JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Notizie TV

Samsung sfiderà gli OLED con i Quantum Dots elettro-emissivi?

Quantum Dots elettro-emissivi

Nuovi brevetti, uniti a una road-map verso i primi pannelli con Quantum Dots elettro-emissivi, suggeriscono una rivoluzione per i TV di Samsung, che però potrebbe arrivare troppo tardi.

Proprio pochi giorni fa facevamo notare il costante avvicinamento dei prezzi dei TV LCD e OLED, con questi ultimi sempre più costosi ma molto meno rispetto a soli sei mesi fa. Nella notizia rimarcavamo anche come Samsung sia rimasto l’ultimo grande produttore di TV a non aver ceduto alle lusinghe dell’OLED e, a quanto pare, non cederà nemmeno nei prossimi anni.

Il colosso sudcoreano ha infatti depositato nelle ultime settimane molti brevetti che andranno a caratterizzare i suoi TV dei prossimi anni (e forse già quelli del 2018). Qualche nome? Q Contrast Elite, Q HDR Elite, Q Engine, Quantum Engine, Micro Slim Array e Quantum Direct Dimming. Come si può vedere, la lettera Q, che con la tecnologia QLED ha rappresentato la gamma medio-alta dei TV Samsung di quest’anno, rimane una costante anche per le prossime tecnologie, a conferma di come il binomio Samsung-OLED rimanga ancora una chimera.

Samsung sfiderà gli OLED con i Quantum Dots elettro-emissivi?

La cosa certa comunque è che Samsung dovrà cercare di avvicinarsi ulteriormente ai picchi qualitativi dell’OLED senza però rinunciare ai punti forti dei suoi pannelli con Quantum Dots, da ricercare soprattutto nella luminosità e nelle prestazioni in HDR.

A catturare la nostra attenzioni sono soprattutto i brevetti per il Quantum Direct Dimming e per il Direct Full Array Elite, che potrebbero indicare un nuovo tipo di retroilluminazione per migliorare il contrasto e la resa sulle basse luci, fin qui i due punti deboli dei TV QLED. La vera svolta per Samsung però sarebbe quella relativa a TV capaci di emettere luce propria direttamente tramite Quantum Dot elettro-emissivi e non più attraverso una qualsiasi forma di retroilluminazione.

Se infatti la corrente generazione di QLED si affida a una soluzione denominata Photo-Enhanced, la prossima generazione sarà di tipo Photo-Emissive, con una sorgente a LED blu che attraverserà il pannello LCD e verrà filtrata solo nell’ultimo passaggio, a tutto vantaggio anche dell’angolo di visione. I Quantum Dots Photo-Emissive possono essere integrati con LED, Micro-LED e OLED e si prevede che i primi TV commercializzati con questa tecnologia arriveranno tra il 2019 e il 2020.

Samsung sfiderà gli OLED con i Quantum Dots elettro-emissivi?

Il passo ulteriormente successivo, e destinato a portare una vera e propria rivoluzione, sarà appunto quello dei Quantum Dots elettro-emissivi capaci di emettere direttamente luce esattamente come succede su qualsiasi TV OLED, con i benefici che possiamo bene immaginare a livello di neri e contrasto. Rispetto all’OLED i vantaggi di questa tecnologia andrebbero cercati in una migliore flessibilità produttiva e in minori costi di produzione, anche se per i primi TV con Quantum Dots elettro-emissivi sul mercato si parla del 2022.

Cinque anni sono tantissimi per un settore in continua evoluzione come quello dei TV e per allora tutto ciò che graviterà intorno agli OLED (prestazioni, costi di produzione, percentuali di mercato) potrebbe rendere i TV con Quantum Dots elettro-emissivi prodotti meno innovativi e rivoluzionari di quanto appaiano ora.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest