Featured home HI-FI Prove

Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro

MX-Vynil

Trasparenza, dinamica, bilanciamento, costruzione, facilità di utilizzo. Questi i pregi principali dello stadio phone Musical Fidelity MX-Vynil, vero e proprio best buy per gli amanti del vinile.

Gli stadi phono sono componenti per lo più trascurati in una catena hi-fi analogica. Di solito sono moduli inseriti all’interno di un pre-amplificatore o di un ampli integrato, oppure una piccola e semplice scatola tenuta un po’ in disparte sul rack hi-fi. Eppure, dopo il giradischi, siamo convinti che lo stadio phono sia il componente più critico nel percorso del segnale.

Chiunque dubiti di ciò dovrebbe ascoltare il nuovo Musical Fidelity MX-VYNL e metterlo a paragone con alcuni dei suoi rivali per accorgersi di quanta differenza possa fare un’elettronica simile all’interno di un sistema h-fi di un certo livello. Diciamo così perché questo di Musical Fidelity non è il tipo di prodotto che ha senso abbinare a un giradischi entry-level, visto anche il costo di listino di 990 euro. Semplicemente non vi accorgereste dei benefici apportati dal MX-VYNL senza una fonte adeguatamente dettagliata e trasparente.

Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro

Pensiamo che un giradischi del calibro del VPI Prime (con i suoi 5500 euro di listino) sia un buon punto di partenza, ma saremmo contenti di utilizzare l’MX-VYNL con modelli ancora più costosi visto quanto siamo rimasti affascinati dalle prestazioni di questa piccola “scatola” delle meraviglie.

Costruzione e funzioni

Appena estratto dalla confezione, il Musical Fidelity MX-VYNL appare solido e realizzato con cura e presenta un pannello frontale elegantemente lavorato con controlli che trasmettono fin da subito una sensazione positiva. Come si addice a un prodotto a questo livello, è possibile modificare il caricamento della testina per ottimizzare le prestazioni. Piuttosto che utilizzare una serie di dipswitch come fanno molti concorrenti, Musical Fidelity ha optato per un quadrante di controllo per gestire il passaggio tra MC e MM e le loro diverse esigenze di carico.

Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro

Esistono cinque diverse impostazioni di capacità per le testine a magnete mobile e non meno di nove per quelle a bobina mobile. C’è anche una maggiore flessibilità grazie a interruttore di guadagno (0 o +6db) che, nel caso ne aveste bisogno, aumenta la sensibilità per le testine con un’uscita più bassa (di entrambi i tipi) e, sempre dal pannello frontale, è anche possibile scegliere tra le curve di equalizzazione RIAA e IEC.

Escludendo la mancanza di un telecomando come nel caso del più costoso Cyrus Phono Signature, questo è lo stadio phono con il rapporto qualità-prezzo più intrigante che abbiamo mai testato e basta dare uno sguardo al suo interno per scoprire che si tratta di un progetto bilanciato alla perfezione. Sulla carta un simile design promette bassi livelli di rumore e una dinamica migliore.

Accanto a un ingresso phono standard tramite RCA (che immaginiamo verrà utilizzato dalla maggior parte dei giradischi), il Musical Fidelity MX-VYNL può anche accettare un segnale bilanciato sotto forma di un mini connettore XLR a 5 pin (c’è un piccolo interruttore scorrevole sotto le connessioni per passare da uno all’altro).

Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro

Anche per le uscite troviamo un’opzione RCA e una XLR bilanciata, che abbiamo preferito poiché suona più audace e precisa rispetto alla già valida alternativa non bilanciata. MX-VYNL occupa la stessa quantità di spazio di un foglio A5 e dispone di un alimentatore da parete. È sempre buona norma mantenere la circuiteria dello stadio phono, il cavo di alimentazione e i cavi dal giradischi lontani da componenti che trasportano correnti elevate. Ciò evita il ronzio e altre distorsioni che possono impattare non poco sulla qualità del suono.

Qualità audio

Into My Arms di Nick Cave e The Bad Seeds fa subito capire l’elevatissima qualità di questo stadio phono. È incredibilmente trasparente e dettagliato e amiamo il modo in cui gestisce le parti vocali, restituendo la voce distintiva di Cave con tutta la solidità, la presenza e l’emozione che merita. Abbiamo anche riscontrato una fluidità a dir poco accattivante, che fa sembrare la maggior parte degli stadi phono concorrenti quasi troppo meccanici.

Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro

Sebbene non riesca a raggiungere del tutto la coesione ritmica di un rivale come il Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euroRega Aria (i prezzi dei due modelli sono piuttosto simili), l’MX VYNIL riesce comunque a trasmettere il delicato slancio ritmico di questo bellissimo brano e mette in mostra una grande trasparenza e un altissimo livello di risoluzione e dettaglio.

Amiamo la solidità del pianoforte e il modo in cui questo stadio phono restituisce all’ascoltatore l’attacco e il decadimento delle singole note. Passando alla Nona Sinfonia di Beethoven, siamo rimasti estremamente soddisfatti della capacità dell’MX-VYNL di ricreare un soundstage così ampio, preciso e attento agli scossoni dinamici più dirompenti.

Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro

C’è anche un alto livello di controllo e compostezza e, per fortuna, non a scapito dell’entusiasmo e dell’impatto. Preoccupati che l’MX-VYNL possa cercare di ammorbidire troppo il sound, abbiamo deciso di mettere sul piatto Nevermind di Nirvana e abbiamo tirato subito un sospiro di sollievo. Certo, il suono è un po’ più smussato rispetto a quello offerto dal Rega Aria, ma c’è ancora molto in termini di attacco ed energia, tanto che proprio la capacità di combinare l’aggressività con la raffinatezza rappresenta un esempio di bilanciamento a dir poco perfetto.

Verdetto

Era da un bel po’ di tempo che non ascoltavano un prodotto Musical Fidelity di questo livello. L’MX-VYNL è realizzato in modo eccellente, piacevole da usare e forte di prestazioni eccellenti, oltre che di un rapporto qualità-prezzo da primo della classe. Unica raccomandazione? Un impianto hi-fi all’altezza.

© 2018, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro e Musical Fidelity MX-Vynil: il miglior stadio phono sotto i 1000 euro dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Riassunto

Trasparenza, dinamica, bilanciamento, costruzione, facilità di utilizzo. Questi i pregi principali dello stadio phone Musical Fidelity MX-Vynil, vero e proprio best buy per gli amanti del vinile.

Pro
Trasparenza impressionante
Fluidità dinamica
Presentazione agile e articolata
Costruzione e finiture impeccabili
A questo prezzo non si trova di meglio

Contro
Nulla da segnalare

Scheda tecnica
Uscita RMS: 4V RCA, 8V XLR
Deviazione: RIAA +/- 0,1 dB/IEC +/- 0,1 dB
Separazione MM/MC: Rapporto segnale/rumore MM/MC (A pesato) Distorsione THD MM/MC: 0,007/0,01%
Sensibilità XLR MM: 5mV/2,5mV selezionabile, massimo 70mV
Sensibilità XLR MC: 0,8mV/0,4mV selezionabile, massimo 12mV
Ingressi: bilanciato MiniXLR/RCA
Uscite: XLR/RCA
Alimentazione esterna: 100-250VAC 50-60Hz, uscita 12V/500mA DC
Consumo: Peso: 1.9 kg
Dimensioni: 220x53x215mm
Prezzo: 990 euro
Sito del produttore: www.musicalfidelity.com
Sito del distributore italiano: www.audiogamma.it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest