JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Notizie TV

TV Philips: lo sbarco di Android TV Oreo inizia a novembre

Android TV Oreo

Finalmente Philips ha aggiornato sulla situazione dell’aggiornamento dei suoi televisori ad Android TV Oreo. Si parte a novembre con i modelli del 2016

Già si sapeva che Philips avrebbe portato Android TV Oreo a bordo dei suoi TV più recenti e finalmente abbiamo qualche dettaglio in più. Il tanto atteso update inizierà infatti a sbarcare sui TV Philips del 2016, 2017 e 2018 a partire da novembre. Un ritardo che accomuna anche quasi tutti i TV di altri produttori che utilizzano il sistema operativo di Google ma che finalmente pare essere stato risolto, almeno per quanto riguarda Philips.

Per evitare comunque i problemi di stabilità verificatisi con precedenti aggiornamenti, Philips ha optato questa volta per una distribuzione graduale dell’update, che interesserà inizialmente solo qualche migliaio di TV e solo alcuni Paesi, giusto per osservare con più calma l’insorgere di possibili problemi. La stessa Philips, per voce di Piotr Herod (Smart TV Manager di TP Vision), ha annunciato che dopo l’inizio del rilascio a novembre la distribuzione dell’aggiornamento continuerà fino a fine anno e, per alcuni modelli, anche nel corso del primo trimestre del 2019.

TV Philips: lo sbarco di Android TV Oreo inizia a novembre

A ricevere Android TV Oreo prima di tutti saranno i TV del 2016, seguiti da quelli del 2017 e del 2018, con i recentissimi OLED 803 e 903 tenuti per ultimi (immaginiamo quindi che saranno queste le due serie a ricevere l’update a inizio 2019). Esclusi invece i primi TV di Philips con a bordo Android TV risalenti al 2015, su cui non verrà quindi distribuito l’aggiornamento a Oreo.

Anche se un sistema operativo può apparire un aspetto secondario in un televisore, in realtà è sempre più importante per la continua evoluzione di app e servizi fruibili su un odierno Smart TV. Oreo, oltre a portare prestazioni migliori a livello di fluidità e un’interfaccia più pratica (difetti finora evidenti in quasi tutti i televisori con Android TV a bordo), aggiungerà il supporto a Google Assistant per l’implementazione dei comandi vocali, che nel caso di Philips toccherà però solo i modelli del 2017 e 2018 e che, inizialmente, riguarderà solo la lingua inglese e francese. Da notare comunque che i TV Philips del 2018 supportano già Alexa, ma l’arrivo di Google Assistant non potrà che migliorare ulteriormente le cose.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest