UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Mobile Notizie

Samsung Galaxy S11: tutto quello che sappiamo finora

galaxy s11

Tre nuovi dispositivi della famiglia di Galaxy S11 e un nuovo Galaxy Fold arriveranno durante il mese di febbraio. Ecco tutto ciò che sappiamo finora

Manca poco all’arrivo sul mercato della nuova famiglia di Galaxy S11, che dovrebbe essere presentata il 18 febbraio a San Francisco. Alcuni rumor suggeriscono anche l’arrivo di un nuovo dispositivo pieghevole, sullo stile del nuovo Motorola Razr piuttosto che quello adottato dallo stesso Galaxy Fold. Le notizie più corpose, che arrivano direttamente dal noto leaker Onleaks, riguardano però gli altri tre dispositivi che verranno presentati, ovvero Galaxy S11, Galaxy S11+ e Galaxy S11e.

Samsung Galaxy S11e

Partiamo dal più piccolo della famiglia, nonché diretto successore dell’ottimo Galaxy S10e. Gli aggiornamenti e le differenze con lo scorso modello sono parecchie. Innanzitutto il foro per la telecamera frontale è stato ridotto nelle dimensioni e spostato verso il centro del dispositivo. Il pannello dovrebbe avere una grandezza di 6,3 pollici, con i bordi esterni che sono stati ulteriormente ridotti. Nessuna informazione, purtroppo, sulla risoluzione del display. Presente anche una curvatura del vetro e dello schermo sui lati destro e sinistro, in pieno stile Samsung. L’obiettivo di questo smartphone è quello di contenere la potenza di un top di gamma all’interno di un “guscio” più piccolo e compatto.

Samsung Galaxy S11: tutto quello che sappiamo finora

Sul retro troviamo forse l’aggiornamento più importante. Si passa infatti dalle due fotocamere di S10e a un modulo composto da tre sensori posti verticalmente su S11e (uno grandangolare, uno telescopico e uno normale). Notiamo poi la scomparsa del pulsante dedicato alla lettura delle impronte digitali, cosa che ci fa pensare che sia stato spostato al di sotto del display, proprio come succede sugli altri top dei gamma Samsung.

Dal punto di vista dell’hardware interno, ci si aspetta l’inclusione del velocissimo chip Qualcomm Snapdragon 865 per gli USA e per la Corea del Sud, mentre negli altri Paesi probabilmente troveremo un Exynos 990 sviluppato da Samsung stessa. La memoria RAM dovrebbe essere di 6GB, mentre lo storage interno di tipo UFS 3.0 potrebbe essere da 128GB o da 256GB, a seconda del modello scelto. Sarà comunque possibile espandere la memoria di archiviazione tramite una microSD. Per concludere, anche la batteria riceverà un grande aggiornamento, passando dai 3100 mAh di Galaxy S10e ai circa 4000 del nuovo S11e.

Lo smartphone arriverà in almeno due versioni, una compatibile con il 4G e una con il 5G. Il software sarà basato su Android 10 e sulla nuova One UI 2.0 di Samsung. Le dimensioni del dispositivo saranno di 151,7 x 69,1 x 7,9 mm, senza considerare la protuberanza della telecamera che fa arrivare quest’ultima misura a 9,1 mm.

Samsung Galaxy S11: tutto quello che sappiamo finora

Samsung Galaxy S11

Anche in questo caso il cambiamento che salta subito all’occhio è il posizionamento del foro per la fotocamera anteriore, che è stato spostato al centro e ridotto nelle dimensioni. La grandezza del nuovo pannello dovrebbero aggirarsi attorno ai 6,7 pollici con risoluzione QHD+ e supporto ad HDR10+. Lo schermo AMOLED manterrà poi la tipica curvatura ai lati a cui Samsung ci ha abituati. La novità più importante riguardante il display è il refresh rate, che dovrebbe passare da 60Hz a 120Hz (caratteristica che prenderà il nome di Dynamic AMOLED). Il sensore delle impronte digitali rimane quello di tipo ad ultrasuoni posto sotto al display.

Anche in questo caso, però, l’aggiornamento più significativo riguarda il modulo fotografico, che in qualche modo ricorda nel design quello visto su iPhone 11 Pro, ma che conterrà al suo interno ben cinque fotocamere e due ulteriori sensori (uno di questi potrebbe riguardare l’autofocus laser). La fotocamera principale utilizzerà il sensore da 108MB ISOCELL HMX sviluppato da Samsung stessa. Sarà poi ovviamente presente una lente grandangolare e una in grado di fornire uno zoom ottico fino a 5X. Non abbiamo invece informazioni sugli altri sensori che compongono il comparto fotografico di questo nuovo S11. Il dispositivo sarà in grado di registrare video in qualità 8K, di effettuare foto panoramiche in verticale e di creare Time Lapse notturni.

Samsung Galaxy S11: tutto quello che sappiamo finora

Anche in questo caso i chip utilizzati saranno lo Snapdragon 865 di Qualcomm (USA e Corea del Sud) e l’Exynos 990 di Samsung per gli altri Paesi. Nessuna informazione sulla memoria RAM, sullo storage interno e sulla capacità della batteria. Lo smartphone arriverà in almeno due versioni, una compatibile con il 4G e una con il 5G. Il software sarà basato su Android 10 e sulla nuova One UI 2.0 di Samsung. Le dimensioni generali del dispositivo saranno di 161,9 x 73,7 x 7,8 mm, senza considerare la protuberanza causata dal modulo fotografico che fa arrivare quest’ultima misura a 8,9 mm.

Samsung Galaxy S11+

Il fratello grande della famiglia manterrà le stesse caratteristiche di Galaxy S11, dal quale si differenzierà soltanto per la dimensione del pannello AMOLED, che dovrebbe essere di 6,9 pollici. Anche la batteria riceverà un upgrade sulla capacità, ma al momento non sappiamo a quanto ammonterà. Le dimensioni generali del dispositivo saranno di 166,9 x 76 x 8,8 mm, senza considerare la protuberanza causata dal modulo fotografico che fa arrivare quest’ultima misura a ben 10,2 mm. Tutti i modelli di S11+ saranno compatibili con la tecnologia 5G.

Samsung Galaxy S11: tutto quello che sappiamo finora

Author: Luca Corsetti


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest