AF Focus Featured home Tecnologie Tendenze

Cuffie Sony WH-1000XM4: ecco come vorremmo le eredi delle XM3

WH-1000XM4

Le cuffie Sony WH-1000XM4 usciranno sicuramente entro l’anno e avranno il non facile compito di migliorare le XM3. Ecco come potrebbero farlo

È facile dimenticare come, fino a non molto tempo fa, il mercato delle cuffie con cancellazione del rumore fosse interamente dominato da Bose. Ora non è più così e praticamente ogni produttore audio degno di nota è entrato in questo settore, con le Sony WH-1000XM3 che, dopo quasi due anni dalla loro uscita, sono forse il modello che “tira” ancora di più.

La loro popolarità è comprensibile e ancora oggi sono cuffie favolose, ma con nomi del calibro di Sennheiser e B&W che stanno sgomitando a suon di cuffie premium, è inevitabile che Sony farà uscire le eredi delle XM3 molto presto (alcuni, a dire il vero, si aspettavano l’annuncio già al CES 2020 del mese scorso) e non vediamo l’ora di vedere come saranno.

Grazie a un recente avvistamento presso l’FCC (la Federal Communications Commission statunitense), sappiamo che le cuffie WH-1000XM4 sono in arrivo, ma quando possiamo davvero aspettarle, quanto costeranno e quali miglioramenti offriranno? In questo speciale abbiamo raccolto tutte i rumor, le notizie e alcune delle nostre teorie su quelle che saranno senza dubbio le cuffie con cancellazione attiva del rumore più attese del 2020.

Cuffie Sony WH-1000XM4: ecco come vorremmo le eredi delle XM3

Sony WH-1000XM4: prezzo e data di uscita

Sembra probabile che Sony annuncerà ufficialmente le cuffie WH-1000XM4 a Berlino durante IFA 2020 a settembre, poiché questo è l’evento utilizzato dal produttore nipponico per lanciare tutte le versioni precedenti: MDR-1000X, WH-1000XM2 e WH-1000XM3. In tal caso il nuovo modello dovrebbe essere disponibile praticamente subito dopo l’annuncio.

Se fossimo soliti scommettere, metteremmo i nostri 2 euro su un annuncio alla conferenza stampa IFA di Sony che si terrà venerdì 4 settembre 2020. Scommettiamo anche che il prezzo delle Sony WH-1000XM4 sarà di 399 euro, circa quanto è costata ciascuna delle tre cuffie precedenti della serie.

Le WH-1000XM4 potrebbero però essere presentate prima di IFA 2020 in un evento speciale di Sony (non il Mobile World Congress 2020, visto che è stato annullato a causa del coronavirus) e anche il prezzo potrebbe variare di qualche decina di euro, anche se dubitiamo che si supererà la soglia psicologica dei 400 euro (anche Bose con le sue recenti Noise Cancelling 700 si è fermata a 399,99 euro).

Cuffie Sony WH-1000XM4: ecco come vorremmo le eredi delle XM3

Sony WH-1000XM4: nome

Ma abbiamo anche ragione nel supporre che le cuffie Sony WH-1000XM4 saranno chiamate davvero così? Noi crediamo di sì. Non solo ogni modello della serie ha seguito questo formato, con la M come abbreviazione di Mark e il numero che rappresenta la versione della serie (quindi M4 è Mark 4), ma nel documento depositato presso la FCC il codice identificativo è proprio AK8WH1000XM4.

Ciò rende estremamente probabile che il nome del modello sarà WH-1000XM4, anche se non è impossibile che Sony possa scegliere un nome più accattivante a livello di marketing e cambiare completamente genere (proprio come ha fatto Bose con le già citate NC 700 abbandonando la precedente sigla QuiteComfort).

Sony WH-1000XM4: caratteristiche e specifiche

Cosa possiamo aspettarci dalle cuffie Sony WH-1000XM4 in termini di specifiche e funzionalità? Sfortunatamente non ci sono ancora state voci o fughe di notizie per fare luce sulla questione e quindi possiamo solo fare ipotesi sulla base delle tendenze generali del settore. Parliamo ovviamente di cuffie over-ear wireless con cancellazione attiva del rumore. Ci aspettiamo che Sony continui a offrire una serie di diverse modalità di cancellazione del rumore, oltre a consentire all’utente di personalizzare il grado di cancellazione del rumore attraverso l’immancabile companion app.

Cuffie Sony WH-1000XM4: ecco come vorremmo le eredi delle XM3

Ci aspettiamo inoltre che la cancellazione del rumore sia ancora migliore di prima, semplicemente perché la maggiore concorrenza spingerà Sony ad allungare e stare al passo. Potremmo scoprire che uno dei punti cardine sarà la cancellazione del rumore dei microfoni utilizzati per captare la voce durante le chiamate e renderla più nitida e comprensibile alle orecchie dell’interlocutore.

Anche gli auricolari true wireless AirPods Pro di Apple hanno introdotto una nuova tecnologia di cancellazione del rumore quando sono stati lanciati l’anno scorso. I microfoni all’esterno si associano ai microfoni all’interno per analizzare e aiutare a cancellare qualsiasi rumore che attraversi la barriera fisica delle cuffie. Inoltre, ascoltano come la musica si sta comportando nelle orecchie.

Gli AirPods Pro analizzano e si adattano a queste informazioni ad una velocità di 200 volte al secondo. Sebbene non ci aspettiamo necessariamente che Sony si spinga così lontano, questo tipo di analisi e regolazione in tempo reale sembra essere la direzione verso cui il settore si sta dirigendo e potrebbe così apparire in qualche forma anche nelle WH-1000XM4.

Ciò che ha davvero distinto gli WH-1000XM3 dalla concorrenza è stata la qualità del suono, che è stata migliorata rispetto ai modelli precedenti grazie al passaggio all’amplificazione analogica. Sony ha infatti lavorato instancabilmente per produrre un chip (il QN1) che combinasse la cancellazione del rumore, un DAC e un amplificatore analogico in una forma abbastanza piccola e leggera per un paio di cuffie. E c’è riuscita alla grande.

Cuffie Sony WH-1000XM4: ecco come vorremmo le eredi delle XM3

Potremmo vedere una versione di seconda generazione di quel chip per le WH-1000XM4 chiamato forse QN2? Ci sembra probabile. Sony deve però fare attenzione qui, poiché le WH-1000XM3 sono eccezionalmente bilanciate nella loro resa, combinando un po’ di calore e ricchezza in stile analogico con una gran quantità di dettagli digitali. Non vorremmo vedere le WH-1000XM4 spingersi troppo oltre su entrambi i versanti e “rovinare” in qualche modo questo delicato equilibrio.

Le WH-1000XM3 utilizzano il Bluetooth 4.2 con supporto per i formati avanzati aptX, aptX HD e LDAC. Ci aspettiamo che le cuffie WH-1000XM4 vadano oltre e offrano Bluetooth 5.0, meglio ancora se con il supporto di aptX Adaptive, che offre una migliore qualità del suono con una latenza inferiore. Non ci aspettiamo che ciò avrà un effetto trasformativo sull’audio o sull’esperienza utente, ma potrebbero beneficiarne sia l’autonomia (le XM3 durano comunque già 30 ore con una carica), sia i problemi di sincronizzazione labiale.

Vorremmo anche un minor sbilanciamento in gamma bassa che ha caratterizzato il sound delle XM3. Nulla che non si possa sistemare con una semplice equalizzazione, ma avere cuffie già “out of the box” più tonalmente equilibrate sarebbe meglio. E sarebbe meglio anche aggiungere un profilo Bluetooth per la connessione ad almeno due dispositivi contemporaneamente, a differenza delle XM3 che invece possono connettersi via Bluetooth solo a un dispositivo per volta.

Cuffie Sony WH-1000XM4: ecco come vorremmo le eredi delle XM3

Sony WH-1000XM4 vs WH-1000XM3: qual è la migliore?

Con Sony che non ha ancora riconosciuto l’esistenza delle cuffie WH-1000XM4, per non parlare delle specifiche e delle funzionalità che offrono, è impossibile sapere quanto saranno valide. Quello che sappiamo è che gli sviluppi nell’arena delle cuffie con cancellazione del rumore sono attualmente piuttosto iterativi. In altre parole, mentre le WH-1000XM4 miglioreranno, con ogni probabilità, rispetto alle XM3 è improbabile che saranno enormemente superiori.

E non dimentichiamo che le WH-1000XM3 sono ancora cuffie eccellenti e che essere acquistate per molto meno rispetto al prezzo di lancio (qui ad esempio le trovate a 277 euro). È probabile che tale prezzo diminuisca ulteriormente man mano che ci avviciniamo al lancio del nuovo modello. Potete quindi aspettare e pagare le WH-1000XM4 a prezzo intero, oppure puntare sul modello precedente sperando in un forte sconto. A voi la scelta.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest