Featured home Notizie TV

Pannelli OLED: LG Display non bada a spese, ma attenti a Sharp

LG OLED

Se LG Display punta a investire quasi 19 miliardi di dollari da qui al 2020 per la produzione di pannelli OLED, anche Sharp si appresta a entrare in questo settore

Oltre a quella sulla nuova line-up di TV Philips del 2018, le altre due notizie di oggi che riguardano l’OLED vedono come protagonisti LG Display e Sharp. Nel primo caso si parla di un piano di investimenti per circa 18,8 miliardi di dollari per la produzione di pannelli OLED entro il 2020, con una nuova linea produttiva situata in Cina che dovrebbe sfornare i primi pannelli nella seconda metà del 2019.

Nel 2017 LG Display ha venduto oltre 1,7 milioni di pannelli OLED contando anche quelli montati sui TV di Sony, Philips e Panasonic, ma per quest’anno le stime parlano di una forbice compresa tra i 2,5 e i 2,8 milioni di pannelli OLED venduti.

Pannelli OLED: LG Display non bada a spese, ma attenti a Sharp

Anche per quanto riguarda Sharp, a parte l’LCD 8K che sarà in vendita nel corso dell’anno, la parola d’ordine nell’immediato futuro sarà OLED. La compagnia giapponese, che appartiene al colosso taiwanese Foxconn, collaborerà infatti con Universal Display per la realizzazione di pannelli OLED per TV e questa notizia metterà un po’ di pepe a uno scenario in cui LG la fa da padrone.

Non si tratta comunque di una vera e propria rivelazione, visto che già la scorsa estate Japan Times annunciava che Sharp avrebbe speso l’equivalente circa 400 milioni di dollari per costruire nuove linee di produzione di pannelli OLED in uno dei suoi stabilimenti, con i primi modelli attesi nel trimestre aprile-giugno di quest’anno.

Pannelli OLED: LG Display non bada a spese, ma attenti a Sharp

Inoltre a fine 2017 Sharp, per voce del suo presidente Tai Jeng-wu, ha costituito la cosiddetta Japan Alliance assieme a Japan Display e sono già stati messi in vendita alcuni pannelli OLED per monitor Asus e per alcuni monitor medicali di Sony.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest