Audio portatile Featured home HI-FI Mobile Prove Prove AF

Panasonic SC-GA10 – Prova d’uso

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

In un sempre più ampio panorama di smart speaker il Panasonic SC-GA10 è una divertente torre musicale dal molteplice impiego. La nostra prova

Il Panasonic SC-GA10 è un altoparlante wireless di fascia media che promette prestazioni elevate. Quando si è alla ricerca di un sistema con cui interagire in misura il più possibile intelligente, versatile in termini di collegamenti, capace di cogliere al volo i comandi impartiti e possibilmente ben suonante lo spazio di ricerca per il vasto mercato apparati cala drasticamente.

La fedeltà del marchio è un punto di partenza e quello giapponese nel tempo ha sempre saputo distinguersi per la matura offerta tecnico-qualitativa alla base. L’SC-GA 10 è uno strumento multiuso per riempire musicalmente un locale di media ampiezza, ben si presta a una collocazione in un salotto, in cucina, uno studio. Solidità e robustezza lasciando la sensazione di longevità è quanto si percepisce al tatto, con un design raffinato e accattivante, una ‘torre’ musicale con una sezione inferiore in metallo spazzolato, 4 piedini in gomma a evitare lo scivolamento e sollevare l’apparato che può così offrire il suono senza diffondere più di tanto elementi in gamma bassa via piano d’appoggio.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

I diffusori nella parte superiore sono protetti da un morbido tessuto che dona ulteriore eleganza, non si tratta di un apparato peso piuma con i circa 1,7 Kg ma anche questo resta un segno di distinzione. L’ingombro che potrebbe preoccupare in caso di collocazione a mobile è relativo all’altezza, poco al di sotto dei 29 cm per cui l’inserimento dissimulato non è un punto forte, anzi l’SC-GA10 vuole essere notato e certo ci riesce quando vesta la livrea bianca.

La configurazione alla rete domestica implica necessariamente l’installazione su tablet/smartphone dell’app gratuita e dedicata che funge da interfaccia. Il piano superiore dell’SC-GA10 è touch e permette d’interagire attraverso i comandi principali on/off, regolazione volume, disattivazione microfono, play/pausa brano. Non pensate di appoggiare nulla su tale area perché la presenza potrebbe venire male interpretata come comando. Una volta acceso occorre una manciata di secondi che a completamento test iniziale finisce con una nota musicale e indica il pronto all’uso.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

Pochi istanti per l’allaccio alla rete ed eventualmente ad altro device via Bluetooth, col supporto di Google Assistant è possibile trasferire i comandi tipici cui ormai si dovrebbe essere abituati. Possedendo per esempio un abbonamento a Spotify è consentita anche la ripetizione del brano, mentre anche con una registrazione free le chiavi di ricerca possono spingersi anche oltre il genere, chiedendo uno specifico cantante o gruppo, o chiedere il nome del brano in corso. In genere si finisce per planare su un canale web nel quale l’assistente ricorda essere presente anche la preferenza dell’ascoltatore.

Altro vantaggio è l’integrazione Chromecast, per cui l’altoparlante può trasmettere direttamente da molteplici app come Google Play, Spotify, Deezer e Tunein, pronto a unirsi a una eventuale rete diffusori in chiave multiroom. Va da se che l’SC-GA10 può diventare terminale di controllo in ambito domotica per temperatura, luci o selezionare un programma alla televisione.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

Fatta eccezione per i diversamente abili, francamente la comodità di impartire comandi vocali a uno strumento lo si potrebbe erroneamente immaginare appannaggio dei pigri, invece i vantaggi ci sono e potrebbero anche essere non indifferenti. La collocazione non in prossimità dell’utente rende comodo interloquire senza doversi muovere dalla propria postazione, sfruttando la sensibilità di un microfono che una volta effettuata la registrazione della propria voce è capace di riconoscerla anche quando si ascolta musica a volume elevato, anche se non ci si trova esattamente in linea d’aria con lo stesso.

Comunicare con SC-GA10 senza distrarsi dal proprio operato è soprattutto senza essere costretti a ripetere la richiesta all’assistente è un vantaggio per risparmiare tempo e dai test effettuati lavora molto bene anche quando la distanza c’è anche in termini di altezza. A tal proposito le spie luminose poste a bordo della sezione alta sono piuttosto piccole e a meno di non trovarsi in un locale a bassa illuminazione diventa difficile riconoscerne la posizione. Non è previsto alcun telecomando di sorta. Il Wi-Fi bibanda 2,4/5 GHz apre a maggiori possibilità di qualità di trasmissione senza interferenze, posteriormente è presente un jack 3,5 mm per connessione fisica di device audio esterno.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

PROVA D’ASCOLTO

La dotazione per l’ascolto musicale posiziona l’apparato ampiamente sopra la media del mercato, con ampiezza sonica e qualità sonora al di là dei limiti di un solo strumento da cui non si può pretendere chissà quale separazione stereofonica. C’è apertura sia in gamma alta grazie ai 2 tweeter sfalsati da 2 cm a cupola morbida immediatamente sopra un woofer da 8 cm con tanto di accordo bass reflex per un eccellente equilibrio d’insieme. Un risultato sonoro di qualità purché non si vada oltre il 70% circa del volume massimo, quando anche una ballad come Most Of All di Steve Perry, voce storica dei Journey, palesa le prime distorsioni in gamma media.

Se poi si passasse a composizioni più ritmate come per esempio Voices di Russ Ballard, brano diventato iconico negli anni ’80 tra i cult song presenti nella colonna sonora della serie Miami Vice, si percepirebbe una batteria che avrebbe ancor più da dire tra rullante e grancassa, molto relativamente contenibile. A volume più vicino al 100% s’incorrerebbe inoltre nell’elevato rischio che il microfono a cancellazione di rumore vada in saturazione e non sia più in grado di recepire i comandi, le vibrazioni indotte potrebbero persino eludere i comandi touch costringendo a un repentino spegnimento oppure accedendo all’app via device.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

La pressione sonora esprimibile dall’amplificatore Lincs D-Amp/2 canali di terza generazione offre un totale di 40 Watt, ottimale per alimentare i 3 altoparlanti 2 vie bass reflex, con una sensibilità che sa come appagare anche l’ascolto di musica classica. Il carico di volume in essere è ben segnalato da una linea tratteggiata di led che sfumano nel giro di un secondo. Caverna Magica dell’arpista new-age Adreas Vollenweider, quasi interamente strumentale, è un tipico esempio della maturità raggiunta nell’ambito dei sistemi come il Panasonic SC-GA10, con interessante soundstage anche per una produzione discografica del 1983.

Piacevole passare a brani d’autore platealmente riconosciuti come il Notturno di Chopin – Opera 9 No.2 con una certa pastosità delle note provenienti dal pianoforte. Più limitata l’efficacia dello smart speaker volendo ascoltare registrazioni decisamente più impegnative come in ambito lirica, dove già l’overture da Il barbiere di Siviglia di Rossini lascia sul tappeto qualche riserva in più.

Cosa ci sarebbe piaciuto trovare su un simile apparato? Un bel display posto tra gli altoparlanti e la sezione metallica, anche a una semplice linea, che correndo  attorno ai 4 lati rendesse più semplice per esempio cogliere brano e artista senza chiedere l’intervento dell’assistente.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

VERDETTO

Una volta appurati i limiti sonori e qualitativi lo smart speaker di Panasonic è e resta un device che promette e mantiene divertimento ad ampio spettro, tra i migliori apparati intelligenti su piazza. Più adatto a intrattenere in ambito easy listening/pop/rock, non disdegna la più raffinata classica ma con le riserve sopra enunciate. Il microfono a cancellazione di rumore lavora bene ma oltre il 50% farsi accettare comandi diventa un’impresa, quasi impossibile se l’SC-GA10 non si trova in prossimità dell’utilizzatore.

Molto interessante la connessione Chromecast così come l’operatività Bluetooth versione 4.2 per connettere smartphone o tablet e trasferendo personali playlist o semplicemente una radio in streaming. Un più che ovvio compendio a un uso sulla tipica scrivania da lavoro, sfruttando le potenzialità AI del Google Assistant, pronto a offrire notizie, meteo, tutta la musica del mondo anche nel salotto di casa anche in modalità multiroom. Un prodotto a mercato che ci sentiamo di consigliare anche in virtù di un prezzo sempre più interessante al di sotto delle 100€!

Per ulteriori informazioni link diretto alla pagina per il Panasonic SC-GA10.

Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso
8 Recensione
Pro
Qualità sonora
Qualità costruttiva
Ingresso audio ausiliario
Chromecast integrato
Compatibile Android/iOS
Google Assistant
Contro
Sensibilità microfono migliorabile
Quasi 29 cm di altezza
Riepilogo
Tipo di amplificatore: Lincs D-Amp/2 canali (terza generazione)
Potenza di uscita RMS: Canale frontale 20 W per canale/8 ohm/1 kHz/10% THD
Potenza totale modalità stereo RMS: 40W
Sistema altoparlanti: 3 altoparlanti a 2 vie (bass reflex)
Unità altoparlante: Woofer a doppia bobina da 8 cm x 1/Tweeter a cupola morbida da 2 cm x 2
Espansione dei bassi: Porta bass reflex
Assistente Google integrato:
Bluetooth: Bluetooth ver 4.2
Codec-SBC:
Codec-AAC:
Wi-Fi: IEEE802.11 ac/a/b/g/n
Intervallo di frequenza: 2,4 GHz/5 GHz
Servizi musicali: compatibile con app audio per chromecast: g.co/cast/apps
Servizi musicali con controllo vocale: Spotify, Google Play Music, TuneIn (radio Internet), BBC
Network Audio: Chromecast integrato
Multi-room:
Sistema operativo supportato: iOS / Android
Riproduzione musicale in rete domestica:
Ritrasmissione ad altro altoparlante Bluetooth: Sì (previsto aggiornamento software)
AUX: Sì (previsto aggiornamento software)
Coppia stereo: Sì (previsto aggiornamento software)
Equalizzatore: Super Sound, suono Super Bass
Bluetooth Re-Master:
MP3 Re-Master:
Terminali: Ingresso audio AUX (3,5 mm)
Consumo energetico: Uso normale 11 W
Consumo energetico: In modalità stand by 0,5 W
Varialuce:
Unità principale: Dimensioni (L x A x P) 100 x 284 x 100 mm
Peso: 1,7 kg
Funzioni
Costruzione
Audio
Il giudizio di AF
Panasonic SC-GA10 – Prova d'uso

Author: Claudio Pofi


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest