JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Mobile Notizie

Huawei Mate X 2: i brevetti sono stati depositati

Huawei Mate X 2: i brevetti sono stati depositati

Anche se il lancio del tanto atteso smartphone pieghevole Mate X è stato posticipato, Huawei sta già lavorando sul suo successore, il Mate X 2.

Nel luglio 2018 (prima dell’introduzione del Galaxy Fold), Huawei Technologies ha depositato un brevetto di design presso il WIPO Global Design Database. Il brevetto è stato reso noto il 18 giugno 2019 e mostra uno smartphone pieghevole che a prima vista assomiglia molto al Mate X che quindi chiameremo Mate X 2, in attesa di sapere se questo sarà l’effettivo nome del prossimo smartphone pieghevole di Huawei.

Mate X, versione 2

Se si guardano meglio i disegni, si vede che il dispositivo può essere piegato verso l’interno, ideale quando si porta lo smartphone con sé, per far sì che lo schermo rimanga protetto da graffi e urti. Inoltre, è stato aggiunto un secondo schermo frontale, rendendo il design molto simile al Fold.

Il brevetto si compone di otto disegni. Questa volta non sono semplici schizzi: Huawei ha aggiunto rendering 3D che mostrano come dovrebbe essere il nuovo smartphone. Ciò indica inoltre che il produttore cinese sta effettivamente sviluppando questo dispositivo. Sembra quindi essere un logico successore del Mate X.

Huawei Mate X 2: i brevetti sono stati depositati

Doppio schermo

Proprio come con Huawei Mate X, lo smartphone brevettato ha una barra laterale. Ciò include il sistema di telecamere, composto da diversi obiettivi per fotocamere. Probabilmente il dispositivo sarà di nuovo dotato di obiettivi Leica. Grazie all’utilizzo di una barra laterale, è possibile creare un design quasi a schermo intero, senza notch. Quando si piega lo smartphone, l’ampio schermo flessibile si trova all’interno.

Quando si utilizza il dispositivo, potrebbe essere utile, in alcuni casi, usare solo una sezione dello schermo. Infine, non è sempre necessario uno schermo in formato tablet. È quindi un ulteriore vantaggio che Huawei ha aggiunto un secondo schermo nella parte anteriore del dispositivo. Lo schermo anteriore del Mate X 2 è anche notevolmente più grande di quello del Galaxy Fold .

Case in metallo

Anche il case sembra essere portato a un nuovo livello. Il dispositivo ha una custodia metallica che sembra essere piuttosto sottile. Gli angoli dello smartphone pieghevole sono notevolmente più arrotondati rispetto al design esistente. Un pulsante è posizionato sul lato destro, con lo scomparto SIM direttamente sopra di esso. Guardando i disegni, manca una connessione per caricabatterie. È possibile che questo smartphone possa essere ricaricato solo in modalità wireless, sebbene non sia possibile escludere che una porta USB-C verrà comunque aggiunta al modello finale.

Il design dello smartphone aggiornato sembra superare a tutti gli effetti il ​​design di Mate X e Galaxy Fold. Quando non si usa lo smartphone, lo schermo flessibile rimane ben protetto e si può disporre di un display anteriore più piccolo, ma a schermo intero. Una volta aperto, un grande schermo si sviluppa, senza intaccare.

Huawei Mate X 2: i brevetti sono stati depositati

Data di lancio non prevedibile

Sfortunatamente, non è ancora chiaro quando Huawei presenterà il suo smartphone pieghevole di seconda generazione. Il lancio sia del Samsung Galaxy Fold sia del Mate X è stato posticipato per il momento. La ragione del Fold è chiara. Samsung sta lavorando in background su uno schermo flessibile migliorato, dopo che diverse modelli si sono rotti dopo un giorno di utilizzo.

Con lo smartphone pieghevole Huawei Mate, è un po’ più complicato e anche se il CEO di Huawei ha indicato che vuole effettuare test aggiuntivi al fine di prevenire problemi simili a quelli del Galaxy Fold, sembra ovvio che il divieto americano ha svolto un ruolo importante in questo ritardo. Infine, è bene ricordare che l’azienda cinese non può più introdurre smartphone che funzionano sul sistema operativo Android.

Nel giro di pochi mesi, il sistema operativo Ark OS/HongMeng di Huawei potrebbe essere pronto, ma la domanda è come funzionerà questo sistema operativo e se Huawei riuscirà a creare un app store tanto grande quanto quello di Google. Ciò potrebbe ostacolare l’introduzione di nuovi smartphone pieghevoli visto che gli sviluppatori dovranno proporre app che si integrino alla perfezione con questi modelli e non è detto che ne valga la pena, visto che un prevedibile prezzo molto alto non aiuterà nelle vendite in massa del nuovo smartphone pieghevole.

Huawei Mate X 2: i brevetti sono stati depositati

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest