JURASSIC PARK UNIVERSAL 4K
Featured home Mobile Notizie

Pixel 3 e Pixel 3 XL: ufficiali i nuovi smartphone di Google

Pixel 3 e Pixel 3 XL: ufficiali i nuovi smartphone di Google

Come previsto, Google ha annunciato i due nuovi smartphone Pixel 3 e Pixel 3 XL, che si differenziano in sostanza per la dimensione del display.

Pixel 3 e Pixel 3 XL sono ufficialmente prodotti in vendita e, come ci si aspettava, non ci sono grandi sorprese per le ammiraglie di Google basate su Android 9 Pie. Negli ultimi mesi questi modelli sono stati fatti oggetto di diverse rumors, e sono stati probabilmente i dispositivi su cui è trapelato di più nella storia recente di Android. Infatti offrono esattamente quello che ci si attende da device top di gamma, tra cui, che piaccia o meno, anche un display con notch ma solo per il modello Pixel 3 XL.

Pixel 3 e Pixel 3 XL: ufficiali i nuovi smartphone di Google

Display OLED di grandi dimensioni

il Pixel 3 mette sul piatto un display da 5,5 pollici OLED con risoluzione 2280 x 1080 nella forma rettangolare tradizionale. Il Pixel 3 XL, non è sorprendentemente più grande: il display, sempre OLED è da 6,3 pollici con risoluzione 2960 x 1440. Nella parte alta di tale schermo c’è quella che probabilmente è la sua caratteristica più controversa, ovvero il notch che contiene l’array delle fotocamere frontali.

Doppia fotocamera frontale, ma solo una sul retro

Entrambi gli smartphone hanno due fotocamere frontali, ognuna dotata di un sensore da 8 megapixel, un obiettivo f / 1.8 e autofocus: uno dei due sensori è più ampio, per dare la possibilità di includere più persone nei selfie. Sul retro, Google non molla la sua combinazione di una singola fotocamera e fotografia computazionale per fornire gli effetti che la maggior parte dei competitor offre affidandosi a doppie fotocamere. In questo caso è presente un sensore da 12,2 megapixel, con ottica f/1,8.

Pixel 3 e Pixel 3 XL: ufficiali i nuovi smartphone di Google

Snapdragon di fascia alta

All’interno dei due modelli è inserito chipset Snapdragon 845 di Qualcomm con la GPU Adreno 630 e 4 GB di RAM. È tutto avvolto in metallo e vetro, con lo stesso sensore circolare per impronte digitali sul retro come su Pixel 2. La novità, tuttavia, riguarda il pannello posteriore che è ora tutto in vetro. C’è ancora la funzione Active Edge, già vista anche sull’HTC U12+, che consente di premere sui lati Pixel 3 e Pixel 3 XL e di lanciare app o servizi utilizzati più di frequente come l’Assistente Google o la videocamera. Ma non è tutto: il nuovo Pixel 3  è resistente alla polvere e all’acqua, con certificazione IP68

Arriva la ricarica wireless

Una delle caratteristiche non presenti su Pixel 2 e che è stato richiesta dai fan è la ricarica wireless, e Google ha ceduto offrendo il pieno supportano ad entrambi i modelli con una ricarica wireless che arriva al massimo a 10 watt di potenza. La batteria inserita in Pixel 5 XL è da 3.430 mAh, mentre quella prevista e forse un po’ deludente per il Pixel 3 è da 2.915 mAh.

Ovviamente con la ricarica wireless, Google ha presentato un nuovo accessorio deputato a questa operazione, ovvero il Pixel Stand, pensato per i nuovi smartphone ma che dovrebbe funzionare con qualsiasi dispositivo compatibile con ricarica wireless Qi, tra cui l’iPhone XS di Apple e l’iPhone XS Max. Con Pixel 3, inoltre, Pixel Stand integra anche Google Assistant, fruibile attraverso il controllo vocale o toccando lo schermo per interagire. In pratica si può avere la funzione di Assistente in un’altra stanza rispetto a dove si tiene solitamente lo smartphone.

Pixel 3 e Pixel 3 XL: ufficiali i nuovi smartphone di Google

Software e servizi di Pixel 3

Una parte considerevole dell’offerta di Google ha da sempre riguardato i software e servizi, e anche il Pixel 3 non delude. Google Foto, ad esempio, includerà la stessa capacità di archiviazione illimitata a piena risoluzione dei precedenti modelli Pixel. Si avrà tempo fino alla fine di gennaio 2022 per caricare tutte le immagini con risoluzione massima che si riescono a scattare.

Dal punto di vista del software, saranno annunciate anche alcune nuove funzionalità di Android. Probabilmente il più utile sarà l’abilità di Pixel 3 e Pixel 3 XL di schermare le chiamate sospettate di essere spam. Oltre a dirottarle alla segreteria, se il chiamante lascia un messaggio, Google fornirà una trascrizione in tempo reale che è possibile leggere per capire se è il caso di rispondere.

Pixel 3 e Pixel 3 XL: ufficiali i nuovi smartphone di Google

Prezzi e disponibilità

Ci saranno tre opzioni di colore per entrambi i modelli: “Just Black”, “Clearly White” e “Not Pink”, quest’ultimo molto simile al color sabbia più che al rosa. Il Pixel 3 avrà un prezzo 899 euro per il modello da 64 GB e 999 euro per la versione da 128 GB. Pixel 3 XL costerà 999 euro il modello da 64 GB e 1.099 euro la versione da 128 GB. Per quanto riguarda il Pixel Stand, il costo è previsto a 79 euro e saranno proposte anche quattro cover al prezzo di 45 euro nei colori antracite, grigio, rosa e indaco. I nuovi Pixel 3 sono già disponibili per il pre-ordine e saranno spediti dal 2 novembre.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest