JBL LINK AUDIOCONNESSO
AF Focus Featured home Tecnologie What Hi Fi

Netflix Calibrated Mode: serve davvero o è solo fuffa?

Netflix Calibrated Mode

Netflix Calibrated Mode è un preset video che teoricamente dovrebbe far apparire al meglio alcuni contenuti originali di Netflix. Ma serve davvero?

Siamo ormai ossessionati dalla visione e dall’ascolto dei contenuti cercando di ottenere nel modo più fedele possibile quelle che sono le intenzioni dei creatori (musicisti e direttori della fotografia in primis). In effetti, lo vediamo praticamente come il punto centrale del nostro impianto home cinema o hi-fi. Ecco perché ogni nuova funzionalità che pretende di offrire una maggiore autenticità è così attraente.

Netflix Calibrated Mode è una di queste funzionalità. Lanciata lo scorso anno insieme ai primi televisori della serie Master di Sony (AF9 e ZF9), questa modalità è progettata per rendere i film e i programmi TV originali della piattaforma di streaming americana esattamente come previsto dai loro autori se visti su alcuni televisori Sony e Panasonic. Ma di cosa si tratta esattamente? La Netflix Calibrated Mode è valida e utile come sembra? E di quale TV avete bisogno per goderne i benefici?

Come funziona la Netflix Calibrated Mode?

In poche parole questa modalità è un preset dell’immagine che viene reso disponibile quando si apre Netflix su uno dei TV Sony o Panasonic che lo supportano. In effetti, la spiegazione non diventa molto più complicata di così. Quando abbiamo sentito parlare per la prima volta di questa modalità annunciata esattamente un anno fa, abbiamo ipotizzato che fosse una funzione che avrebbe utilizzato i metadati per modificare le impostazioni in base al contenuto specifico visualizzato. Ma in realtà non è così. Si tratta infatti molto più semplicemente di una selezione generale di impostazioni dell’immagine che secondo Netflix fa ottenere il meglio dai contenuti proprietari.

Netflix Calibrated Mode: serve davvero o è solo fuffa?

Serve davvero a qualcosa?

Dubitiamo che tutti i creatori di contenuti di Netflix abbiano creato le loro serie TV e i loro film utilizzando gli stessi TV e le stesse impostazioni delle immagini e che le differenze negli approcci visivi dei contenuti originali Netflix siano nette. Mindhunter con il suo stile visivo quasi “dimesso” e l’animazione dai colori vivaci di Final Space appaiono al meglio con le stesse impostazioni dell’immagine? Non ne siamo del tutto convinti.

Naturalmente, per quanto improbabile possa sembrare, è possibile che Netflix insista che i creatori di contenuti utilizzino televisori specifici con impostazioni dell’immagine specifiche quando eseguono il mastering dei loro contenuti, ma avendo testato la modalità calibrata di Netflix facciamo fatica a vedere differenze significative tra questa e il preset Cinema così comune sui TV odierni di qualsiasi brand.

Netflix Calibrated Mode: serve davvero o è solo fuffa?

Come la modalità Cinema infatti Netflix Calibrated Mode sembra comportare la disattivazione della maggior parte delle funzioni di elaborazione delle immagini e il passaggio della temperatura del colore a una delle impostazioni più calde, con il risultato di un’immagine troppo morbida e virata eccessivamente al seppia per i nostri gusti. Se poi si scopre che queste impostazioni delle immagini sono davvero utilizzate dai creatori di contenuti, potremmo essere persuasi a usarle, ma non possiamo fare a meno di sospettare che questa modalità calibrata sia in realtà molto meno su misura per contenuti specifici di quanto suggerito da Netflix. Certo, si può sempre agire sulle singole impostazioni del preset, ma a questo punto la modalità stesso perde un po’ il suo senso.

Come potete ottenere la Netflix Calibrated Mode?

Se volete comunque provare la modalità calibrata di Netflix, avrete bisogno di un TV Sony o Panasonic. La modalità è stata lanciata con i primi televisori Master Series di Sony, ZF9 e AF9, ed è presente anche sui modelli ZG9, AG9 e XG95 del 2019. Panasonic invece supporta Netflix Calibrated Mode solo sui suoi OLED 2019, ovvero i modelli GZ2000 (disponibile a settembre), GZ1500, GZ1000 e GZ950. L’annuncio di Panasonic è arrivato tra l’altro proprio quando l’accordo di esclusività tra Netflix e Sony è giunto al termine e c’è quindi la possibilità che più produttori annuncino il supporto per la modalità calibrata Netflix in un futuro molto vicino.

© 2019, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Netflix Calibrated Mode: serve davvero o è solo fuffa? e Netflix Calibrated Mode: serve davvero o è solo fuffa? dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest