KOCH MEDIA Ritorno morti viventi AF DIGITALE
Featured home Mobile Prove Traduzioni

Google Pixel Slate: il tablet con Chrome OS sfida iPad Pro

Pixel Slate

All’evento londinese di ieri Google ha presentato anche il Pixel Slate, un tablet con Chrome OS e processori Intel che però al momento non arriverà in Italia.

Oltre ai nuovi smartphone Pixel 3 e Pixel 3 XL, all’evento di ieri Google ha svelato anche un nuovo tablet Chrome OS chiamato Pixel Slate. Sarà abbastanza valido da preoccupare il talentuoso iPad Pro di Apple? Cerchiamo di capirlo in questa anteprima.

Progettazione e costruzione

Se Google mirava a un aspetto premium per il suo nuovo tablet Chrome OS, le prime impressioni sono più che positive. Grazie alla parte frontale in vetro Gorilla Glass, che copre l’80% della superficie del tablet, il dispositivo ha un peso accettabile, ma anche il telaio in alluminio (che ha uno spessore di soli 7 mm) ispira solidità e sicurezza. I bordi lisci e curvi significano che il Pixel Slate si tiene in mano comodamente e anche a nuova finitura Midnight Blue ci è piaciuta; dopotutto Google voleva qualcosa di diverso dalle finiture più “seriose” disponibili per i suoi smartphone Pixel e su questo versante ha fatto decisamente centro.

Google Pixel Slate: il tablet con Chrome OS sfida iPad Pro

Caratteristiche

Il Google Pixel Slate utilizza un nuovo Molecular Display da 12,3 pollici con risoluzione 3000×2000 pixel e una luminosità di 400 nits. Con 293 ppi di densità il Pixel Slate ha inoltre l’immagine più nitida della sua categoria secondo Google. Il tablet è stato progettato per un basso consumo energetico e Google sostiene che una ricarica dovrebbe assicurare circa 10 ore di autonomia, cifra che colloca il Pixel Slate nella stessa fascia di iPad Pro. È disponibile anche una ricarica rapida con la quale ottenere circa due ore di autonomia dopo soli 15 minuti di ricarica.

Google ha posizionato un paio di speaker anteriori da 2W ed è presente anche Custom EQ, una modalità audio che è stata ottimizzata da uno dei più esperti ingegneri del suono al mondo (sebbene Google non abbia detto chi sia) per assicurare bassi profondi e alti brillanti. Siamo sempre dubbiosi di fronte a queste dichiarazioni che riguardano speaker così piccoli, ma siamo comunque curiosi di sentire il Pixel Slate in azione con un po’ più di tranquillità e silenzio (cosa molto difficile da fare ieri in mezzo alla confusione post-evento).

Sia la parte anteriore che quella posteriore dello Slate dispongono di fotocamere da 8 megapixel, con un obiettivo grandangolare per la chat video e per migliorare le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. Il sistema operativo Chrome OS di Google è progettato per offrire un’esperienza Chrome presentata in pacchetto desktop.

Google Pixel Slate: il tablet con Chrome OS sfida iPad Pro

Non manca poi un sensore di impronte digitali incorporato nel pulsante di accensione sul bordo del tablet. All’evento di lancio ci sono state un paio di occasioni in cui gli utenti hanno faticato per farsi riconoscere le proprie impronte dal sensore e sarà quindi interessante vedere come funzionerà una volta che avremo il Pixel Slate tutto per noi. Per contribuire a colmare il divario tra tablet e desktop, Google ha anche annunciato la cover-tastiera fisica Pixel Slate Keyboard. È un’opzione da 199 dollari ed è simile nella forma e nella funzione alla Smart Keyboard per iPad Pro, seppur con una forma diversa dei tasti (che qui sono sferici e non quadrati).

La Pixel Slate Keyboard è inoltre retroilluminata e di dimensioni full-size. Le ricerche di Google hanno dimostrato che, rispetto a quelli quadrati, i pulsanti rotondi utilizzati su questa tastiera causano meno affaticamento per l’utente e sono in realtà più comodi da utilizzare. La tastiera può anche essere “aggiustata” in modo da poter posizionare il Pixel Slate in varie angolazioni per quando si desidera digitare o semplicemente guardare dei video. È poi possibile attivare una funzione chiamata Night Light in cui il tablet passa da una luce blu intensa a toni più caldi in modo da non affaticare troppo gli occhi. Pensatelo come l’equivalente di Google al Night Shift di Apple.

Google Pixel Slate: il tablet con Chrome OS sfida iPad Pro

Prezzi

Google Pixel Slate sarà presto disponibile non in una ma in sette versioni, ognuna con un processore diverso, quantità variabili di RAM e di capacità di storage. I prezzi partono da 599 dollari per la versione entry-level con un processore Intel Celeron, 4 GB di RAM e 32 GB di spazio di archiviazione e arrivano a ben 1599 dollari per il modello top con processore Intel Core i7 di ottava generazione, 16 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione in formato SSD. Al momento non si hanno notizie su una commercializzazione in Italia visto che si parla solo di USA, Australia e Gran Bretagna (che per ora è quindi l’unico Paese europeo in cui sarà distribuito il Pixel Slate).

Qualità video

Ci sono stati mostrati alcuni secondi di un video di YouTube di alta qualità che raffigurava una scena di un’isola con cieli nuvolosi e foreste tropicali e un’enorme distesa d’acqua. L’immagine sembrava mostrare un livello decente di luminosità e dettaglio. Ovviamente avremmo bisogno di passare un po’ più di tempo con lo Slate a provare varie app di streaming per avere un’idea generale più completa, ma da quello che abbiamo visto a Londra ieri Google sembra aver seguito la strada giusta.

Qualità audio

Durante l’evento stampa abbiamo assistito a una demo con il brano Feeling Wavey di Cher Blu riprodotto in streaming tramite Spotify dagli speaker interni dello Slate. La traccia ci è sembrata relativamente chiara e nitida. Il suono non era affogato dal rumore ambientale, ma allo stesso tempo non abbiamo percepito veri e propri bassi. Anche in questo caso però rimandiamo un giudizio definitivo in sede di recensione. Il Google Pixel Slate non viene fornito con degli auricolari, ma supporta modelli Bluetooth o cablati (in questo caso tramite USB-C o un adattatore da 3,5mm).

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Google Pixel Slate: il tablet con Chrome OS sfida iPad Pro e Google Pixel Slate: il tablet con Chrome OS sfida iPad Pro dal team editoriale con sede nel Regno Unito.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest