JBL LINK AUDIOCONNESSO
AF Gaming Console Featured home News

TurboGrafx-16 Mini: retro gaming in salsa Konami

TurboGrafx-16 Mini: retro gaming in salsa Konami

Anche Konami entra nel mercato delle console dedicate al retro gaming riproponendo il modello TurboGrafx-16 Mini lanciato nel 1989

Nintendo, Sony, Sega, SNK e persino Atari hanno deciso di far rivivere con alterni successi vecchie amate console rendendole più attraenti per i nostalgici del videogame 16 bit. Se la console Atari’s VCS è una versione moderna a grandezza naturale del suo iconico sistema di intrattenimento, l’azienda per il resto ha deciso di ridurre le novità sia in termini di dimensioni sia di giochi.

TurboGrafx-16 Mini: retro gaming in salsa Konami

Konami, che è probabilmente meglio conosciuto per i suoi giochi rispetto a qualsiasi console vera e propria, sta ora cercando di ritagliarsi uno spazio in questo mercato con la TurboGrafx-16 Mini, console che pochi potrebbero effettivamente ricordare.

TurboGrafx-16 Mini: retro gaming in salsa Konami

Tentativo di rilancio

L’originale TurboGrafx-16 “a grandezza naturale” è stata lanciata nel lontano 1989, ma ha iniziato la sua vita nel 1987 in Giappone col nome di PC Engine. Quest’ultimo ha guadagnato un po’ di popolarità ma, a differenza del sistema di gioco di Nintendo, non è riuscito a prendere piede in Europa.

Il tentativo di Konami di ridare enfasi a tale console è un po’ anomalo, nel senso che la sua versione “ridimensionata” non è esattamente piccola come i suoi pari. Si ha infatti la necessità di tenerla con entrambe le mani per reggerla comodamente. I controller non sono stati ridimensionati, al contrario, e si connettono alla console tramite le porte USB tradizionali.

TurboGrafx-16 Mini: retro gaming in salsa Konami

Novità in TurboGrafx-16 Mini

Ci sono anche funzioni speciali offerte da TurboGrafx-16 Mini che non si trovano sulle altre mini console. Offre per esempio le moderne funzionalità di salvataggio rapido e dispone di varie modalità di visualizzazione, tra cui una che ricrea le linee di scansione di una TV CRT. Il più interessante è l’accessorio “Multitap”, venduto separatamente che consente di connettere e far giocare fino a cinque persone contemporaneamente.

Come già accade con le altre mini console ci sarà una selezione limitata di giochi. Finora gli unici nominati sono stati R-Type, New Adventure Island, Ninja Spirit, Ys BOOK I & II, Dungeon Explorer e Alien Crush. L’elenco per il PC Engine Mini giapponese è diverso ma Konami non ha menzionato quanti ne saranno inclusi in totale.

TurboGrafx-16 Mini: retro gaming in salsa Konami

Author: Danilo Loda


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest