AF Gaming AF Gaming slider Featured home News

Nvidia GeForce Now sbarca finalmente sui dispositivi Android

geforce now

Al momento l’applicazione è disponibile solo sul Google Play Store sudcoreano, ma il file apk è facilmente reperibile anche in Italia

Il servizio di gioco in streaming Nvidia GeForce Now è ufficialmente sbarcato sul Google Play Store ed è disponibile al download per tutti i dispositivi Android compatibili. Al momento l’unico Paese ad avere ricevuto ufficialmente l’applicazione è la Corea del Sud, ma il file apk è facilmente reperibile in rete ed è totalmente compatibile con i dispositivi italiani. Ovviamente, però, per accedere al servizio sarà comunque necessario essere parte del programma di Beta di GeForce Now. Fino ad oggi il servizio era riservato a computer Windows o Mac (dotati di macOS 10.10 o successivo) e ai dispositivi Shield di Nvidia.

Lo sbarco del servizio su dispositivi mobili non è assolutamente da sottovalutare; basti infatti pensare al recente successo di Call of Duty Mobile: Mobile o delle stesse versioni portatili di Fortnite e PUBG per capire quanto sia ampio il bacino di utenti interessati a giocare sul proprio smartphone o tablet. Grazie a GeForce Now, infatti, sarà possibile utilizzare direttamente le “controparti” desktop di questi titoli, semplicemente collegando un JoyPad al nostro dispositivo (non abbiamo ancora dettagli su un eventuale supporto a mouse e tastiera). Questo garantirà un’esperienza d’uso nettamente superiore rispetto alla versione mobile di un qualsiasi titolo tripla A e, inoltre, non sarà necessario essere in possesso di un dispositivo top di gamma per godersi al meglio il gameplay, ma solo di una buona connessione ad internet.

Nvidia GeForce Now sbarca finalmente sui dispositivi Android

Ricordiamo che GeForce Now è in fase di beta gratuita da ormai più di un anno, ma quando Nvidia riterrà terminata questa sessione di test, per accedere al servizio sarà necessario sottoscrivere un abbonamento. Non sono però ancora disponibili informazioni sui prezzi in questione.

Cos’è GeForce Now e come funziona?

Entriamo più nel dettaglio e analizziamo l’effettivo funzionamento di Nvidia GeForce Now. Una volta effettuato l’accesso al servizio, avremo a disposizione oltre 400 titoli fra cui scegliere. La libreria tra l’altro è in continuo aggiornamento e la velocità con cui vengono aggiunti nuovi giochi è davvero impressionante. Non è raro infatti trovare su GeForce Now un titolo dopo pochi giorni dalla sua uscita sul mercato. Altra nota a favore del servizio di Nvidia è la qualità dei giochi proposti, che è davvero elevata se messa a confronto, ad esempio, con quelli disponibili su PlayStation Now. Non mancano, come anticipato in precedenza, i titoli più in voga del momento, come Fortnite, PUBG e League of Legends.

Per iniziare a giocare basterà cercare il gioco a cui siamo interessati dalla schermata principale e cliccare sul tasto Play. Dopo un caricamento verremo catapultati in una schermata in cui ci vengono richiesti i dati di accesso allo store digitale di riferimento (che potrà essere Steam così come Uplay o l’Epic Games Store a seconda del gioco scelto). Già perché “purtroppo” è necessario essere in possesso di una copia del titolo su uno di questi store per potervi accedere tramite GeForce Now. Questo rende il servizio di Nvidia più simile a Google Stadia piuttosto che a PlayStation Now.

Nvidia GeForce Now sbarca finalmente sui dispositivi Android

È necessario poi fare un’osservazione sulla qualità della connessione internet, requisito fondamentale per poter godere di una buona esperienza di gioco. Personalmente mi sono trovato ad utilizzare GeForce Now in diverse occasioni e posso garantirvi che il risultato in media è buono, ma in presenza di una buona connessione risulta davvero incredibile. In questo caso infatti le perdite di dati e quindi di risoluzione sono minime e la qualità video è davvero elevata.

A tratti la sensazione che il nostro portatile si sia trasformato in un PC da gaming è davvero concreta. Nei casi invece in cui la connessione risulta meno stabile, l’esperienza rimane comunque godibile, ma le perdite di pacchetti e di risoluzione si fanno più frequenti, e finiscono per rovinare qualche frangente di gioco. Sconsigliamo in questi casi di giocare a titoli competitivi in multigiocatore. Il tempo di risposta ai comandi si comporta di pari passo alla qualità video: migliore sarà la nostra connessione, minore sarà la latenza. Anche in questo caso, comunque, in condizioni ottimali la risposta è davvero immediata.

Nvidia GeForce Now sbarca finalmente sui dispositivi Android

Author: Luca Corsetti


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest