JBL LINK AUDIOCONNESSO
Audio portatile Featured home HI-FI Prove

Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido

Sony NW-ZX300

Riuscirà il Sony NW-ZX300 a eguagliare l’Astell & Kern AK70 MKII e a diventare un DAP hi-res di riferimento nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro? Leggete per scoprirlo.

Nel caso vi stupiste del fatto che Sony produca ancora oggi dei prodotti della gamma Walkman, sappiate che non si tratta solo di un fattore nostalgico. Certo, per i quarantenni di oggi fa sempre piacere ritrovarsi tra le mani qualcosa che ricordi loro la giovinezza e le prime audiocassette ascoltate in piena libertà con un paio di cuffie, ma per tutti gli altri la gamma Walkman ha rappresentato negli ultimi anni una delle migliori alternative ai prodotti di Pioneer e Astell & Kern quando si parla di musica hi-res portatile.

Il nuovo arrivato Sony NW-ZX300 protagonista di questa recensione è l’ennesimo tassello di una serie di DAP da sempre molto apprezzati e, nemmeno a farlo apposta, Sony lo definisce come il suo DAP più tecnicamente avanzato di sempre. Teoricamente è un’affermazione che non fa una piega se si leggono le specifiche tecniche, ma in pratica come stanno le cose?

Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido

Design e costruzione

Forte di un amplificatore digitale S-Master HX, che secondo Sony è in grado di ridurre la distorsione e il rumore lungo un ampio range di frequenze, questo DAP può riprodurre file PCM fino a 32-bit/384kHz, DSD fino a 11.2MHz DSD e MQA (aggiunta sempre molto gradita), con in più l’upscaler audio DSEE HX che porta vicino a una qualità hi-res file compressi o comunque non in alta risoluzione. La cornice rigida in alluminio fresato è particolarmente resistente ai disturbi elettrici e assicura un sound più nitido e stabile.

Tutti elementi che servono a trasmettere un’idea di prodotto premium e infatti il Sony NW-ZX300, Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timidocon i suoi 749 euro di listino, non è certo un player audio hi-res che tutti possono permettersi. Lo si capisce anche tenendolo in mano e osservando il bel display touch da 3,1’’ con vetro opaco con cui si può fare praticamente tutto a parte controllare il volume. Per questo bisogna infatti utilizzare i pulsanti fisici sulla parte destra del player, dove troviamo anche il tasto di accensione e ulteriori controlli per la riproduzione.

Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido

La parte superiore del Sony NW-ZX300 ospita invece due uscite cuffie, una tradizionale da 3,5mm e una bilanciata da 4,4mm, con in più la possibilità di sfruttare il Bluetooth 4.2 aptX HD per chi preferisce ascoltare in modalità wireless.

Sulla parte sinistra troviamo invece uno slot microSD per espandere la memoria interna da 64GB (visto il prezzo, ci aspettavamo sinceramente 128GB), mentre la parte inferiore ospita la porta USB per la ricarica e per sfruttare il player come DAC portatile. Sul retro invece non troviamo nulla se non una copertura in pelle anti-scivolo che dona anche un ulteriore tocco di eleganza. Notevole l’autonomia (circa 25 ore con file hi-res e 30 ore con MP3 a basso bit-rate), ma preparatevi a cinque ore di attesa per una ricarica completa da 0 a 100.

Qualità audio

Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido

Basta un attimo per accorgersi di come le operazioni per scegliere i brani e visionare le cartelle siano estremamente veloci e fluide (un’icona HR segnala se il file in ascolto è ad alta risoluzione senza però mostrare però immediatamente la frequenza di campionamento). Altra cosa di cui ci accorgiamo subito è una potenza di uscita inferiore alle aspettative. Abbiamo testato il Sony NW-ZX300 con diverse cuffie e anche quelle meno sensibili faticavano un po’ pur tenendo il volume del DAP al massimo.

Certo, si tratta di casi limite (ascoltare con il volume a palla non rientra nelle nostre abitudini), ma rimane un fattore di cui tenere conto per chi, ad esempio, è solito ascoltare musica in ambienti particolarmente rumorosi. A parte questo le prime sensazioni di ascolto sono assolutamente positive a livello di pulizia e dettaglio.

Harvest di Neil Young mette subito in mostra un grande senso di spaziosità, con in più sfumature vocali e strumentali che servono da perfetto esempio per capire perché l’audio hi-res ci piaccia così tanto. Ogni singola nota è perfettamente udibile e separata, ma al tempo stesso si crea un insieme musicale organizzato alla perfezione che siamo abituati a riscontrare nei Walkman di Sony.

Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido

Le chitarre acustiche suonano piene e limpide al tempo stesso e le note di basso si legano in modo armonioso e corposo alle frequenze più alte, con in più la voce di Young che suona calda e tagliente. Sensazioni positive che ci aspettiamo da un DAP da oltre 700 euro, ma che in qualche modo rappresentano anche un po’ il limite del Sony NW-ZX300, non del tutto a suo agio nel raggiungere simili livelli di eccellenza anche a livello di spinta, impatto e dinamica (in caso contrario la quinta stellina non glie la toglieva nessuno).

Ci riferiamo principalmente a una certa mancanza di convinzione quando si tratta di sottolineare i passaggi dinamici più impegnativi, quasi una sorta di “timidezza” che se da un lato non rende l’ascolto del tutto piatto, dall’altro ci fa preferire su questo versante l’Astell & Kern AK70 MKII (che tra l’altro ha un prezzo molto simile).

Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido

Anche se, mettendo i due DAP a un confronto diretto, il Sony esce vincitore a livello di puro dettaglio e limpidezza, per non parlare di un supporto più ampio ai formati hi-res (MQA soprattutto). L’Astell & Kern AK70 MKII ha però (come detto) un’espressione dinamica più accentuata e una migliore sensibilità ritmica, oltre a offrire lo streaming audio via Tidal (cosa che il Sony invece non fa).

Verdetto

Il Sony NW-ZX300 non è il miglior DAP hi-res oggi disponibile sul mercato nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro, ma ci va molto vicino grazie alla costruzione premium, all’ampio supporto hi-res, all’ottima autonomia e a una qualità audio che si avvicina molto nel complesso a quella del nostro DAP di riferimento come l’Astell & Kern AK70 MKII.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido e Sony NW-ZX300: il DAP hi-res MQA dal sound timido dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
4

Riassunto

Il Sony NW-ZX300 non è ancora il miglior DAP hi-res oggi disponibile sul mercato nella fascia di prezzo tra i 500 e gli 800 euro, ma ci va molto… molto vicino.

Pro
Grande limpidezza e dettaglio eccellente
Supporta anche i file MQA
Costruzione impeccabile e interfaccia fluida

Contro
Manca il supporto per le app di streaming
Alcuni rivali fanno meglio a livello ritmico e dinamico

Scheda tecnica
Formati audio supportati: PCM fino a 32bit/384KHz ALAC, MQA, APE (Normal, High, Fast), AAC, FLAC, OGG, AIFF, DSD 11.2 MHz, DFF, DSF, WAV, WMA, MP3
Connettività: Bluetooth 4.2 aptX HD, NFC
Display: multitouch a colori da 3,1’’ – 800×480 pixel
Connessioni: USB, jack 3,5mm/4,4mm
Memoria interna: 64GB + microSD
Dimensioni: 12x6x1,5 cm
Peso: 157 grammi
Prezzo: circa 749 euro
Sito produttore e distributore italiano: www.sony.it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest