UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home Home cinema Notizie

Ecco cosa ci piacerebbe trovare nella nuova Apple TV 2020

apple tv

Dopo quasi tre anni da Apple TV 4K, potrebbe essere in arrivo un nuovo media streamer targato Apple. Ecco come ci piacerebbe

Potrebbe essere in arrivo una nuova versione di Apple TV, il cui annuncio potrebbe arrivare già il mese prossimo nel tanto chiacchierato evento primaverile di Cupertino assieme ad altre novità hardware. I riferimenti al nuovo media streamer di Apple sono stati individuati da 9to5Mac nel codice beta di tvOS 13.4, che è stato rilasciato nei giorni scorsi agli sviluppatori.

Il dispositivo di prossima generazione, che porta il nome in codice T1125 (l’attuale Apple TV 4K è taggata J105a, mentre il modello HD standard come J42d), potrebbe avere innanzitutto un SoC più potente. Sarebbe una buona notizia per i giocatori, in quanto una nuova GPU dovrebbe migliorare le prestazioni dei giochi di Apple Arcade, servizio gaming in stile Netflix su cui Apple ha scommesso (e sta scommettendo) tanto.

Ecco cosa ci piacerebbe trovare nella nuova Apple TV 2020

Non che i titoli odierni siano ingiocabili sull’attuale Apple TV 4K, ma con quelli più esigenti in termini grafici (si pensi solo a Oceanhorn 2: Knights of the Lost Realm) si inizia a intravedere qualche crepa prestazionale. Ricordiamo infatti che Apple TV 4K, lanciata sul mercato nel settembre del 2017, monta un SoC Apple A10X Fusion dello stesso anno e che, nel frattempo, i chip di Apple sono arrivati alla versione A13 Bionic montata sugli iPhone del 2019. C’è insomma una bella differenza temporale (e prestazionale) tra queste generazioni di SoC e la nuova Apple TV dovrebbe quindi mettersi al passo con i tempi, sempre che Apple non opti per un SoC esclusivo realizzato appositamente per questa sua piattaforma ibrida tra gaming e streaming.

Oltre che nuovi componenti (aggiungiamoci anche un po’ più di RAM visto che oggi siamo fermi a 3 GB), la prossima Apple TV, che potrebbe benissimo chiamarsi Apple TV 4K Pro visto l’andazzo recente dalle parti di Cupertino, dovrebbe poi offrire un’uscita HDMI 2.1 per venire incontro al nuovo standard che sarà sempre più diffuso sui nuovi TV di quest’anno. Anche qui l’utilizzo più naturale, più che per contenuti come film o serie TV, sarebbe in ambito videoludico per sfruttare caratteristiche proprie del nuovo standard come VRR (Variable Refresh Rate), QMS (Quick Media Switching) e ALLM (Auto Low Latency Mode), in modo da assicurare un’esperienza di gioco quantomai fluida e al passo con i tempi.

Ecco cosa ci piacerebbe trovare nella nuova Apple TV 2020

 

Non ci dispiacerebbe poi trovare il supporto anche per l’HDR10+, che sebbene sia ancora limitato in ambito streaming (praticamente lo supporta solo Amazon Prime Video), potrebbe far piacere a chi ha un TV Samsung e vuole sfruttare questa forma di HDR evoluto a metadati dinamici direttamente dalla “scatolina” di Apple. Se così fosse, la nuova Apple TV si posizionerebbe su un piano di parità a livello HDR con l’Amazon Fire TV Cube, streamer non ancora disponibile in Italia dal quale potrebbe anche prendere in prestito l’utile funzionalità IR per controllare l’intero sistema tramite lo streamer stesso.

Altra novità apprezzabile potrebbe essere l’arrivo (finalmente) della funzione per i 24 fps (ora vengono supportati solo i 23.976fps) per una gestione davvero corretta del frame-rate, passo che dovrebbe compiere a breve anche Netflix. E, sempre in ambito gaming, perché non offrire il Dolby Atmos e l’HDR anche per i giochi? Ma soprattutto… potremo finalmente trovarci tra le mani un telecomando degno di questo nome? Dai Apple, ce la puoi fare!


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest