JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home Home cinema Notizie

Supporti fisici: negli USA è stato un 2017 da dimenticare

home video

Negli Stati Uniti si va meno al cinema e si rimane più in casa a vedere film e serie TV, ma nonostante ciò gli introiti derivanti dalla vendite di DVD, Blu.ray e Ultra HD Blu-ray continuano a calare.

Secondo quanto riportato da Variety, che si è basata sugli ultimi dati forniti dal Digital Entertainment Group (DEG), nel 2017 gli introiti derivanti dalla vendita negli USA di supporto fisici (DVD, Blu-ray e Ultra HD Blu-ray) sono calati del 14% rispetto al 2016, quando il calo sul 2015 era già stato del 10%. Parliamo di revenue pari a 4,7 miliardi di dollari, di cui tra l’altro solo 147 milioni derivati dalla vendita di Ultra HD Blu-ray (267 i titoli disponibili negli USA su questo supporto a fine 2017).

Anche gli incassi nei cinema americani hanno subito una flessione rispetto al 2016 (-2%), per introiti complessivi pari a 11,1 miliardi di dollari. La constatazione che chiunque farebbe in questo caso è che simili cali dipendono dal successo delle piattaforme di streaming come Netflix, Amazon Prime Video e Hulu.

In effetti per questi e altri servizi classificati come SVOD (Subscription Video On Demand) il 2017 ha visto una crescita del 30% e introiti per 9,5 miliardi di dollari solo negli USA, ai quali bisogna aggiungere 2 miliardi di dollari spesi per l’acquisto digitale di film da servizi come iTunes e Vudu e 1,9 miliardi di dollari spesi in noleggi digitali.

Supporti fisici: negli USA è stato un 2017 da dimenticare

Se si sommano queste cifre, risulta ormai evidente come (almeno oltreoceano) la fruizione casalinga di film e serie TV online abbia già ampiamente superato quella nelle sale cinematografiche. Anche perché, sempre dai dati di DEG, si scopre che nel 2017 si sono venduti negli USA quasi 15 milioni di TV 4K e che l’intrattenimento domestico in chiave Home Cinema ha visto una spesa superiore del 5% rispetto al 2016.

Insomma, si va meno al cinema e si rimane più in casa a vedere film e serie TV, ma più online e via streaming che non tramite i supporti fisici. Una fotografia forse poco edificante per noi appassionati di Blu-ray e Ultra HD Blu-ray e che per ora si riferisce al solo mercato statunitense, ma che, molto probabilmente, riguarderà presto anche l’Europa e altri mercato internazionali.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest