Featured home HI-FI Prove

Monitor Audio Monitor 100: diffusori entry-level dal cuore grande

Monitor Audio Monitor 100

I Monitor Audio Monitor 100 non sono diffusori perfetti e mancano un po’ di calore e raffinatezza, ma a questo prezzo rimangono comunque interessanti.

Si dice che il modo migliore per catturare l’attenzione di qualcuno sia stimolare i suoi sensi. Sebbene sia improbabile che i diffusori attirino sfruttando il gusto o l’olfatto (e non sono certo talmente morbidi da essere coccolati), possono colpire per il loro look oltre che naturalmente per le loro qualità sonore. In fascia alta abbiamo visto coppie di diffusori con i design e le forme più assurde e immaginifiche, ma tali ambizioni estetiche sono intrinsecamente più limitate quando si parla di speaker da 300 euro.

Tuttavia, con la sua nuova serie di diffusori entry-level, Monitor Audio ha trovato il modo di catturare l’attenzione anche di chi vuole qualcosa di bello da vedere oltre che da ascoltare, optando per coni arancioni montati su un deflettore grigio. È una tonalità arancione forse più adatta a un paio di scarpe da calcio che al cono di uno speaker, ma di certo questi Monitor Audio Monitor 100, versione più grande del modello più economico Monitor 50, non passano inosservati.

Qualità audio

Facciamo partire There’s No Leaving Now di The Tallest Man On Earth e risulta subito chiaro come il driver per i medio-bassi da 16,5 cm MMP II (Metal Matrix Polymer) e il tweeter nero a cupola da 25 mm C-CAM (Ceramic-Coated Aluminium Magnesium), derivato dal componente utilizzato nella gamma di livello superiore Bronze del produttore britannico, compongano un’ottima coppia sonora.

Le frequenze si integrano in modo naturale e coeso e, quando la profondità del pianoforte viene combinata con l’ampia gamma vocale di Kristian Matsson, il risultato funziona egregiamente. C’è una chiara limpidezza nel tono tenero e nasale della voce, ma anche l’ampiezza e il raggio d’azione all’interno del soundstage colpiscono positivamente.

Il dubbio che una coppia di diffusori compatta e attenta al budget possa sentirsi a proprio agio e non andare in difficoltà a un volume significativo viene messo a tacere dopo pochi istanti con i Monitor 100. Non è la più calda o raffinata resa che ci si possa aspettare, visto che il loro trattamento un po’ grossolano delle frequenze più alte non “accarezza” le armoniche del pianoforte come dovrebbe. Eppure, l’approccio preciso e articolato dei Monitor 100, specialmente in gamma media, va in qualche modo a compensare queste mancanze.

La gamma bassa apporta abbastanza sostanza e consistenza da evitare una resa troppo leggera, come è evidente quando il mix di batteria e chitarre elettriche in Halls of the Summer dei Caspian si sprigiona in tutto il suo impatto. E, mettendo in risalto la gestione equilibrata delle frequenze dei diffusori, i synth del brano suonano in modo distinto e netto.

Monitor Audio Monitor 100

Più che altro l’ostacolo qui si chiama Dali Spektor 2 e ci riferiamo più specificamente al loro approccio più preciso e coeso delle ritmiche. Just Like Love di Perfume Genius è un esotico set di percussioni, tastiere e basso in stile afrobeat e la struttura ritmica intrecciata di quegli strumenti non viene risaltata al meglio dai Monitor Audio Monitor 100. Ma pur non essendo abbastanza virtuosi a livello di timing, questi diffusori catturano la natura vivace del brano con un dinamismo tutt’altro che disprezzabile.

Posizionamento

Indipendentemente dal fatto che si scelga di nascondere il cono arancione e il deflettore grigio dietro le griglie, i Monitor 100 sono costruiti con cura come da tradizione del brand britannico e devono essere posizionati nell’ambiente di ascolto con una certa cura. A differenza di alcuni diffusori più piccoli infatti, i Monitor 100 non gradiscono particolarmente un posizionamento direttamente contro il muro, ma dare loro troppa libertà in una stanza evidenzia solo la loro relativa mancanza di calore e raffinatezza.

Suggeriamo così di tenerli a circa 30 cm dalla parete per ottenere un bilanciamento sonoro più piacevole. Da un punto di vista pratico infine il doppio set di connettori sul retro significa che i diffusori possono essere sfruttati per il bi-wiring o il bi-amping.

Verdetto

Chiamare un prodotto con lo stesso nome del brand suggerisce un certo livello di fiducia e i Monitor Audio Monitor 100 rendono sicuramente orgoglioso il produttore britannico. Tuttavia, una certa mancanza di raffinatezza e la destrezza ritmica un po’ sotto tono rispetto alla concorrenza non li rendono diffusori così convincenti come i fratelli maggiori Bronze 2 (che comunque costano qualcosa in più) o i Dali Spektor 2, che invece si trovano nella stessa fascia di prezzo.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Social

Pin It on Pinterest