UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Featured home HI-FI Prove What Hi Fi

Streamer Bel Canto e.One Stream – La recensione

Bel Canto e.One Stream

Il Bel Canto e.One Stream è uno streamer hi-res senza troppi fronzoli e con una qualità audio decente, ma per oltre 2000 euro ci aspettavamo di più

È naturale cercare di ottenere il massimo quando si spendono un bel po’ di soldi per un prodotto hi-fi, ma c’è una differenza tra un prodotto limitato e uno che si concentra specificatamente su uno o due aspetti. Anche perché, nel caso di uno streamer, è inutile avere a disposizione decine di funzionalità se poi quello che più conta (la qualità audio) non è all’altezza del resto.

Quindi, se siete scoraggiati dai 2100 euro di listino del Bel Canto e.One Stream in relazione alle sue poche ed essenziali feature, tenete presente che eventuali extra aggiunti in realtà distoglierebbero l’attenzione dal suo compito principale: quello di offrire il miglior sound possibile.

Caratteristiche

Bel Canto descrive il suo streamer come un’interfaccia tra la vostra rete e il vostro sistema audio, il che significa essenzialmente che può collegarsi al vostro amplificatore e offrire la connessione a un NAS, a un PC e a servizi di streaming ad alta risoluzione come Qobuz e Tidal. Una gamma di uscite digitali consente inoltre di bypassare il DAC integrato e, eventualmente, sostituirlo con uno esterno nel caso non foste soddisfatti da come il prodotto esce dalla confezione.

Streamer Bel Canto e.One Stream – La recensione

Lo Stream si concentra su ciò che Bel Canto considera servizi di streaming di alta qualità e ri-sincronizza i dati alla ricerca di un jitter particolarmente basso. Ha anche una protezione galvanica di isolamento dalla rete e fornisce tutto il necessario anche a livello di alimentazione per creare la migliore fonte di segnale per la musica di rete. In termini di compatibilità dei file, lo Stream supporta file fino a 24-bit/192kHz, oltre a MQA e DSD, ed è anche un endpoint Roon (nel caso foste già abbonati a questa piattaforma o voleste abbonarvi).

Costruzione

Non c’è molto di molto stimolante nel design di questo streamer. Il display è abbastanza grande da mostrare le principali informazioni di cui avete bisogno, inclusi frequenza di campionamento e codec, e potete anche configurarlo in modo da scorrere le informazioni sulla traccia o spegnerlo automaticamente dopo un po’. Anche la qualità costruttiva è nella norma, soprattutto se si considera che il contatto fisico è limitato all’inserimento della spina nella presa di corrente e alla pressione del pulsante Program per passare dalle uscite analogiche a quelle digitali.

Tutti i controlli vengono infatti affidati all’app gratuita Bel Canto Seek, con cui abbiamo avuto un paio di false partenze durante i nostri test, ma la maggior parte delle app UPnP generaliste dovrebbero funzionare bene. Sul retro del telaio troviamo un’uscita RCA analogica su un lato se si desidera utilizzare il DAC dello Stream e, se non lo si fa, le uscite digitali AES, Toslink e SPDIF. A destra ci sono gli ingressi per un cavo Ethernet e USB-A.

Streamer Bel Canto e.One Stream – La recensione

Qualità audio

In termini di funzionalità, quindi, Bel Canto ha incluso tutto ciò che vi aspettereste da un prodotto come lo Stream senza promettere il mondo. Ma la chiave per qualsiasi prodotto audio, anche se forse ancora di più per un componente in questa fascia di prezzo, è il modo in cui suona. Ed è proprio qui che ci sentiamo un po’ delusi.

Ci sono spaziosità e dettagli che potreste faticare a ottenere con streamer ancora più costosi e l’equilibrio tonale è rassicurantemente uniforme. È il tipo di presentazione pulita che ci spinge a utilizzare file di alta qualità. Lo Stream non tenta di iniettare bassi extra o appiattire la dimensione del palcoscenico per far avanzare i suoni. Al contrario, lascia la musica relativamente incolore e, in tal senso, è un componente hi-fi molto interessante. Musicalmente, tuttavia, manca qualcosa. Una carenza di espressione e attitudine ritmica è evidente anche in una linea di pianoforte solista, con l’impeto delle note che si basa sul timbro più di ogni altra cosa. Tuttavia, più strumenti vengono aggiunti e meno l’arrangiamento sembra avere senso.

I brani che riproduciamo sono piuttosto mal organizzati, con linee strumentali secondarie che spesso suonano fuori posto a causa della loro mancanza di relazione con la struttura principale della traccia. Nel migliore dei casi, la performance suona un po’ disordinata e priva di eccitazione; nel peggiore dei casi, può essere terribilmente confusa. Se confrontiamo la resa sonora con quella del pluripremiato NAD C 658, i difetti diventano solo più evidenti. Anche ignorando il fatto che il NAD è più economico (oltre a integrare AirPlay 2 e Bluetooth aptX HD), improvvisamente la nostra musica prende vita. Quegli elementi sonori che sono apparsi casuali attraverso lo Stream sono ora esattamente dove dovrebbero essere. Ascoltiamo album completi che prima volevamo quasi smettere di ascoltare dopo qualche traccia.

Streamer Bel Canto e.One Stream – La recensione

 

Le cose se non altro migliorano quando optiamo per le connessioni digitali del Bel Canto e ci affidiamo a un ottimo DAC esterno come il Chord Qutest; in questo caso la presentazione è più pulita e un po’più legata. Peccato che il Qutest costi circa 1400 euro e che quindi il budget per avere un sound più che discreto debba aumentare non poco.

Verdetto

Non c’è nulla di sbagliato nel fatto che Bel Canto e.One Stream rinunci alle caratteristiche extra presenti nel rivale NAD C 658, ma per essere considerato degno di oltre 2000 euro questo streamer avrebbe dovuto suonare in modo fantastico. Purtroppo, seppur la qualità audio rimanga sufficiente, non c’è abbastanza sul piatto per giustificare appieno un simile esborso.

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Streamer Bel Canto e.One Stream – La recensione e Streamer Bel Canto e.One Stream – La recensione dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
3

Sommario

Il Bel Canto e.One Stream è uno streamer hi-res senza troppi fronzoli e con una qualità audio decente, ma per oltre 2000 euro ci aspettavamo di più.

Pro
Sound ben bilanciato e dettagliato
Buon supporto hi-res

Contro
Pecca in timing., organizzazione e dinamica
Poche funzionalità

Scheda tecnica
Controller UPnP / DLNA.
Risoluzione fino a 24 bit, frequenza di campionamento fino a 192 kHz
Formati audio supportati: FLAC, WAV, ALAC, AAC, MP3, AIFF, DSD, MQA
Dimensioni: 8,8 x 21,6 x 31,8 cm
Peso: 7 kg
Prezzo: 2100 euro
Sito del produttore: www.belcantodesign.com


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest