Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c’è

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

Poteva essere il 41° Presidente degli Stati Uniti ma il senatore Gary Hart finì travolto da uno scandalo da lui stesso innescato. Blu-ray Sony Pictures HE

The Front Runner ripercorre le ultime settimane di campagna elettorale per le primarie del partito democratico del senatore Gary Hart (Hugh Jackman), quale futuro candidato Presidente nella corsa alla Casa Bianca del 1988.

Favorito al di là delle più rosee aspettative, con un consenso popolare in crescita in quanto vessillo dello svecchiamento dell’establishment reaganiano, una ventata d’aria nuova a favore di ecologia, giovani e apertura al dialogo internazionale.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

Catalizzatore dei media che lo seguono ovunque nel corso degli incontri pubblici, in virtù del potenziale numero di lettori viene dato particolare spazio al quotidiano Washington Post, lo stesso in cui ancora lavorava Bob Woodward che con l’ex collega Carl Bernstein aveva avuto un ruolo fondamentale nello scandalo Watergate.

E’ proprio nel corso di un’intervista col giovane corrispondente della testata AJ Parker (Mamoudou Athie) che Hart in risposta alla domanda su eventuali relazioni extraconiugali sprona i cronisti a seguirlo ovunque per scoprirlo da soli. Il guanto di sfida verrà raccolto dai cronisti del Miami Herald, mettendo ben presto il politico con le spalle al muro.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

The Front Runner è diretto da Jason Reitman, figlio del più noto Ivan Reitman (Ghostbusters), regista di spessore che nel corso del tempo ha infilato opere di sicuro interesse come Juno, Tra le nuvole e Thank You For Smoking. Per raccontare gli eventi che travolsero il senatore la scelta è ricaduta su uno stile quasi documentaristico, camera a spalla, frenesia e movimenti nervosi attraverso un piano visivo dal basso.

Lo spettatore si ritrova immerso nella vita e nella campagna elettorale di Hart, vive ogni singolo istante della macchina comunicativa che gravitava attorno all’uomo di stato. Accanto a lui i collaboratori più stretti come l’amico Bill Dixon, interpretato da un notevole J.K. Simmons (Oscar per Whiplash) anche se poco sfruttato, non ultima la moglie Lee impersonata dalla sempre brava Vera Farmiga.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

La sceneggiatura scandisce approfonditamente i passaggi salienti dell’implosione dell’immagine dell’uomo e del politico, resta al di fuori di qualsiasi tipo di giudizio invitando a giungere alla propria risposta riflettendo sui fatti. Affresco fine anni ’80, periodo di transizione in cui le notizie correvano ancor più veloci grazie alla tecnologia con i primi telefoni portatili, in cui venne rapidamente compreso quanto anche la politica potesse fare spettacolo e raccogliere consensi.

Script cui ha collaborato lo stesso Jason Reitman assieme all’ex corrispondente politico Matt Bai, traendo ampia ispirazione del suo libro “All the Truth Is Out: The Week Politics Went Tabloid”. La linea di demarcazione sempre più labile tra personale e immagine resa dagli altri e il peso di entrambe sulla bilancia comunicativa è la base su cui muove l’intera opera.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

Un altro piccolo ma fondamentale tassello di storia americana, più in generale di evoluzione/rivoluzione del ‘rullo compressore mediatico’ e il significato ultimo di morale, ingerenza del pubblico nel privato e viceversa. The Front Runner è girato con cognizione di causa e recitato col cuore in primis dallo stesso Hugh Jackman, ma nonostante la sensazione di concretezza che trasuda dalle immagini c’è il rischio di uscire dalla visione più indifferenti che riflessivi.

VIDEO

Girato vecchio stile analogico con pellicole 200 e 500 ASA si è poi giunti a un Digital Intermediate 2K. The Front Runner è un’altra curiosa storia produttiva per l’Home Video: annunciato in HD anche per l’Italia si ripiegò in corsa sulla sola versione DVD.

Un titolo certo di nicchia e senza i numeri giusti per suscitare l’interesse di un mercato che ormai punta (quasi) esclusivamente su cavalli vincenti, eppure in nazioni limitrofe il Blu-ray è stato realizzato. Trattasi evidentemente di scelte prese oltre la data in cui occorre comunicare la pianificazione per i Paesi europei, col risultato che per esempio il BD-50 FHD venduto in Francia dispone di traccia e sottotitoli italiani.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

Aspect ratio 1.85:1 (1920 x 1080/23.97p), codifica AVC/MPEG.4. Disco doppio strato di eccellente fattura, grana vivace che restituisce toni vintage documentaristici e risalto dettaglio anche in secondo piano. Elementi desaturati, prevalenza di gialli e marroni, neri convincenti, siamo dalle parti della qualità massima ottenibile e uno spettacolo con immagini strepitose che non teme schermi di grandi dimensioni.

AUDIO

Traccia lossy italiana ma non la solita: un Dolby Digital 5.1 (640 kbps) che sorprende e sa farsi ascoltare. Il DTS-HD Master Audio 5.1 canali inglese (16 bit) offre maggiore apertura specie per i canali anteriori ma non ha il medesimo impatto dinamico, per cui l’ascolto del centrale a parità di volume è meno impattante e non riesce a catturare col medesimo carisma.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

Del resto per la natura stessa dell’opera non vi sono transizioni con chissà quale presenza scenica se non in rari casi: uno tra questi potrebbe essere il momento in cui il senatore Hart scende dal veicolo circondato dai media mentre si reca a un incontro pubblico organizzato dall’associazione nazionale dei quotidiani. Il trambusto del momento è reso con notevole piglio dal missaggio e anche in AC-3 è fruibile apparentemente senza troppi compromessi dai canali rear.

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

EXTRA

Molto interessanti a partire dal commento a The Front Runner in compagnia di Jason Reitman, il produttore Helen Estabrook, il production designer Steve Saklad, il costumista Danny Glicker e il cinematographer Eric Steelberg. Making of di 16′ minuti con immagini della lavorazione e interventi di parte di cast e troupe, 3 sequenze omesse dal montaggio per un totale di circa 4′ tra cui un inizio alternativo. Sottotitoli in italiano.

TESTATO CON: Tv Philips 55PUS7304/12UHD player OPPO UDP-203 / Sistema audio: Yamaha CX-A5100, sistema altoparlanti Yamaha Soavo-1, Soavo-2, Yamaha 8″ 3 vie x 4 a soffitto, centrale Jamo Center 200, 2 x subwoofer attivo Jamo E4. Configurazione ATMOS 7.2.4

DVD disponibile su DVD-Store.it

The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è
8 Recensione
Pro
In parte coinvolgente
Eccellenza nelle immagini
Dolby Digital migliore del solito
DTS-HD Master Audio 5.1 inglese
Il commento al film è notevole
Contro
Traccia lossless inglese sotto tono
Blu-ray non in vendita in Italia
Riepilogo
Prodotto e distribuito da: Sony Pictures HE
Durata: 114'
Anno di produzione: 2018
Genere: Biografico
Regia: Jason Reitman
Interpreti: Hugh Jackman, Vera Farmiga, J.K. Simmons, Mark O'Brien, Molly Ephraim, Chris Coy, Alex Karpovsky, Josh Brener, Tommy Dewey, Kaitlyn Dever, Oliver Cooper, Jenna Kanell, RJ Brown, Alfred Molina, Mamoudou Athie, Ari Graynor
------
Supporto: BD 50
Aspect Ratio: 1.85:1
Codifica Video: 1080p MPEG-4 AVC
Audio: Italiano, turco, francese (Québec) Dolby Digital 5.1; Inglese, tedesco, francese DTS-HD Master Audio 5.1
Sottotitoli: Inglese, arabo, francese, tedesco, italiano, turco
Qualità artistica
Video
Audio italiano
Audio originale
Extra
Il giudizio di AF
The Front Runner: il vizio del potere – Il Blu-ray che non c'è

Author: Claudio Pofi


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest