UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
AF Focus Insider

Quantità o qualità

quantità o qualità

Quantità o qualità? Apparentemente sembra una domanda ovvia, in realtà è una domanda che non sempre ci poniamo.  Dovremmo porcela spesso invece, perché ogni giorno, quando vogliamo acquistare qualcosa, ci troviamo di fronte a questa scelta: il prezzo più basso o la qualità del prodotto?

Nel campo specifico dell’audio/video questa domanda può essere applicata a più situazioni, dalla scelta del negozio o dall’acquisto on line, da chi ci fa il prezzo più basso, a chi ci consiglia cercando di capire le nostre esigenze.

Viviamo in un mercato, quello dell’elettronica di consumo, dove le scelte sono infinite, come regolarsi?

Dalla mia esperienza sul campo (dal 1975), come acquirente prima e operatore professionale poi, ho conosciuto tantissime situazioni di impianti assemblati in modo casuale, magari perché si è cercato “l’affare”, scoprendo poi che non c’entrava niente con il proprio impianto ed il proprio ambiente (diffusori giganti in ambienti piccoli, elettroniche sottodimensionate o sovradimensionate ecc.).

E’ stato veramente un affare aver comprato un prodotto che si è rivelato non adatto e quindi inutile?
Si cerca di rivenderlo e avanti con la ricerca di un altro “affare”.

Quantità o qualità

Ma come si fa un corretto acquisto, per il proprio budget, le proprie esigenze, il proprio ambiente?
C’è chi arriva dopo anni di acquisti/vendite, fino a quando si stanca, non vuole più spendere, è disilluso, quindi decide di accettare l’impianto che ha oppure lo dimensiona secondo le sue vere esigenze, perché ha finalmente capito che le apparecchiature devono essere un “sistema”, cioè un insieme di oggetti bilanciati tra loro e che formano un insieme armonico ed equilibrato.

Ricordo sempre che non è il totale della spesa che garantisce il risultato, ma l’equilibrio tra i componenti.

Quantità o qualità

Molto spesso un impianto ben assemblato e di costo totale inferiore, può dare risultati più soddisfacenti di un altro sistema composto da tanti componenti costosi ma che non c’entrano niente uno con l’altro.

Potrei fornirvi molti esempi incontrati nella mia carriera ma per il momento ci concentriamo su come assemblare un impianto, è in preparazione un articolo dedicato a questo.
Per le nuove generazioni, vitali per la sussistenza di questo mercato, affronterò anche le nuove forme di fruizione della musica, dalla portatilità allo streaming. Alla prossima.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest