JURASSIC PARK UNIVERSAL 4K
Featured home Notizie Tendenze

ShorTS International Film Festival 2018: corti VR in concorso

ShorTS festival

Dopo la Mostra del Cinema di Venezia, ShorTS è uno dei primi festival al mondo con una sezione competitiva dedicata alla realtà virtuale.

Lo ShorTS International Film Festival si terrà a Trieste, dal 29 giugno al 7 luglio e quella di quest’anno è la diciannovesima edizione consecutiva del festival, che propone per la prima volta -oltre a tre sezioni dedicate ai cortometraggi “canonici”- anche una sezione di corti realizzati in VR.

ShorTS International Film Festival 2018: corti VR in concorso
immagine dal corto “Alteration”

Piazza della Borsa sarà il fulcro della manifestazione, dove ShorTS IFF allestirà tutti gli spazi dedicati agli incontri e dove sorgerà la sala VR per la visione dei cortometraggi in realtà virtuale. Ciascuna postazione sarà equipaggiata non solo di un visore ma anche di una poltrona girevole che permetterà allo spettatore di esplorare a 360° l’esperienza filmica. ShorTS IFF sarà quindi il secondo festival in Italia, dopo la Mostra del Cinema di Venezia, ad organizzare una sezione competitiva riservata ai cortometraggi realizzati con la tecnica VR.

Se per il momento il VR sta prendendo piede prettamente in ambito ludico, attività come questa aiutano certamente a dimostrare come questa tecnologia possa rappresentare un nuovo mezzo espressivo a disposizione degli storytellers e la forma del cortometraggio solitamente incentiva ulteriormente le possibilità di sperimentare rispetto a un lungometraggio (dai costi di produzione più elevati).

ShorTS International Film Festival 2018: corti VR in concorso
corto “I saw the Future”

26 saranno i cortometraggi che si contenderanno a ShorTS il premio EstEnergy HERAcomm da 2.000 euro per questa nuova categoria, con corti provenienti da tutto il mondo, di generi diversi (fanatscienza, animazione, documentari) sia monoscopici sia stereoscopici. Tra tutti questi 2 sono le opere italiane in concorso: “Chromatica di Flavio Costa, un’esperienza di realtà virtuale che parla di musica, colori e amore, e Dreams of Blue di Valentina Paggiarin, che trascina lo spettatore nelle atmosfere distopiche à la Black Mirror grazie alla potenza immersiva della tecnica VR.”.

Segnalato dall’organizzazione anche Pearlil primo corto animato in realtà virtuale a essere stato candidato al premio Oscar nel 2017, realizzato dal regista Patrick Osborne, già vincitore di una statuetta nel 2015 grazie al cortometraggio Feast.

ShorTS International Film Festival 2018: corti VR in concorso
immagine dal corto “Pearl”

 

Pin It on Pinterest