AF Focus Featured home Tecnologie Tendenze

HDR10+: nemmeno Fox sembra crederci più

hdr10+

Diversi film di 20th Century Studios sono proposti oggi in Dolby Vision o in semplice HDR10 e non più in HDR10+. Che sia vicina la fine per questo formato

Era il 2017 quando Panasonic, Samsung e 20th Century Fox (ora chiamata 20th Century Studios dopo l’acquisizione da parte di Disney) diedero vita alla HDR10+ Alliance, entità nata per promuovere l’HDR10+ come formato HDR a metadata dinamici concorrente dell’allora più quotato Dolby Vision. In questi tre anni in realtà l’HDR10+ non ha mai sfondato veramente, nonostante sia supportato da ormai diversi brand (LG e Sony a parte) con in testa Samsung, che rimane sempre e comunque il primo produttore di TV al mondo.

Il fatto è che l’HDR10+ non ha attecchito né sulle piattaforme streaming (si conta qualcosa solo su Amazon Prime Video e su Rakuten TV), né nel mercato degli Ultra HD Blu-ray, tanto che a oggi si contano solo una trentina di titoli con HDR10+ (e Dolby Vision). D’altronde il sentore che l’alleanza tra Samsung, Fox e Panasonic non fosse destinata a grandi cose si era avvertito quasi fin da subito e lo si avverte ancora di più oggi.

Come infatti fa notare il blog FlatPanelsHD, Fox ha praticamente smesso di proporre i propri film su supporto fisico e in digitale con video in HDR10+. Su Ultra HD Blu-ray film come Ad Astra, Ford v Ferrari e The Call of the Wild sono approdati (o approderanno) sugli scaffali con video unicamente in HDR10, mentre gli stessi titoli in versione digitale (ad esempio su iTunes) e altri come Underwater, Downhill, Wendy e Spies in Disguise sono proposti in Dolby Vision.

HDR10+: nemmeno Fox sembra crederci più

L’accelerazione verso l’abbandono dell’HDR10+ per i film di 20th Century Studios è risultata ancora più evidente dopo l’acquisizione da parte di Disney, che infatti non ha mai supportato questo formato e che propone anche sulla piattaforma Disney+ contenuti solo in Dolby Vision per quanto riguarda l’HDR a metadati dinamici.

Con un attore del mercato molto importante come Fox apparentemente fuori dai giochi, il futuro per questo formato non appare molto roseo, soprattutto per la sua scarsissima rilevanza in ambito streaming e on demand. Certo, i TV Samsung continuano a supportare unicamente l’HDR10+ e Warner Bros. e Universal hanno già proposto alcuni loro titoli in Ultra HD Blu-ray con HDR10+, senza contare che diversi TV di Philips, Panasonic e TCL supportano entrambi i formati.

Eppure, la sensazione è che questa guerra di formati in ambito HDR si stia spostando sempre più a favore di Dolby Vision e non nascondiamo che avere un unico formato non può che giovare agli utenti, anche perché solo pochissimi appassionati riuscirebbero a riscontrare qualche differenza visiva tra uno stesso contenuto in Dolby Vision e in HDR10+. Difficilmente però Samsung abbandonerà il suo formato “proprietario” nel prossimo futuro e, ancor più difficilmente, proporrà TV con supporto anche al Dolby Vision.

Per il momento comunque né Disney né la “nuova” Fox hanno annunciato ufficialmente un abbandono dell’HDR10+, ma se l’andazzo rimarrà questo… tanti saluti.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest