KOCH MEDIA Grosso Guaio a China Town AF DIGITALE
Featured home In evidenza Prove Prove AF TV

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

L’OLED Panasonic TX-55FZ950 è un apparato che promette resa e funzioni pari al suo predecessore EZ1000 ma a un prezzo più interessante. Ecco la nostra prova

Il Panasonic TX-65EZ1000 ci aveva stupito per la resa qualitativa e abbiamo immaginato le difficoltà nel migliorare ulteriormente le performance riuscendo per giunta a offrire un 55″ pollici OLED a un prezzo certo più interessante. Abbiamo dovuto ricrederci.

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Design e installazione

Anche con questo pannello il design è sobrio e minimalista per la cornice, al solito sottile nella parte superiore, ritrovando la soundbar frontale su una solida base di appoggio fronte/retro dove rimane l’impressione di un egregio studio volto a mantenere la massima stabilità, come sempre possibile l’ancoraggio a muro tramite supporti VESA (400 x 300 mm). Nella sezione bassa posteriormente è collocata l’elettronica con ispessimento che impedirebbe l’appoggio totale del dorso a muro.

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Comandi e terminali

Proprio come con l’EZ1000 nell’area posteriore sinistra sono presenti i numerosi terminali: 4 porte HDMI 2.0b di cui una ARC (a quando la versione 2.1?) con HDCP 2.2, 1 USB 3.0 Tipo A, 2 USB 2.0 Tipo A con possibilità di alimentazione disco rigido esterno, un lettore di schede SD, slot Common Interface per scheda ad accesso condizionato, ingresso antenna, doppio ingresso satellite, porta Ethernet che rispetto ad altri modelli è collocata subito sopra il jack per cuffie 3,5 mm, uscita audio ottica, ingressi RCA Component + RCA audio L+R. L’intero set può venire celato da apposito pannello facilmente rimovibile.

Per accedere direttamente ai comandi base sul TV i pulsanti si trovano nell’area posteriore destra: di uso non così immediato e poi il telecomando è così comodo. Compatibilità DVB-T / T2 / DVB-S2 / DVB-C, Miracast e Widi per gestione streaming da computer. Motore integrato Quad-core e ampia compatibilità per il media player: AVCHD / Progressive, AVI / HEVC / MKV / WMV / MP4 / M4v / FLV / 3GPP / VRO / VOB / TS /PS, MP3 / AAC / WMA Pro / FLAC / Apple Lossless / WAV, JPEG.

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Due IRC a tutto campo

Sempre a proposito di telecomandi anche qui ritroviamo il completissimo IRC in metallo satinato, retroilluminato, lungo ma non per questo mano agevole, per accedere all’intero set di comandi e funzioni di uso comune mentre per le impostazioni avanzate occorre un minimo di navigazione in più, il tutto in misura piuttosto intuitiva. Vale come sempre la raccomandazione di avere le idee ben chiare prima di intervenire su preset e variare per esempio la taratura del bianco agendo su primari e secondari, pena il rischio di peggiorare la resa video.

Come con l’EZ1000 è presente anche un secondo remote control in versione ‘ridotta’ in dimensioni e comandi ma dotato di pratico touchpad che facilita la navigazione oltre a essere meno impegnativo quanto a peso e ingombro. Per entrambi si ha sempre e comunque a portata di click l’accesso rapido alle app preinstallate.

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Caratteristiche

La scelta del sistema operativo resta legata a Firefox OS come in passato, premendo il tasto “Home” si accede alle tre sezioni principali per la visione di programmi TV, apps e dispositivi connessi. Navigazione intuitiva che non dovrebbe creare difficoltà d’uso, è sempre possibile accedere via rete nel caso si desiderino apps aggiuntive. Il posizionamento delle icone è stato spostato nella parte bassa.

Il montaggio anche qui prevede l’ancoraggio del pannello alla base facendo in modo che le due zanche metalliche si inseriscano all’interno del cabinet con fissaggio a vite. Il coperchio che va a coprire l’appoggio posteriore all’occorrenza è invito per il passaggio dei cavi.

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in provaLo spessore del tv è di soli 6,2 cm senza il supporto ma occorre fare attenzione alla sezione anteriore dove poggia la sound bar per un totale di 33 cm per cui si rende necessario un piano di appoggio di almeno 40 cm.

Rispetto al TX-65EZ1000 anche il TX-55FZ950E monta il medesimo pannello (sempre di fabbricazione LG) OLED 55” pollici (140 cm) 10 bit 4K, 3840 x 2160 pixel. La struttura subpixel è poco diversa e le caratteristiche della lastra rimangono molto vicine agli OLED dell’anno scorso. Interessante il filtro antiriflesso ‘Absolute Black’ che era appannaggio dell’EZ1000 utile per catturare la luce ambiente aumentando la performance del nero, immancabile presenza del processore Studio Color HCX2 4K rivisto e corretto. Sempre certifica HDR Premium e THX 4K.

787 nits di picco di luminosità, rispetto all’anno scorso l’azienda afferma di Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in provaessere andata a migliorare la performance sullo spazio colore. Aumentata la resa della LUT, la Look Up Table (serie di tabelle con informazioni numeriche volte ad agire sul singolo pixel per una più efficace color correction) che ora diventa dinamica e procede analizzando in tempo reale le immagini (si parla di 1000 volte al secondo) procedendo ad applicare una LUT ottimale.

Una svolta rispetto alla LUT statica dove non si era in grado di agire sulle diverse zone a bassa luminanza che risultano poi le più critiche quanto a fedeltà cromatica. In tal senso è stata ampliata anche la matrice 3D LUT che passa da 17x17x17 a 20x20x20 aumentando i punti di calibrazione e rendendo percepibili particolari che altrimenti finirebbero ‘affogati’ al buio. Ciò per rispondere al meglio alle esigenze delle maestranze di Hollywood in particolare sulla riproduzione di livelli di nero molto scuro, al 5% e 2,5% di luminosità.

L’FZ950 così come il suo fratello maggiore da 65” pollici sono i primi dotati di HDR10+ (wide color gamut a metadati dinamici) assieme al più comune HDR-10 e l’HLG, di cui per quest’ultimo speriamo di vedere presto i risultati, se non altro con segnali satellite mentre al solito è assente la compatibilità Dolby Vision.

Menù come sempre completi per ottenere il massimo dal pannello LG

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Poteva anche starci bene l’anno scorso ma quest’anno speravamo che l’ FZ950 e/o l’FZ800 montassero a bordo il chip dal momento che il player Panasonic DP-UB820 può gestire sia contenuti HDR-10+ che Dolby Vision. I dubbi in tal senso non sono pochi anche in considerazione che per il momento a supportare l’HDR-10+ sono unicamente 20th Century Fox e Warner Bros.

Riguardo la sezione audio è presente la seconda generazione della soundbar Dynamic Blade dopo l’introduzione col Panasonic 65EZ1000. Potenza totale 80 Watt, incorpora un nuovo sistema di radiatori passivi pensato per ridurre gli artefatti e la distorsione innescata dalle vibrazioni: 8 unità multiple tra 4 quattro woofer, quattro mid e 2 tweeter oltre a un radiatore passivo quad per supportare i bassi. Il suono non appare migliorato rispetto al modello precedente.

Modalità ‘Cinema’, una veloce taratura alle alte e basse luci del bianco e il gioco è fatto (a sinistra l’indicazione Gamma colori Rec.2020 è puramente esemplificativa)

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Qualità video e set-up

Tramite sonda Xrite i1 Display Pro abbiamo misurato il preset ‘Normale’ rilevando al solito una eccedenza di blu che può venire contenuta selezionando la modalità ‘Calda 1’ oppure ‘Calda 2′, al solito questione di gusti per chi apprezza toni un po’ più freddi.

Il preset ‘Cinema’ migliora ancora la resa d’insieme, i blu sono più contenuti ed è stato sufficiente intervenire pochi istanti sui primari (senza agire a 20 punti) per ottenere un risultato di tutto rispetto in REC.709. Mantenendo tale settaggio e caricando illuminazione (non la luminosità che trasformerebbe i neri in grigi) e il contrasto abbiamo misurato 377 cd/m2 e uno scostamento (Delta E) massimo di 0.8 peraltro solo all’80% e 100%. Il picco massimo raggiunto è stato di 787 cd/m2, certo inferiore rispetto alla resa di qualche LCD alto di gamma ma qui non se ne sente necessità.

Preset ‘Normale’ con carico di blu

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Tra le novità presenti sugli OLED 2018 Panasonic la funzione che in presenza di segnale HDR-10 a metadati statici rielabora l’immagine simulando l’HDR-10+; un’altra provvede a intervenire sulle alte luci mantenendo il dettaglio degli elementi che altrimenti non sarebbero visibili a causa del clipping con zone ‘bruciate’ dove si perderebbero particolari (come per esempio le nubi in cielo). Livello del nero da record con una risposta perfetta al centro così come a bordo schermo pari a 0,001 cd/m2, di nuovo un risultato stratosferico. La copertura dello spazio colore DCI-P3 si attesta al 96% mentre siamo ancora lontani dal REC.2020 con circa il 70% della copertura.

Il tempo di risposta passando alla modalità gaming si attesta attorno ai 18 ms per un uso più che agevole quando la necessità di un basso input lag diventa primaria. Ricordiamo inoltre che anche questo modello è compatibile con software di calibrazione CalMAN SpectraCal.

Preset ‘Cinema’ in REC.709 dopo la taratura

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Circa 5 i secondi necessari per l’accensione e meno di 1 Watt in standby, gli amanti dello zapping si mettano l’animo in pace dato che di secondi ne passano almeno 2 per andare al canale successivo per cui è molto più pratico richiamare la tabella con la programmazione completa dei canali memorizzati per un migliore colpo d’occhio.

Impiego

Con un pannello OLED di questo calibro lo spettacolo è garantito in presenza di segnali quanto meno HD, a partire dal broadcast via satellite o DGTV 1080i in su. L’occasione della prova di questo specifico sample è giunta in concomitanza con la recente kermesse calcistica dei mondiali in Russia, mettendo il pannello alla prova. Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Con le dovute riserve legate alla qualità dell’emissione le immagini del campo di calcio così come degli incontri si sono sempre rivelate eccellenti, con l’eventuale possibilità di intervenire con efficaci filtri di riduzione del rumore, miglioramento del quadro come l’Intelligent Frame Creation o il Clear Motion. Al solito l’offerta per le app è sempre sulle solite generiche come base, con la navigazione in rete viene in aiuto il telecomando secondario col mouse pad centrale.

Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in provaLo spettacolo non poteva che essere dei migliori passando a materiale da riferimento per l’encoding video sia per Blu-ray 2K che UHD. In particolare abbiamo saggiato numerosi titoli come il consueto Billy Lynn – Un giorno da eroe per la possibilità offerta dal 60p ma anche Blade Runner 2049, BD-100 con la versione del film proveniente da Digital Intermediate 4K. Un’opera dove gli ambienti poco luminosi o al buio sono una costante e dove è stato possibile osservare la resa cromatica, il risalto degli elementi anche in secondo piano con nero infinito e una autentica goduria per gli occhi.

Verdetto

A conti fatti il Panasonic-TX55FZ950 è risultato un magnifico pannello OLED dall’elevato potenziale grazie all’elettronica proprietaria e alle migliorie che palesano l’ulteriore passo avanti rispetto allo Z1000. Un televisore che ci sentiamo di consigliare prevalentemente all’appassionato di cinema e tecnologia no compromise, magari un po’ spaventato per il costo del 65EZ1000 che sognava un simile apparato a una cifra più abbordabile, diagonale compresa. Panasonic TX-55FZ950 THX 2018 in prova

Anche con questo nuovo modello Panasonic colpisce nel centro per qualità e flessibilità, lasciando interagire l’utente esigente e amante della calibrazione, caso contrario si possono sempre sfruttare i numerosi preset per l’immagine di cui i THX hanno taratura di fabbrica e una fedeltà cromatica ready to use. Qualche incertezza per i colori in modalità gaming l’abbiamo notata attraverso le ultimissime console next-gen PS4 Pro e Xbox One X senza destare particolare preoccupazione.

Valgono come sempre le considerazioni relative all’assenza del Dolby Vision, l’incompatibilità audio Dolby ATMOS mentre troviamo già pronto l’HDR-10+ (disponibile come aggiornamento firmware anche per modelli precedenti), a ben guardare sarebbe stato lecito trovare almeno un terminale HDMI 2.1 anche se francamente non ci sembrano così vicini i tempi in cui saranno disponibili programmi 4K 120 HZ / 8K 60 Hz tanto da pregiudicare il pensiero di acquisto di uno dei migliori TV in circolazione.

Link alla pagina ufficiale Panasonic TX-55FZ950

Panasonic OLED TX-55FZ950
8.5 Recensione
Pro
Qualità immagine superba
HDR-10+ ready
Certificato THX 4K
Certificato Ultra HD Premium
Telecomando retroilluminato
Funzioni professionali
Compatibilità software Calman
Taratura semplice
Contro
Performance soundbar migliorabile
Non compatibile Dolby Vision
Non compatibile Dolby ATMOS
Zapping lento
Riepilogo
Pannello: OLED
Risoluzione: 3840 x 2160 pixel
Diagonale: 55"
HDR: HDR-10, HDR-10+, HLG
Profondità colore: 10 bit
Connessioni: 4 HDMI 2.0b HDCP 2.2, 2 USB 2.0 (5V, 500 mA), 1 USB 3.0 (5V, 900 mA), Video Composito, Component, S/PDIF, mini-jack stereo, Ethernet, Common Interface CI+, unità sinto DVB-T2/DVB-S2/DVB-C, 1 slot SD Card
Prezzo: 2.500 euro
Sito del produttore: https://www.panasonic.com/it/consumer/televisori/tv-oled-4k-ultra-hd/tx-55fz950.html
Immagine
Funzioni
Costruzione
Audio
Il giudizio di AF


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest