UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
AF Gaming AF Gaming slider Featured home Games News

Steam Remote Play Together: arriva la beta pubblica

Steam Remote Play Together

Steam Remote Play Together permette di giocare le modalità multigiocatore locale con i nostri amici tramite internet

Steam ha rilasciato la versione beta di Steam Remote Play Together, una nuova funzione che in sostanza renderà possibile giocare insieme ai nostri amici (tramite internet) a tutti quei titoli che dispongono di una modalità split-screen o di missioni co-op, senza la necessità che anche loro siano in possesso del gioco.

Remote Play Together trasmetterà in streaming le immagini che appaiono sullo schermo al monitor del nostro amico, per poi registrare i suoi input e rimandarli al gioco stesso. Entrambe le persone giocheranno effettivamente allo stesso gioco e guarderanno la stessa cosa. L’obiettivo è quello di simulare una sessione di gioco in cui i due amici si intrattengono come se fossero seduti una accanto all’altro nella stessa stanza. Remote Play Together è accessibile a tutti, tramite il client beta di Steam e qui trovate qui le istruzioni per iscrivervi.

Una volta attivato Remote Play Together, fino a quattro giocatori potranno unirsi immediatamente alla partita. Solo l’host ha bisogno di possedere e di aver installato il gioco. Gli altri giocatori potranno collegarsi tramite la tecnologia di trasmissione di Steam Remote Play.

Steam Remote Play Together: arriva la beta pubblica

Con questa nuova funzione è quindi possibile:

  • Giocare a titoli multigiocatore in locale con gli amici di Steam online
  • Condividere video, audio, input e chat vocale tra i giocatori
  • Usare i tuoi controller o condividere il controllo della tastiera e del mouse
  • Giocare insieme su PC, Mac e Linux

Una volta iscritti al programma beta di Steam, basterà avviare un titolo dotato di multigiocatore locale e selezionare la funzione Remote Play Together che troviamo nella lista amici dell’Overlay di Steam. I controller dei nostri amici verranno rilevati come se fossero collegati direttamente al nostro computer. Per ragioni di privacy, coloro che si uniranno alla sessione potranno visualizzare solamente il gioco: non potranno dunque accedere al nostro desktop o ad altre informazioni sensibili. Possiamo anche decidere di limitare il loro accesso alla nostra tastiera e al mouse.

Trattandosi di una versione beta, è normale aspettarsi qualche malfunzionamento, sopratutto legato alla stabilità della connessione a internet. In ogni caso, come accade per ogni tipo di servizio di gioco in streaming, per poter godere di una buona esperienza di gioco sarà necessaria una connessione ad internet potente e stabile.

Steam Remote Play Together: arriva la beta pubblica

Author: Luca Corsetti


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest