Featured home Prove TV

Samsung UE40MU6400: piccole emozioni a piccolo prezzo

Samsung UE40MU6400

Già disponibile online a circa 500 euro, il TV 4K/HDR UE40MU6400 con schermo da 40’’ fa del rapporto qualità-prezzo il suo cavallo di battaglia.

Anche se fino a qualche anno fa un TV da 40’’ era ritenuto tutto tranne che piccolo o di “seconda scelta”, oggi non è più così visto il dilagare di schermi da 55’’ e 65’’ venduti a prezzi sempre più invitanti. Fatto sta che se si vuole stare al di sotto dei 49’’ perché magari serve un TV in camera da letto o da affiancare in casa a quello più grande in salotto, esistono ormai solo modelli di gamma bassa o media.

È il caso ad esempio del Samsung UE40MU6400, TV Ultra HD-HDR già disponibile online a circa 500 euro (contro i 749 euro del prezzo di listino) che proprio grazie al suo polliciaggio contenuto ma anche alla sua ottima qualità video potrebbe fare gola a molti. Certo, basta non aspettarsi un QLED o certe raffinatezze del fratello maggiore UE55MU8000 che abbiamo recensito ad agosto, ma per la cifra richiesta quanto offerto da Samsung vale davvero molto.

Design e funzioni

Samsung UE40MU6400

Profilo slim, cornici sottili, supporto triangolare. Tre aspetti di design che rendono l’UE40MU6400 un TV esteticamente bello e con una discreta personalità come da tradizione Samsung, anche se nemmeno in questo caso siamo vicini alla raffinatezza dei QLED 2017 più costosi appariscenti.

Gli ingressi HDMI sono tre (due invece le porte USB) e abbiamo apprezzato la funzionalità di autoriconoscimento dell’ingresso (con tanto di nome della sorgente collegata) che deriva dai modelli più costosi della line-up Samsung. I telecomandi in dotazione sono due; il primo universale e il secondo, molto più compatto ed essenziale, è quello che ormai conosciamo dallo scorso anno e che permette tra le altre cose di impartire alcuni semplici comandi vocali al TV.

Nulla da ridire nemmeno a livello software, con la piattaforma Smart TV basata su Tizen che di fatto è la stessa degli attuali modelli top di gamma e che continuiamo a ritenere tra le più comode, intuitive e riuscite nell’attuale mercato TV. Spazio quindi alle solite (e numerose app) tra Netflix, Amazon Video, YouTube, Google Play Movies, Infinity, TIM Vision, Now TV, Spotify, Deezer e molto altro ancora, il tutto sorretto da una buona fluidità di navigazione.

Impostazioni video

Samsung UE40MU6400

Alla prima accensione ci aspettavamo sinceramente peggio come resa video e invece si può già ottenere un’immagine qualitativamente discreta, sebbene alcune modifiche siano necessarie per migliorare ulteriormente le cose. Ci siamo trovati molto bene con l’impostazione Standard, che per una volta abbiamo preferito a quella Cinema come bilanciamento generale.

Per il resto abbiamo disabilitato la modalità Eco e l’Auto Motion Plus (nonostante quest’ultimo non funzioni affatto male), per poi aggiungere alcune tacche alla luminosità e toglierne altrettante al contrasto. Con i contenuti HDR l’immagine cambia notevolmente, ma in questi casi non abbiamo modificato molto se non alzato leggermente la retroilluminazione per aumentare l’impatto della gamma dinamica estesa.

Qualità video

Samsung UE40MU6400

Prima di scendere nell’analisi dettagliata della resa visiva, va premesso che questo TV non monta un pannello a 10-bit e non raggiunge picchi di luminosità tali da farlo rientrare nelle specifiche necessarie a meritare il “bollino” Ultra HD Premium. Non ci aspettavamo comunque il contrario visto il prezzo e comunque, con in mente queste due limitazioni, diventa davvero difficile criticare le immagini restituite dal Samsung UE40MU6400.

Certo, l’impatto del 4K su uno schermo da 40’’ non è lo stesso che si ha di fronte a uno da 65’’, ma è ancora facile riconoscere lo scarto qualitativo in termini di dettaglio rispetto a un TV Full HD. Contorni nitidi, texture ben definite, bilanciamento cromatico privo di aberrazioni e naturale sia sugli incarnati, sia sui paesaggi, con però una spinta là dove serve sulle tonalità più cariche e calde. Anche il contrasto ci ha convinti e i neri, per trattarsi di un LCD-LED, non sono affatto male.

Samsung UE40MU6400

I limiti espressi nei picchi di luminosità non permettono però a questo TV di esprimere il meglio con contenuti in HDR e, anche alzando al massimo la retroilluminazione (con il rischio però di rendere altri parametri visivi un po’ troppo sfasati), potreste riscontrare una resa in HDR al di sotto delle aspettative. Si tratta di un compromesso a cui i TV in questa fascia di prezzo devono per forza scendere, ma per il resto con materiale in 4K c’è davvero poco da recriminare.

Passando invece a contenuti in Full HD come i Blu-ray, si possono apprezzare la bontà dell’upscaling e l’assenza di gravi artefatti e, su questo versante, siamo di fronte a un comportamento che bene conosciamo con i TV Samsung, capaci di non far sfigurare nemmeno i DVD e altri contenuti in SD a livello di colori, naturalezza e contrasto. Se poi state cercando un TV che se la cavi bene anche con i videogiochi, qui in Game Mode troverete un input lag di 21.3ms. Davvero niente male.

Qualità audio

Come c’era da aspettarsi, i piccoli speaker integrati nel TV sono insufficiente ad assicurare una resa audio convincente per dettaglio, volume e corposità del messaggio sonoro. Ciò significa essenzialmente che le scene d’azione dei film hanno pochissimo impatto e che i dialoghi, seppur sufficientemente puliti e comprensibili, suonano vuoti e piatti senza l’aiuto di una soundbar. In caso contrario, o nell’attesa che ne scegliate una, potete scegliere la modalità di ascolto Standard, la migliore per naturalezza ed efficacia fra le tre disponibili.

Verdetto

Il Samsung UE40MU6400 è un TV eccellente per il prezzo a cui è offerto e per le esigenze di chi necessità un televisore poco impegnativo come dimensioni ma che vanta comunque due aspetti importanti come 4K e HDR. Purtroppo proprio la resa in HDR non è il massimo, ma per il resto i contenuti 4K in SDR godono di una resa inaspettata per un TV in vendita online anche al di sotto dei 500 euro e la cura nel design e l’ottimo scaler fanno il resto.

© 2017, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Social

Pin It on Pinterest