UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD Notizie

La trilogia di Ritorno al futuro in UHD nel 2020

Ritorno al futuro

In occasione dei 35 anni dall’uscita in sala, la trilogia di Ritorno al futuro sarà pubblicata su Blu-ray Ultra HD nel corso del 2020

Universal Pictures ha appena comunicato come, nell’ambito dei festeggiamenti per i 35 anni dall’uscita, nel 2020 la trilogia di Ritorno al futuro sarà pubblicata su supporto Blu-ray Ultra HD. Questo imperdibile appuntamento va a sommarsi ad una già nutrita serie di iniziative volte a celebrare l’immortale capolavoro di fantascienza, uscito nel 1985, attraverso merchandise dedicati, riproposizioni nei cinema, musical e progetti vari.

La trilogia di Ritorno al futuro in UHD nel 2020

E’ troppo presto, ovviamente, per attendersi qualsiasi caratteristica precisa sull’emissione (tecnica o di packaging), anche se conoscendo le modalità di Universal possiamo aspettarci il doppio HDR Dolby Vision ed HDR10+, oltre l’audio localizzato in DTS 5.1 per l’italiano. E’ possibile inoltre una promozione dell’inglese al DTS:X. Maggiori informazioni al riguardo, si presume, seguiranno nel corso del 2020, per le quali non mancheremo di tenervi informati.

Ritorno al futuro uscì nei cinema nel 1985, riscuotendo in breve tempo un successo a livello mondiale e diventando un’icona del cinema fantastico anni ’80. L’intelligente scrittura, ricca di elementi sci-fi ed azzeccato humor, lo rendono ancora oggi uno dei migliori prodotti di intrattenimento disponibili sul mercato. Stante il grosso introito registrato, vennero prodotti due sequel, rispettivamente nel 1989 e nel 1990, di pari successo ma resa leggermente inferiore.

La trilogia di Ritorno al futuro in UHD nel 2020

Questi ultimi inaugurarono di fatto la modalità Hollywodiana  del “doppio sequel”, vennero cioè girati in contemporanea onde risparmiare sui costi di produzione. Una modalità ripresa anni dopo da altri celebri franchise, come Matrix, Pirati dei Caraibi e perfino il nostrano Smetto quando voglio. Rimane celebre l’intervista del regista Robert Zemeckis, in cui egli racconta dei mesi passati quasi senza dormire a causa dei ritmi lavorativi incessanti richiesti dalla doppia produzione. Ritmi che hanno comunque reso possibile l’ingresso definitivo di questa trilogia nell’immaginario collettivo di milioni di spettatori.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest