CARRIE KOCH MEDIA
Featured home Mobile Prove

Samsung Galaxy S9 vs Sony Xperia XZ2: la sfida dei campioni Android

Xperia XZ2

Il Galaxy S9 e l’Xperia XZ2 sono due tra gli smartphone Android top di gamma più gettonati del momento, ma solo uno emergerà vincitore da questo scontro tra titani.

È una primavera a dir poco frenetica per gli smartphone top di gamma e due dei modelli più importanti e chiacchierati in questo periodo sono senza dubbio il Samsung Galaxy S9 e il Sony Xperia XZ2. Entrambi sono phablet di fascia alta con componenti hardware al top e prezzi certamente non per tutti, ma nonostante alcune somiglianze sono piuttosto diversi in termini di design, display e molti altri dettagli.

Se quindi siete indecisi su quale nuovo top di gamma Android investire, ecco una sfida all’ultima feature dalla quale uscirà un solo vincitore, non prima però di aver accennato ai prezzi. Il Galaxy S9 si può già trovare oggi online a 680 euro, mentre il Sony Xperia XZ2 (che però è più recente del rivale) si attesta attorno ai 790 euro. Oltre 100 euro di differenza che conteranno non poco in fase di verdetto.

Design

Probabilmente avete già visto il Galaxy S9 e in ogni caso è praticamente identico al Galaxy S8 dello scorso anno. Questo però non è un problema, dal momento che il Galaxy S8 è stato il nostro smartphone Android di riferimento per diversi mesi (per non dire un anno intero) e il suo design elegante, curvo e ultra-minimalista è ancora un gran bel vedere (e toccare). L’unica vera e apprezzabile differenza di design rispetto al predecessore è lo spostamento del sensore di impronte digitali sotto la fotocamera posteriore, invece che al suo fianco (soluzione in effetti criticata dal molti utenti del S8).

Il Sony Xperia XZ2 prende una piccola parte di ispirazione proprio dai Galaxy S8-S9 per i suoi lati leggermente curvi, ma a ben vedere questo non è un tratto così distintivo, visto che le somiglianze maggiori sono con il Google Pixel 2 XL. Aggiungete un pannello posteriore in vetro ed è sicuramente lo smartphone più bello (e soprattutto meno squadrato) che Sony abbia mai realizzato fino ad oggi, anche se questo cambiamento di passo ha reso l’XZ2 un po’ troppo simile a tanti altri top di gamma Android e gli ha fatto perdere un po’ di personalità (dopotutto fino a pochi mesi fa un Xperia si riconosceva immediatamente).

Vincitore: Samsung Galaxy S9

Display

Ecco dove Samsung ha un vantaggio chiave. Il display Super AMOLED Quad HD curvo del Galaxy S8 da 5,8 pollici (18,5:9) è stato senza dubbio il miglior schermo per smartphone dello scorso anno e il Galaxy S9 continua su questa strada, sebbene monti un pannello un po’ più luminoso e con lo stesso ed elevatissimo contrasto. Il display del Sony Xperia XZ2 in 18:9 è invece un più “comune” LCD da 5,7 pollici con risoluzione 1080p (più precisamente è un Full HD+ da 2160×1080 pixel). Supporta l’HDR, ma a livello di colori, contrasto e definizione pura non ci ha convinti come ha fatto l’S9

Vincitore: Samsung Galaxy S9

Fotocamera

Il Galaxy S9 ha fatto diversi passi avanti rispetto al predecessore a livello fotografico, abbassando sostanzialmente l’apertura del modulo posteriore da 12 megapixel a f/1.5 (da f/1.7) per far entrare più luce. Apertura tra l’altro variabile visto che in presenza di molta luce la fotocamera passa automaticamente a f/2.4, per poi scendere a f/1.5 in situazioni meno luminose e “difficili”. Una novità davvero interessante, anche se non è quell’enorme cambiamento che ci saremmo aspettati.

Anche così comunque i risultati parlano da soli. Sebbene il Galaxy S9 non raggiunga le vette del Gogole Pixel 2 a livello fotografico, otterrete scatti estremamente nitidi e chiari, con in più le foto notturne o comunque poco illuminate che fanno segnato un deciso miglioramento rispetto a quanto visto su Galaxy S8.

Sony continua invece a rimanere un po’ indietro rispetto alla concorrenza. L’Xperia XZ2 offre infatti prestazioni fotografiche inferiori rispetto ai vari S9, iPhone X e Pixel 2 XL, ma è comunque in grado di eseguire scatti eccezionali in determinate circostanze. Otterrete infatti foto eccellenti in condizioni di forte illuminazione, ma con poca luce i risultati sono sottotono a causa della mancanza di stabilizzazione ottica dell’immagine e dell’apertura f/2.0. Non è proprio quella qualità al top che ci aspetteremmo da un top di gamma del 2018.

Le riprese video del XZ2 sono invece ottime grazie alla possibilità di registrare filmati in 4K HDR con profondità colore a 10 bit, per non parlare dei video in super slow-motion in 1080p a 960 fps contro i 720p del Galaxy S9. Ma questi benefici appaiono secondari nell’uso quotidiano, mentre i vantaggi fotografici del S9 sono molto più tangibili dall’utente medio.

Vincitore: Samsung Galaxy S9

Prestazioni

Il Galaxy S9 in versione europea (e quindi anche italiana) viene fornito con il processore octa-core Exynos 9810 prodotto dalla stessa Samsung. Un SoC certamente all’altezza della situazione, tanto che diversi benchmark approdati in rete lo danno vincitore rispetto allo Snapdragon 845 di Qualcomm montato sulla versione USA del S9.

L’Xperia XZ2 monta proprio lo Snapdragon 845 (che comunque è un bel passo avanti rispetto al 835), ma nell’utilizzo di tutti i giorni è davvero difficile notare differenze tra i due smartphone a livello prestazioni con giochi, app, scrolling delle pagine web, tempo di apertura delle applicazioni e multitasking (dopotutto entrambi sono equipaggiati con 4 GB di RAM).

Vincitore: pareggio

Autonomia… e tutto il resto

Il Galaxy S9 monta la stessa batteria da 3.000 mAh vista già lo scorso anno a bordo del S8, quando riusciva ad assicurare una giornata piena di utilizzo senza troppi problemi. La batteria del Sony Xperia XZ2, d’altra parte, si spinge fino a 3.180 mAh e il display con risoluzione più bassa è meno energivoro di quello di S9. Non a caso durante la nostra prova abbiamo scoperto che l’Xperia XZ2 ha una maggiore autonomia, consumando meno la batteria durante un test di visione con l’app di Netflix e assicurando un leggero vantaggio nella durata giornaliera anche con un uso intensivo dello smartphone.

Entrambi gli smartphone offrono inoltre la ricarica wireless, sono resistenti all’acqua e alla polvere grazie alla certificazione IP68 e integrano 64 GB di memoria interna con anche il supporto per schede microSD. Il Sony però è privo del jack cuffie e quindi per utilizzarlo come lettore musicale si deve ricorrere a cuffie/auricolari Bluetooth o con connettore USB-C, mentre Samsung ha saggiamente mantenuto il jack per la gioia di colori (e sono tantissimi) che non vogliono giustamente rinunciare al cavo.

Il Galaxy S9 supporta inoltre la nuova dock DeX Pad, che consente di collegare un monitor esterno e utilizzare lo smartphone come un PC desktop, e il visore Gear VR, offrendo così due grandi vantaggi a chi, nella scelta di un nuovo smartphone, non ne considera solo le caratteristiche tecniche ma anche tutto quello che può offrire “a lato”.

Vincitore: pareggio

Verdetto: Samsung Galaxy S9

Il Sony Xperia XZ2 mostra diversi miglioramenti rispetto ai predecessori tra il design rinnovato, le riprese video 4K HDR e il processore Snapdragon 845. Eppure, a vincere questa sfida, è il Galaxy S9, che nonostante non rappresenti nulla di rivoluzionario rispetto al Galaxy S8 è preferibile al rivale di Sony sotto diversi punti di vista (display, design, qualità fotografica). Se poi consideriamo (come accennavamo prima) gli oltre 100 euro in meno a favore del S9, la scelta diventa ancora più facile.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Social

Pin It on Pinterest