Featured home Home cinema Notizie

VPR 4K a 1399 euro? Con l’Optoma UHD300X passa la paura

UHD300X

Il proiettore 4K vobulato Optoma UHD300X costa solo 1399 euro ed è praticamente il fratello minore del più prestante UHD40. Supporta anche l’HDR10 e integra lo stesso chip del BenQ W1700.

A pochi giorni dall’annuncio relativo all’UHD40, Optoma ha annunciato la disponibilità anche in Italia al prezzo indicativo di 1399 euro del proiettore UHD300X, versione ancora più economica dell’UHD40 con il quale però condivide molte specifiche tecniche.

Anche in questo caso infatti parliamo di un proiettore DLP 4K vobulato e non nativo, anche perché il chip di Texas Instruments DLP470TE con diagonale di 0,47’’ (lo stesso montato sul BenQ W1700) ha una risoluzione di 1920×1080 pixel, che passa poi a 3840×2160 pixel grazie a un sistema che consente di visualizzare quattro pixel per ciascun microspecchio.

VPR 4K a 1399 euro? Con l’Optoma UHD300X passa la paura

Le specifiche tecniche riportano inoltre una lampada UHP da 240W con una durata di 10.000 ore in modalità Eco, una ruota colore a sei segmenti (RGBRGB) per limitare l’effetto “rainbow” diminuire il divario tra luminanza del bianco e dei colori primari e secondari, una luminosità di 2.200 lumen (contro i 2400 dell’UHD40) e un contrasto dinamico tramite funzione Dynamic Black pari a 250.000:1 (contro i 500.000:1 dell’UHD40).

VPR 4K a 1399 euro? Con l’Optoma UHD300X passa la paura

Anche l’Optoma UHD300X supporta l’HDR10 e offre due ingressi HDMI 2.0 con HDCP 2.2, un ingresso VGA, un ingresso e un’uscita audio su jack da 3,5 mm, un’uscita digitale ottica, una porta USB Tipo-A da 1,5 A e una porta RS232, oltre a due speaker interni per una potenza di 10W complessivi. Inoltre troviamo lo stesso zoom 1,3x e il lens-shift verticale con escursione +10% dell’UHD40.

Insomma un modello con meno luminosità e meno contrasto del fratello maggiore ma sempre molto interessante, considerando che oggi spendere meno di 1400 euro per un 4K vobulato è praticamente impossibile.

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest