Featured home HI-FI Prove What Hi Fi

Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere

Spendor A7

I diffusori da pavimento Spendor A7 sono un’ideale via di mezzo tra precisione, timing, dettaglio e raffinatezza… e ce ne siamo già innamorati.

I diffusori Spendor tendono ad assomigliarsi l’un l’altro così tanto che potremmo quasi copiare e incollare la nostra recensione degli A4, con solo poche modifiche ad alcuni dettagli chiave. A ben vedere però gli Spendor A7 (3700 euro di listino) si meritano ben altro e non sono certo un semplice upgrade degli A4 in termini di potenza e dimensioni.

Modello top di gamma della serie A, gli A7 sono diffusori da pavimento davvero superbi (anche esteticamente) e suonano alla grande; inoltre, nonostante possano sembrare impegnativi per le dimensioni, sono in realtà più compatti di quanto possano apparire in foto.

Costruzione

Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere

Gli Spendor A7 sono eleganti nella loro semplicità. La qualità costruttiva è di alto livello, con bordi nitidi e finiture impeccabili in legno lucido tra frassino nero, noce scuro o rovere naturale, mentre la versione in bianco satinato costa oltre 300 euro in più. Spendor è un po’ un unicum avendo un proprio impianto di produzione di cabinet nel Regno Unito e, non a caso, la società fornisce anche cabinet ad altri marchi britannici di diffusori, compresi alcuni dei suoi diretti rivali.

Proprio come gli A4, gli A7 sono diffusori a due vie. Al loro interno troviamo un driver mid/bass da 18 cm in polimero EP77 e un tweeter da 22 mm a cupola con un surround ampio che aiuta a disperdere ulteriormente il suono. La principale differenza è, ovviamente, la dimensione del cabinet. Gli A7 infatti sono circa 7 cm più alti degli A4 e 2 kg più pesanti, ma le loro dimensioni relativamente sottili e compatte (per un modello da pavimento) significano che si adattano perfettamente alla maggior parte degli ambienti domestici.

Posizionateli correttamente, a circa 20-30 cm da una parete o dagli angoli, e li sfrutterete al meglio. Gli Spendor A7 sono dotati di porte reflex a forma di slot per ridurre il rumore e la distorsione e offrire una presa migliore sui bassi rispetto a una porta convenzionale a tubo. Non spingeteli contro un muro o perderete parecchio di questo carattere così aperto e ampio. Abbiamo inoltre rivolto i diffusori verso la posizione di ascolto per ottenere un’efficacissima immagine stereo e una solida messa a fuoco sulle voci.

Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere

A parte questi trucchetti, sono diffusori relativamente semplici da configurare. Basta infatti avvitare quattro punte nei dischi di metallo su ciascun basamento (Spendor assicura che forniscano un contatto migliore e aiutino la rigidità del cabinet), inserire i cavi nei terminali a coppia singola (niente biwiring) e si è pronti per partire.

Qualità audio

Ci aspettiamo che gli Spendor A7 suonino come gli A4 ma con una maggior ampiezza e con più autorità. Ed è esattamente ciò che otteniamo, con in più dinamiche migliori delle attese che ben accompagnano la maggior ampiezza del soundstage. Il livello di dettaglio è elevatissimo, con ogni particolare strumentale e ogni “stranezza” vocale messi a nudo. Il sound inoltre è straordinariamente pulito e organizzato, ma dove gli altri Spendor (come gli A5 di precedente generazione) hanno privilegiato la raffinatezza, questi A7 hanno anche un sacco di punch e spinta per mantenere l’ascolto sempre vivace ed energico.

Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere

A brillare in fase di test sono soprattutto le voci. Liability di Lorde restituisce la voce della cantautrice neozelandese con un’emotività meravigliosa: una voce ben focalizzata, tangibile e quasi intima. È una performance davvero superba quella offerta dagli A7, che ci ispira a cercare altri brani fortemente improntati sulle voci per confermare quanto siano talentuosi questi diffusori.

La precisione del timing è millimetrica e sono anche diffusori estremamente trasparenti, evidenziando le differenze anche minime nella qualità delle registrazioni. Queste qualità potrebbero facilmente spingere gli Spendor A7 in un territorio quasi “clinico”, ma in realtà sono diffusori molto espressivi e dinamicamente superbi.

Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere

Dalle composizioni spettrali e lugubri di Ólufar Arnalds al vivace hip-hop dei Salt-N-Pepa, gli A7 si fanno largo magistralmente attraverso il ritmo con cui si confrontano, conquistandoci con la loro esibizione lungo tutto il percorso di test. Nonostante le loro dimensioni relativamente compatte, questi diffusori sanno scendere molto bene in gamma bassa e basta ascoltare Angel dei Massive Attack per rendersene conto. Il ritmo implacabile della canzone non molla mai e gli Spendor rimangono agili e controllati, gestendo ogni strato musicale come degli esperti burattinai.

I diffusori mantengono un carattere leggermente snello anche dopo molti giorni di rodaggio ma, anche se alcuni potrebbero preferire una maggior impatto, non arrivano mai a essere troppo brillanti o inconsistenti. Il rullante in Pon de Floor di Major Lazer è secco e scattante, anche se un brano simile richiederebbe un po’ più di muscoli da parte degli A7. Non li vediamo insomma come diffusori ideali per un party scatenato, ma non ce la sentiamo nemmeno di criticare il modo in cui questi A7 mantengono sempre la giusta compostezza, rimanendo piacevolmente ascoltabili anche quando le cose si fanno intense.

Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere

Vale la pena infine fare attenzione alle elettroniche con cui accompagnare i diffusori. Mentre gli A7 rendono bene con gli amplificatori più potenti, qualcosa come l’integrato Roksan Blak (circa 4000 euro) aiuterebbe a riempire con un tocco più caldo quella “magrezza” prima sottolineata.

Verdetto

Raffinati ma divertenti, gli Spendor A7 continuano brillantemente sulla strada intrapresa dal produttore britannico nel combinare precisione, chiarezza e sottigliezza con dinamiche e un timing estremamente piacevoli. A questo prezzo poi non c’è davvero nulla di negativo da sottolineare.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere e Spendor A7: raffinatezza e divertimento al potere dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Riassunto

I diffusori da pavimento Spendor A7 sono un’ideale via di mezzo tra precisione, timing, dettaglio e raffinatezza… e ce ne siamo già innamorati.

Pro
Precisione e dettaglio incredibili
Sound molto espressivo
Finiture e costruzione eccellenti
Sono più compatti di quanto sembri

Contro
Nulla da segnalare

Scheda tecnica
Sistema a 2 vie
Altoparlanti: mid-woofer 18cm EP77, tweeter dome 22mm
Freq. di crossover: 3,7 kHz
Risposta in frequenza: 32-25k Hz
Impedenza: 8Ω
Sensibilità: 88dB
Potenza consigliata: 20-200W
Dimensioni (LxAxP): 180 x 834 x 305 mm
Peso: 18 kg
Prezzo: 3700 euro
Sito del produttore: spendoraudio.com
Distributore italiano: www.dmlaudio.it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest