Sebbene sia praticamente impossibile replicare realmente la presenza di diffusori a soffitto usando solo driver di una soundbar rivolti verso l’alto, brand come Samsung, Sony, Yamaha e in misura minore LG stanno dimostrando una grande determinazione nel rendere queste soluzioni le più vicine possibili a una vera esperienza Atmos.

Caratteristiche

Con la sua gamma di driver interni la Samsung HW-N950 ha buone possibilità di raggiungere questo scopo. Ci sono infatti ben 18 diffusori in questo “pacchetto multi-box”, che comprende una soundbar con sei driver e tre tweeter lungo la parte anteriore, due laterali e due rivolti verso l’alto, un subwoofer wireless con cono da 20 cm e due moduli wireless posteriori, ciascuno con un altoparlante rivolto verso l’alto e uno rivolto verso l’ascoltatore.

Insomma, più un sistema audio che una semplice soundbar, sebbene “l’impegno” a livello spaziale e ambientale sia molto più ridotto rispetto a un kit tradizionale con 5 o sette diffusori separati più relativi speaker Atmos rivolti verso l’alto o installati a soffitto. Parliamo comunque di un sistema che emula una configurazione a 7.1.4 canali e garantisce una potenza di oltre 500W. Davvero niente male… almeno sulla carta.

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi

Per essere poi un sistema multi-box, il Samsung HW-N950 è straordinariamente semplice da configurare. Questo grazie alla perfetta connessione automatica tra soundbar, subwoofer e moduli posteriori. Accendeteli e tutto si abbina in pochi secondi. Naturalmente ciascuno dei quattro componenti richiede una presa di corrente, ma per merito della natura in gran parte wireless del sistema l’unico cavo necessario è quello tra la soundbar e il lettore Blu-ray, la console o il TV.

Le tre prese HDMI 2.0 HDCP 2.2 della soundbar comprendono due ingressi e un’uscita (incluso ARC), mentre un ingresso ottico fornisce un mezzo alternativo per collegare una sorgente digitale. Non troviamo invece un ingresso analogico da 3,5 mm per collegare lettori musicali o smartphone tramite la classica presa ausiliaria aux, ma la soundbar supporta Bluetooth e Wi-Fi per lo streaming da uno smartphone o tablet e non si tratta quindi un’assenza pesante.

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi

Costruzione

Con 1,2 metri, la lunghezza della soundbar si estende praticamente fino alla larghezza di uno schermo TV da 55 o 65 pollici. Non è insomma un componente compatto o che passi inosservato, ma a nostro avviso va segnalata più l’altezza di 8 cm che non la lunghezza. Installata di fronte a un OLED LGC8 da 65’’, la soundbar arriva infatti a nascondere circa 1 cm della parte inferiore dello schermo, mentre con altri TV più “sospesi” dalla superficie d’appoggio (o con un’elegante installazione a parete) il problema non si pone.

Qualità audio

Il soundstage di questo sistema Samsung è anche la sua caratteristica sonora di spicco. Nessun’altra soundbar ha infatti riempito la nostra sala prove in modo così incisivo. Di per sé l’unità principale fa una grande impressione (i suoi diffusori rivolti verso l’alto fanno un buon lavoro nell’aggiungere al mix sonoro una sensazione di altezza e verticalità), mentre i moduli posteriori separati forniscono i sottili effetti surround e rear che rendono le tracce audio multicanale di un film ancora più atmosferiche e coinvolgenti.

Come primo test abbiamo preso l’Ultra HD Blu-ray britannico di Thor Ragnarok per gustarci la battaglia nell’arena in Dolby Atmos; l’esultanza della folla riempie davvero ogni angolo del campo sonoro, così come il suono dell’astronave quando circonda il pianeta spazzatura di Sakaar. Posizionati a circa 3 metri l’uno dall’altro nel nostro set-up, i moduli e la soundbar appaiono decisamente ben integrati tra loro.

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi

Oltre all’impressionante impatto sonoro, il sistema HW-N950 si impone anche con il suo subwoofer dal design innovativo. Il basso è a dir poco devastante e fa sì che i nostri piedi piantati sul pavimento sentano davvero l’impatto dei pugni di Hulk, anche se ci ritroviamo ad abbassare il volume di un paio di tacche usando il comodo telecomando. A volume standard infatti il subwoofer può facilmente “impantanare” il resto della presentazione.

Anche le voci sono solide. In realtà, tutto ciò che riguarda la presentazione lo è. E anche quando la soundbar è al massimo volume, riesce in gran parte a mantenersi al riparo da durezze o asprezze solitamente comuni per le soundbar spinte al loro limite massimo. Passiamo alla traccia inglese sempre in Dolby Atmos del cofanetto in UHD de Il Trono di spade e gli effetti più sottili (gli zoccoli dei cavalli e il crepitio della legna che arde) possono essere ascoltati chiaramente, aggiungendo un senso di profondità e stratificazione al campo sonoro che non è facile riscontrare in altri sistemi simili.

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi

Ancora una volta i moduli posteriori fanno un buon lavoro aggiungendo atmosfera (il chiacchiericcio e il trambusto nel cortile di Winterfell e il vento che soffia intorno ai boschi fuori dalle mura), con in più il subwoofer che non si tira indietro quando deve sottolineare l’impatto del cancello mentre viene abbassato. Nel complesso però abbiamo notato una leggera mancanza di punch dinamico e nitidezza nella presentazione, soprattutto nel confronto con il diretto rivale Sony HT-ST5000 (che tra l’altro costa leggermente meno e non ha i due moduli separati). Ecco perché, nella valutazione finale qui sotto, vedete quattro e non cinque stelline.

Una leggera sensazione di moderazione in gamma media sembra in qualche modo “trattenere” il sistema di Samsung. C’è una mancanza di assoluta chiarezza e attacco nella colonna sonora ricca di synth di Thor Ragnarok, una mancanza che sperimentiamo anche quando ascoltiamo musica in streaming tramite Bluetooth. Gli effetti di impatto in gamma bassa sono indubbiamente solidi ma non particolarmente “duri”, il che dipende in parte da una certa mancanza di tensione del sub. Se infatti l’uscita in termini di watt è più che abbondante, le note di basso sono un po’ più “sgonfie” del previsto. Inoltre, a contribuire alle quattro stelle, è anche il fatto che questo sistema di Samsung costa circa 300 euro in più rispetto alla soundbar di Sony, ovvero il prezzo odierno di un discreto lettore UHD.

Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi

Verdetto

Nonostante alcune lacune, il Samsung HW-N950 si è rivelato uno dei sistemi-soundbar Dolby Atmos più efficaci che abbiamo ascoltato, ricreando uno stage sonoro di dimensioni eccezionali grazie ai numerosi driver coinvolti. Potrebbe non essere il non plus ultra in termini di dinamica e come resa musicale, ma per una soluzione surround moderna e senza fronzoli che sfrutta bene i formati audio più moderni, il Samsung HW-N950 rimane qualcosa di davvero notevole.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi e Samsung HW-N950: il Dolby Atmos si fa in quattro... pezzi dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
4

Summary

Più che una soundbar tradizionale, il Samsung HW-N950 è un valido sistema audio a quattro componenti che emula un Dolby Atmos a 7.1.4 canali.

Pro
Soundstage molto ampio
Efficacia del Dolby Atmos
Presentazione solida e brillante

Contro
Manca un po’ di spinta dinamica
I bassi sono un po’ sgonfi
Occhio alle dimensioni

Scheda tecnica
Numero canali: 7.1.4
Potenza: 512W
Connessioni: 2xHDMI In 2.0a HDCP 2.2, 1xHDMI Out (ARC), 1xingresso digitale ottico
Connettività: Wi-Fi, Bluetooth
Dimensioni: soundbar (1230 x 82 x 140mm), subwoofer (200 x 400 x 420mm)
Prezzo: 1.799 euro
Sito del produttore: samsung.com/it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest