Technics C50 AF DIGITALE
AF Gaming AF Gaming slider Featured home News VR

Valve Index: ecco il nuovo visore VR targato Valve

valve index

Valve Index è il nuovo visore VR di Valve e dovrebbe rappresentare un upgrade importante rispetto alla precedente generazione di visori.

Dal primo maggio è possibile preordinare dal sito ufficiale di Steam il nuovo visore per la realtà virtuale targato Valve, il Valve Index. L’arrivo vero e proprio sul mercato è previsto per il 31 agosto 2019 e il prezzo italiano per il pacchetto completo, ovvero visore, controller e sensori per il tracking, è di ben 1079 euro. Il prezzo scende a “soli” 539 euro se si acquista solamente il visore, qualora si fosse già in possesso di controller e basi per il tracking (il visore Index sarà infatti compatibile con controller e stazioni base dei precedenti HTC Vive e HTC Vive Pro), anche se questa opzione sarà però disponibile solamente a partire dal 30 settembre 2019.

Ci vorrà un PC ben corazzato

Così come il Vive, visore che è fu progettato da HTC in collaborazione diretta con Valve, anche l’Index offre l’esperienza della realtà virtuale standard, ovvero tramite il collegamento diretto (via cavo, che sarà lungo 5 metri) con il proprio PC, che in questo caso deve essere quasi obbligatoriamente di fascia alta per poter sfruttare al meglio il potenziale del nuovo visore.

Valve Index: ecco il nuovo visore VR targato Valve

A differenza dei nuovi Oculus Quest e Oculus Rift S che utilizzano una tecnologia di tracking “inside-out” e dunque senza la necessità di appositi sensori, per Index il tracking sarà effettuato con delle basi che sfruttano una tecnologia laser e che andranno posizionate ai limiti della nostra area di gioco.

Si può utilizzare il visore con le due sole basi comprese nel pacchetto da 1079 euro, ma qualora si volesse avere un’esperienza di tracking ancora più precisa, oppure se si vuole semplicemente ampliare l’area di gioco, sarà possibile acquistare ulteriori sensori ad un prezzo di 159 euro l’uno a partire dal 28 giugno 2019. Le basi saranno compatibili anche col visore HTC Vive Pro. È possibile utilizzare un numero massimo di 4 sensori e in questo caso l’area di gioco massima può raggiungere le dimensioni di 10×10 metri.

Il sistema audio integrato è piuttosto particolare. A un primo sguardo sembrerebbe formato da due normali cuffie, ma in realtà queste sono due veri e propri speaker che “sparano” l’audio verso la nostra testa e non dovrebbero appoggiarsi direttamente sulle orecchie.

Valve Index: ecco il nuovo visore VR targato Valve

Index migliora l’esperienza offerta da Vive Pro

A detta di Valve, l’obiettivo di Index è quello di offrire la migliore esperienza VR possibile, grazie a delle lenti migliorate, ottimi display e un solido sistema audio integrato nel visore. I due display utilizzati (uno per ogni occhio) sfruttano la tecnologia LCD (e non OLED) e offrono una risoluzione di 1440×1600 pixel, la stessa che troviamo su HTC Vive Pro. Gli schermi di Index sono però più “veloci”, con un refresh rate di 120 Hz che a detta di Valve dovrebbe aiutare a combattere i vari effetti distorsivi tipici dei visori VR.

Per quanto riguarda le lenti, il Valve Index offre la possibilità di modificarne la distanza verso l’interno o verso l’esterno tramite un apposito meccanismo posto nella parte inferiore del dispositivo (simile a quanto visto con il primo Oculus Rift). Grazie a questo sistema sarà possibile trovare la posizione delle lenti che più si adatta alla posizione dei nostri occhi. Inoltre, con questo nuovo sistema di lenti, Valve promette che il suo Index avrà un campo visivo maggiore di circa 20° rispetto all’HTC Vive.

Valve Index Controller: una vera e propria rivoluzione

Valve Index: ecco il nuovo visore VR targato Valve

La novità più importante è però quella che riguarda i controller. I Valve Index Controllers, precedentemente conosciuti come Knuckles, rappresentano il modo più evoluto ed intuitivo per portare le nostre mani all’interno della realtà virtuale. Un cinturino permette al controller di aderire alla nostra mano e nel frattempo ben 87 sensori posizionati sul controller stesso permetteranno di tracciare le nostre mani, le nostre dita, e persino la forza con cui stiamo premendo o stringendo qualcosa.

Teoricamente sarà possibile raggiungere, impugnare e lanciare oggetti virtuale in un modo del tutto più realistico rispetto alle possibilità offerte dagli altri controller sul mercato. I Valve Index Controller sono compatibili anche con entrambi visori di casa HTC (Vive e Vive Pro) e possono essere acquistati ad un prezzo di 299 euro. Saranno disponibili a partire dal 28 giugno 2019

Per concludere, è chiaro che sulla carta Valve Index offre la migliore esperienza VR attualmente possibile, ma il prezzo da pagare per averlo sarà elevatissimo, visto che Index costa più del doppio rispetto agli imminenti Oculus Rift S e Oculus Quest. Valve Index saprà sicuramente offrire un’esperienza VR completa e senza nessun compromesso, ma al tempo stesso sarà accessibile solamente a coloro per cui il fattore economico non rappresenta un problema, oppure ai veri fanatici di questa affascinante tecnologia che sono disposti a fare uno sforzo pur di poterlo avere fra le mani.

Valve Index: ecco il nuovo visore VR targato Valve

Author: Luca Corsetti


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest