Featured home Hi-Fi Notizie

Pro-Ject T1: il giradischi entry-level che pensa in grande

Pro-Ject T1

Molto evoluto per il suo prezzo, il nuovo giradischi Pro-Ject T1 è realizzato con materiali di alta qualità e, a spiccare, è soprattutto il braccio in alluminio.

Il Pro-Ject T1, nuovo giradischi del produttore austriaco realizzato dopo una lunga fase di sviluppo e con materiali di alta qualità, è il primo modello della gamma T, che si propone di far avvicinare (o riavvicinare) al mondo dell’Hi Fi anche chi ha un budget limitato ma senza rinunciare alla qualità a cui Pro-Ject ci ha da sempre abituati. Il T1 è disponibile anche in Italia tramite distribuzione Audiogamma e potete scegliere fra tre diverse versioni. Il T1 “puro” (275 euro), la variante T1 BT dotata di connettività Bluetooth e pre phono MM incorporato (325 euro) e, infine, il T1 Phono SB, con regolazione elettronica/cambio della velocità e stadio phono MM (325 euro).

La costruzione del T1 è completamente priva di parti in plastica. Lo chassis in MDF è infatti realizzato con macchine a controllo numerico CNC, mentre il piatto è in vetro sabbiato pesante con uno spessore di 8mm. Scelta che garantisce risonanze bassissime, oltre ad eliminare i difetti tipici di quelli realizzati in plastica o in acciaio economico. I piedini, poi, sono attinti dai prodotti più costosi dell’azienda austriaca e garantiscono un completo isolamento dalla superficie di appoggio.

Pro-Ject T1: il giradischi entry-level che pensa in grande

Nel T1 il motore aziona un sistema a cinghia collegata ad un nuovo sottopiatto con cuscinetto principale in acciaio temperato e ottone con una precisione di 0,001mm, lo stesso utilizzato nella più costosa gamma Essential III. La novità più interessante, soprattutto tenuto conto del prezzo, è rappresentata dal braccio del T1 di nuova concezione; un unico corpo di alluminio di forma diritta da 8.6″ di lunghezza montato su cuscinetti a basso attrito.

È realizzato appositamente per incorporare lo shell, eliminando le possibili vibrazioni dei modelli che lo hanno intercambiabile. In dotazione troviamo la testina MM Ortofon OM 5E con stilo in diamante ellittico, mentre il cavo di collegamento RCA non è standard, ma super schermato, semi-simmetrico e a bassa capacità. Insomma, tante caratteristiche interessanti che, unite a un prezzo così aggressivo, fanno di questo Pro-Ject T1 un giradischi da tenere seriamente d’occhio. Nell’attesa di una recensione completa, vi lasciamo con le specifiche tecniche.

Pro-Ject T1: il giradischi entry-level che pensa in grande

Tipo: trasmissione a cinghia
Variazione di velocità: 33: 0.7% 45: 0.6%
Wow & flutter: 33: 0.25% 45: 0.23%
Piatto: in vetro sabbiato, spessore 8mm, con tappetino in feltro
Cuscinetto principale: acciaio/ottone
Segnale a rumore: 65dB
Braccio: da 8,6″ in alluminio
Lunghezza effettiva del braccio: 218,5 mm
Overhang: 18mm
Massa effettiva del braccio: 8g
Contrappeso: 5 – 10g (pre-montato)
Tracciamento: 0 – 50mN (17,5 mN pre-impostato)
Accessori in dotazione: copertura antipolvere, tappetino in feltro
Consumo energetico: 3 Watt
Dimensioni: 415x100x335 mm (LxAxP)
Peso: 3,8 Kg


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest