UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Mobile Prove

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Il nuovo Nokia 7.1 ha tutto quello che serve per ben figurare nell’affollato mercato di fascia media dominato dai brand cinesi, ma vediamo perché

HMD sta facendo un buon lavoro con il marchio Nokia e continua questo trend con il Nokia 7.1 Lo smartphone non offre nulla di particolarmente innovativo, ma risulta un buon device per chi è alla ricerca di uno smartphone con uno standard abbastanza alto per essere un modello da 349 euro, ovvero che rientra nella fascia media di mercato.

Android One

Uno dei motivi per cui il Nokia 7.1 è da prendere in considerazione è la presenza di Android One, che ormai è un marchio di fabbrica di Nokia che adatta tale sistema operativo per molti degli altri suoi device. La presenza di Android One garantisce (almeno in teoria) di avere aggiornamenti più rapidi del sistema operativo a tutto vantaggio della sicurezza.

Al momento della prova il dispositivo presentava Android 8.1, ma probabilmente la versione 9 Pie non dovrebbe tardare ad essere disponibile. C’è da augurarselo perché durante l’utilizzo ci sono stati alcuni problemi relativi al software, come rallentamenti improvvisi app che non si volevano aprire. Sicuramente con il nuovo Android 9 questi bug verranno corretti a tutto beneficio dell’esperienza d’uso dello smartphone.

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Design

Il Nokia 7.1 presenta un design che richiama molti degli smartphone premium attualmente sul mercato, e cioè una buona cosa visto che la fascia di prezzo di questo modello lo posiziona sotto a questi (costosi) smartphone. Non manca un notch che cela solo la fotocamera frontale mentre la parte posteriore di vetro è racchiusa in bordi di metallo che donano al Nokia 7.1 un aspetto molto gradevole e lussuoso.  Anche se a non tutti piace il notch, ormai, è inutile negarlo è diventato un segno distintivo che lo smartphone è stato acquistato nell’ultimo anno.

Per quanto riguarda il retro di vetro, questo è spesso un punto di contesa. Visto che viene utilizzato sostanzialmente per offrire la ricarica wireless, molti sostengono che non ha senso di esistere se non si dispone effettivamente di questa caratteristica, come accade sul Nokia 7.1. Infatti, a ben vedere un retro in plastica o alluminio è più difficile che si rompa, rispetto al vetro, se malauguratamente dovesse cadere lo smartphone. In pratica, visto che Il Nokia 7.1 non supporta la ricarica wireless, il retro in vetro è semplicemente un vezzo estetico. Il vetro inoltre è anche più scivoloso rispetto ad altri materiali, anche se il tutto può essere risolto con una buona cover.

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Nonostante tutto il design del Nokia 7.1 è sicuramente di classe, anche se un non brilla per linee innovative. Ha un design solido, privo di fronzoli e risulta piacevole da guardare. Con un display da 5,84 pollici, è un dispositivo non particolarmente grande, grazie anche al suo ottimo rapporto schermo-corpo.  Le proporzioni 19: 9 lo relegano tra gli smartphone attuali che si sviluppano per lo più in altezza. Si può utilizzare tranquillamente con una mano (se non troppo piccola) visto anche il suo spessore di soli 8 mm.  I bordi smussati con finiture in metallo e retro in vetro, in sintesi, rendono bello da vedere e piacevole al tatto questo smartphone.

Non convince la cornice inferiore, davvero molto ampio rispetto alle dimensioni generali del dispositivo. C’è il logo Nokia al centro del lato inferiore della cornice, e questo sembra l’unico motivo per cui HMD abbia creato tanto spazio tra display e bordo delle smartphone. Il logo sul retro non bastava?

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

 

Non manca il jack audio da 3.5 mm dove inserire le cuffie, ma, stranamente, è posizionato nella parte superiore dello smartphone, sulla destra. Non è una posizione usuale, visto che la maggior parte dei dispositivi che ancora offrono il jack per le cuffie lo inseriscono nella parte inferiore. Questa collocazione si tramuta nel cavo delle cuffie che attraverso lo schermo, e no sembra una grande trovata. Sfortunatamente, non viene fornita con alcuna certificazione IP a proteggere il dispositivo da acqua o polvere.

Display

Il display del Nokia 7.1 è uno di quelli che davvero impressiona, nonostante non sia un OLED. Infatti Nokia 7.1 sfoggia un display LCD IPS 2284 × 1080 da 5,84 pollici con un rapporto di aspetto 19: 9  e supporto HDR10 per YouTube, Amazon Prime Video e Netflix. Questo è un plus non indifferente, che si fatica a trovare su smartphone di fascia alta. Tutti i contenuti che non sono nativamente HDR10 possono essere convertiti automaticamente in questo formato attivando questa funzione nelle impostazioni di visualizzazione sul dispositivo.

La riproduzione dei colori sul Nokia 7.1 è molto buona e risultano abbastanza sono saturi. Il display stesso è nitido e diventa luminoso quanto basta per l’uso all’aperto. Gli angoli di visuale sono buoni anche se i colori cambiano leggermente mentre lo si inclina, ma questa è una cosa normale con la maggior parte dei display LCD.

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Prestazioni

Nokia 7.1 cela sotto la sua scocca un SoC Snapdragon 636, modello octa-core da 1,8 GHz di fascia media utilizzato su diversi dispositivi di questa categoria. Oltre al processore sono presenti 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, ormai il minimo sindacale per uno smartphone di questo livello. Per fortuna è presente uno slot dove inserire una scheda microSD fino a 400 GB.

Inutile negare che il Nokia 7.1 non è un fulmine, se siete amanti dei giochi su smartphone oltre a Candy Crash non potrete pensare ad altri titoli più avari di potenza. A dire il vero Nokia 7.1 non è pensato per i gamer ma per chi fa un utilizzo “normale” dello smartphone, anche se la scelta del Soc Snapdragon 636, che per Nokia era la miglior soluzione per avere buona autonomia della batteria, stride un po’ su quanto poi realmente constatato durante il test.

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Fotocamera e video

La fotocamera del Nokia 7.1 è una delle caratteristiche che più sorprende in questo dispositivo. Il Nokia 7.1 ha una fotocamera con apertura f / 1.8 da 12MP con tecnologia ZEISS che non ha nulla da invidiare a sensori anche più potenti, soprattutto se si considerano gli smartphone Android One. I colori sono ben definiti con foto con un livello appropriato di nitidezza. Le parti chiare delle foto forse sono un po’ troppo sature, ma di certo è più una questione di gusti che un vero problema della fotocamera. Come molti altri sensori le cose cambiano in condizione di scarsa illuminazione. Nonostante non siano affatto male, non sono all’altezza degli scatti eseguiti con una luce appropriata.

Molto buona l’applicazione della fotocamera che consente di attivare una buona dose di funzioni, come la modalità Live Bokeh che ai giorni nostri va tanto di moda e che viene offerta dal secondo sensore sul retro da 5 megapixel. Sulla parte anteriore del Nokia 7.1 c’è una fotocamera f/2.0 da 8 megapixel per i selfie.

C’è anche un’opzione per scattare una foto quadrata ideale per postarla su Instagram e, infine, c’è anche il supporto per Google Lens in modo da poter sfruttare l’apprendimento automatico di Google per identificare gli oggetti che si vanno a inquadrare. I video sono ugualmente di buona fattura con il dispositivo che stabilizza abbastanza bene l’immagine che si va a riprendere. Spicca il microfono che cattura il suono in modo egregio.

Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa

Audio

Come detto l’audio “di serie” arriva tramite il jack da 3,5” posizionato nella parte alta del dispositivo. A parte la collocazione rivedibile il jack per cuffie del Nokia 7.1 funziona, e funziona bene. Non ci sentono strani rumori quando si gira il cavo delle cuffie, e il suono arriva chiaro e limpido. Lo speaker non è un granché: il suono che emette è forte, ma non bisogna aspettarsi una qualità Hi-Fi.

Batteria

L’autonomia è quello in cui il Nokia 7.1 pecca maggiormente, problema dovuto alla sua piuttosto piccola batteria da 3.060 mAh. Fa fatica ad arrivare a fine giornata, con un utilizzo “normale” che prevede chat, navigazione sui principali social network e qualche giochino. Se lo si utilizza soprattutto per chiamare, meglio avere sempre con sé il caricabatterie o una powerbank. Di buono ci sono i tempi di ricarica anche se non sono al livello di altri smartphone con funzioni di “ricarica rapida”. In circa mezzora si arriva al 50% di autonomia, e in un’ora e mezzo si raggiunge il 100%.

Verdetto

Nokia 7.1 è uno smartphone che può essere preso in considerazione soprattutto per il suo bel design e per la presenza di Android 8.1 “pulito” nella versione One. Il prezzo è in linea con quanto proposto, e negli ultimi tempi sta anche scendendo. Qualche perplessità sulla durata della batteria e sulle prestazioni, che comunque non vanno ad intaccare un’esperienza d’uso in generale soddisfacente.

Nokia 7.1
7 Recensione
Pro
Design sicuramente apprezzabile
Buona fotocamera
Display di alto livello
Android Go installato
Contro
Batteria non molto capiente
Prestazioni non eccelse
Riepilogo
Display: LCD Pure Screen Full HD + (2246 × 1080) da 5,8 pollici 19: 9 e supporto HDR10
Dimensioni e Peso: 149,7 x 71,18 x 7,99 mm, 160g
Camera posteriore: 12 MP 2PD/AF/f1.8/ 1.28um + 5 MP, BW/FF/f2.4/1.12um
Camera anteriore: 8 MP f2,0
Connettività: LTE Cat. 6, 300Mbps DL/50 Mbps UL, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, GPS/AGPS+GLONASS, NFC
Memoria: 32 GB espandibile fino a 400 GB con microSD
RAM: 3 GB LPDDR4
Processore: Qualcomm Snapdragon 636 SoC Octa-core a 1,8 GHz
Batteria: 3060 mAh
Sistema Operativo: Android 8.1 One (disponibile aggiornamento a Android 9.0)
Prezzo: 349 euro
Sito produttore: https://www.nokia.com/phones/it_it/nokia-7
Design
Display
Batteria
Fotocamera
Audio
Prestazioni

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa e Nokia 7.1 in prova. Android One alla riscossa dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest