Entertainment Featured home Streaming

Apple TV+ in arrivo a novembre a 10 dollari al mese

apple tv+

Apple TV+ arriverà negli USA a novembre ad un costo di 9,99 dollari al mese e per i contenuti originali Apple si prepara a investire 6 miliardi di dollari.

Secondo un report di Bloomberg Apple è intenzionata a lanciare il servizio di streaming video Apple TV+ negli USA già a partire dal mese di novembre a 9,99 dollari al mese. La strada intrapresa dalla casa di Cupertino verso un futuro concentrato sui servizi digitali, piuttosto che sui prodotti fisici, è chiara già da marzo, quando Apple ha svelato al mondo i vari servizi in abbonamento pronti a raggiungere il mercato. Ovviamente fra questi il più importante sarà proprio Apple TV+, il cui successo sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo di 50 miliardi annui di ricavo dalle offerte digitali che Apple si è imposta.

Ufficialmente non è stata rilasciata alcuna notizia su prezzo e data di lancio per Apple TV+, ma le informazioni divulgate da Bloomberg sono del tutto credibili. Un debutto nei primi giorni di novembre garantirebbe infatti ad Apple di battere sul tempo i “rivali” di Disney, che lanceranno il servizio di video in streaming Disney+ proprio il 12 novembre. Al momento però la data di lancio sembra l’unica lancia a favore di Apple, visto che Disney+ disporrà di un catalogo di contenuti decisamente più ampio (Disney detiene i diritti di Star Wars e dei contenuti Marvel) e anche di un prezzo più conveniente (Disney+ costerà infatti 6,99 euro al mese).

Apple TV+ in arrivo a novembre a 10 dollari al mese

Tornando sull’argomento dei contenuti disponibili, Apple TV+ al lancio potrà contare solamente su cinque show differenti, con un rilascio degli episodi a cadenza settimanale per tentare di massimizzare i profitti con il ristretto catalogo a disposizione. La carenza di contenuti è da attribuire semplicemente al minor sforzo economico che Apple riserverà, almeno inizialmente, al proprio servizio rispetto ai colossi del settore. La casa di Cupertino infatti, per l’anno in corso, dovrebbe affrontare una spesa totale per la creazione di contenuti originali di circa 6 miliardi di dollari, meno della metà rispetto ai circa 14 miliardi di Netflix e ancora meno rispetto ai 24 miliardi di dollari di Disney (includendo però anche le produzioni cinematografiche).

Insomma, è chiaro che se i rumor verranno confermati Apple, almeno inizialmente, non potrà di certo sperare di competere con Netflix o con Disney+. Il minor numero di contenuti disponibili rispetto rispetto ai rivali e il prezzo superiore in confronto ad entrambi (negli USA infatti il prezzo dell’abbonamento base di Netflix è di 8,99 dollari al mese) non sono di certo un buon biglietto da visita per i potenziali clienti. Se però l’obiettivo finale di Apple è davvero quello di “risorgere” grazie agli introiti dei servizi in abbonamento, in futuro l’offerta sarà ampliata e condita con tante esclusive, ma, con ogni probabilità, al lancio gli abbonamenti sottoscritti rischiano di non raggiungere cifre da capogiro.

Apple TV+ in arrivo a novembre a 10 dollari al mese

Author: Luca Corsetti


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest