JBL LINK AUDIOCONNESSO
Entertainment Featured home Streaming

Sony 360 Reality Audio: si parte a breve con oltre 1000 brani

360 Reality Audio

A breve potremo ascoltare i primi brani nel formato Sony 360 Reality Audio basato sugli oggetti. La guerra a Dolby Atmos Music è ufficialmente cominciata

Abbiamo atteso maggiori dettagli su 360 Reality Audio da quando questo particolare formato audio basato sugli oggetti è stato presentato da Sony al CES 2019 all’inizio di quest’anno e, nelle scorse ore, il produttore nipponico ha comunicato alcune importanti novità.

Ricordiamo, per chi si fosse perso il nostro approfondimento di gennaio, che il 360 Reality Audio offre al pubblico un’esperienza musicale estremamente creativa e all’avanguardia grazie al supporto audio object-based MPEG-H 3D. Le parti vocali e strumentali e gli effetti circondano l’ascoltatore immergendolo in un’esperienza molto particolare che solitamente siamo abituati a vivere solo guardando un film (meglio ancora se con audio in Dolby Atmos).

Con questo sistema inoltre chi produce musica può creare un’esperienza musicale a 360 gradi che rispecchi perfettamente la propria visione creativa e artistica, mappando le fonti audio quali le voci, il coro e gli strumenti con le informazioni sulla posizione (distanza e angolazione). Riproducendo il contenuto così ottenuto, l’ascoltatore può vivere un’esperienza audio che lo avvolge completamente.

Sony 360 Reality Audio: si parte a breve con oltre 1000 brani

La novità delle scorse ore è che potremo finalmente ascoltare in azione 360 Reality Audio questo autunno (non c’è ancora una finestra di lancio precisa). Sony afferma che avremo a disposizione oltre 1000 tracce in questo formato di artisti come Mark Ronson, Pharrell Williams, Billy Joel e Jeff Beck. Questo grazie all’adesione di numerose etichette discografiche, che offriranno anche 100 brani registrati dal vivo di artisti e band come CHARLI XCX e Kodaline.

Lo streaming di questi brani avverrà tramite i servizi Amazon Music HD, Deezer, Tidal e nugs.net al lancio del servizio, ma Sony sta anche discutendo con Napster per ampliare la scelta di servizi. Tuttavia, non si sa se Spotify si unirà a questo elenco in tempo per il lancio. Inoltre, non sappiamo ancora se l’ascolto in questo formato avrà un costo aggiuntivo, sebbene nel comunicato stampa diramato da Sony si parli di un abbonamento a pagamento. Quindi, immaginiamo che se per esempio state usando Deezer Free dovrete passare al piano a pagamento per ascoltare i brani in 360 Reality Audio.

Oltre al software, per ascoltare effettivamente in streaming questo formato sarà necessario anche un hardware adatto allo scopo. Gli speaker wireless compatibili ad esempio dovranno contenere l’esclusivo decoder Sony e al momento del lancio l’unico diffusore di questo tipo sarà l’Amazon Echo Studio in vendita dal 7 novembre a 199,99 euro, che sarà in grado di trasmettere in streaming i brani in 360 Reality Audio tramite Amazon Music HD. Per ora quindi (e purtroppo) niente Italia, visto che Amazon non ha annunciato ancora nulla per l’arrivo nel nostro Paese del suo nuovo servizio di streaming musicale potenziato.

Sony 360 Reality Audio: si parte a breve con oltre 1000 brani

Parlando invece di cuffie e auricolari, sarà possibile sperimentare il Reality Audio 360 utilizzando i modelli della maggior parte dei produttori se connessi a dispositivi iOS e Android tramite l’app di uno dei servizi di streaming partner. Sorprendentemente al momento solo le app di Deezer, Tidal e Nugs.net supporteranno al lancio questa feature, mentre l’app Amazon Music Unlimited non è per ora in lista.

Se poi avete delle cuffie Sony compatibili con l’app Headphone Connect, potrete godere di un’esperienza personalizzata grazie alle ottimizzazioni che sarà possibile fare con l’app. Sony ha inoltre affermato che cercherà di rendere disponibile il 360 Reality Audio su una serie di futuri dispositivi Alexa e su device con Chromecast integrato, sebbene tutto l’hardware necessiterà comunque di un decoder apposito. Sony sta inoltre collaborando con produttori di chipset come Media Tek, NXP Semiconductors e Qualcomm e ha collaborato con il Fraunhofer IIS per aprire il suo formato a quanti più creatori e artisti possibili.

Come poi il 360 Reality Audio di Sony si confronterà con la tecnologia audio spaziale rivale di Dolby basata sugli oggetti (Dolby Atmos Music), è tutto da vedere (o meglio da ascoltare) e non vediamo quindi l’ora che Sony lanci il suo nuovo formato audio a 360 gradi per testarlo a dovere. Nell’attesa vi lasciamo con il video della conferenza Sony al CES 2019 in cui si parla proprio di questa nuova tecnologia. Se non vi interessa il resto, saltate subito al minuto al 29.

Sony 360 Reality Audio: si parte a breve con oltre 1000 brani


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest