JBL LINK AUDIOCONNESSO
Featured home HI-FI Prove What Hi Fi

Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound!

Musical Fidelity M2si

Il Musical Fidelity M2si sarà pur limitato a livello di funzionalità, ma un sound così ricco e musicale a meno di 1000 euro ha un che di miracoloso.

Sarebbe facile liquidare il Musical Fidelity M2si sulla base delle funzioni, o meglio, della mancanza di esse. Questo è uno degli amplificatori più spogli ed essenziali su cui abbiamo messo le mani negli ultimi tempi, almeno considerando la fascia di prezzo vicina ai 1000 euro (il prezzo di listino è infatti di 899 euro, ma lo trovate già online anche a 800 euro). Questo integrato stereo offre infatti feature molto basilari: un telecomando, sei ingressi RCA (tra cui un tape loop e un’opzione di bypass per l’home cinema per facilitare l’integrazione in un sistema surround) e non molto altro.

Caratteristiche

Cercherete invano uno stadio phono, così come un’uscita cuffie o ingressi digitali. Anche i rivali più puristi, come il più costoso Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound!Rega Elex-R o il suo più abbordabile fratellino Brio, fanno meglio su questo versante e includono dei validi moduli per il collegamento a un giradischi. Un’alternativa ben più economica come l’Audiolab 6000A integra addirittura sia ingressi digitali, sia uno stadio phono MM.

Ovviamente c’è di più nella scelta di un amplificatore che non il semplice numero di funzioni. Se comunque la modesta gamma di funzionalità e connessioni del Musical Fidelity M2si vi basta e avanza (e per molti sarà così), lo troverete un prodotto eccellente.

Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound!

Costruzione

L’M2si è ben costruito, trasmettendo una sensazione di lusso e premium più elevata rispetto ai tre rivali appena citati. Tocchi di classe come l’utilizzo del metallo per i controlli piuttosto che la plastica danno questa impressione e anche la finitura generale lascerebbe supporre un prezzo di listino ben più alto. Sotto il cofano trovate una sezione di preamplificazione in Classe A per una distorsione più bassa, oltre a un alimentatore separato per migliorare le prestazioni e ridurre qualsiasi interazione indesiderata con l’amplificatore di potenza. Non c’è poi carenza di muscoli, visto che parliamo di 60 W per canale su 8 ohm e di 120 W se si dimezza l’impedenza. Dati che suggeriscono come questo amplificatore dovrebbe essere in grado di produrre alti livelli sonori con qualsiasi diffusore che si sposi bene a livello di prezzo e caratteristiche.

Qualità audio

Concediamo un paio di giorni di rodaggio al Musical fidelity M2si prima di cominciare seriamente con i test e il suo suono si stabilizza piuttosto velocemente. Utilizziamo il nostro solito streamer audio di riferimento Naim NDS/555PS e i diffusori ATC SCM 50, ma consci che si tratta di partner alla portata di pochi, li alterniamo con prodotti molto più abbordabili in termini di prezzo come i diffusori Dali Oberon 5 e il lettore CD Cyrus CDi. E non ci vuole molto a capire che questo ampli è un esecutore musicale di eccezione.

Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound!

Tanto per cominciare, restituisce un sound su ampia scala, ricco di autorevolezza e sostanza. Ascoltando i Carmina Burana di Orff, siamo consapevoli della raffinatezza e della capacità del M2si di affrontare tale complessità musicale senza sembrare stressato o in difficoltà. È in grado di tracciare i singoli fili strumentali con facilità senza mai perdere di vista l’insieme orchestrale e questo è un talento raro per meno di 1000 euro.

Notevole anche l’immagine stereo. Ogni nota è strettamente focalizzata all’interno di un palcoscenico molto ampio e la presentazione rimane stabile anche quando le cose si fanno più complesse e maggiormente bisognose della giusta attenzione. L’espressione dinamica è un altro punto di forza. L’M2si gestisce infatti in modo eccellente il passaggio da silenzioso a forte ed è assolutamente in grado di rendere al meglio sottigliezze di basso livello così come i crescendo più vorticosi.

Il bilanciamento tonale non è neutro come quello dell’Audiolab, ma là dove diverge lo fa in modo del tutto comprensibile, con una parte superiore dello spettro che sa farsi dolce e una gamma media e bassa che hanno solo un tocco di ricchezza in più. Questa “colorazione” sonora è comunque leggera, ma è sufficiente a rendere l’amplificatore meno esigente per quanto riguarda i prodotti partner e la qualità di registrazione dei brani rispetto alla maggior parte dei rivali.

Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound!

Facciamo partire American Skin (41 Shots) di Bruce Springsteen e il Musical Fidelity suona perfettamente a proprio agio. Ha punch e impatto, ma mette alla prova tutta questa sua muscolosità con un tocco leggero che cattura in modo brillante la passione e la consistenza molto cruda della voce di Springsteen. Il basso è gestito con stile (ogni nota colpisce duro) e il ritmo costante della canzone viene comunicato bene, anche se su questo versante gli integrati di Rega fanno ancora meglio.

Verdetto

Riproduciamo infine una vasta gamma di musica, da grandi partiture orchestrali di John Williams all’album di debutto di Tracy Chapman fino l’elettronica indie-pop dei The XX e il Musical Fidelity non delude mai. È un superbo tuttofare e uno dei migliori amplificatori che abbiamo ascoltato ultimamente a questo prezzo, che lo pone tra l’altro proprio in mezzo al Rega Elex-R e al Rega Brio diventando così una valida alternativa e entrambi (e non è un merito da poco). Se quindi riuscite a vivere con questo numero limitato di funzioni, l’M2si merita davvero la vostra attenzione.

© 2019, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound! e Musical Fidelity M2si: pochissime funzioni, ma che sound! dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

  • Verdetto
5

Sommario

Il Musical Fidelity M2si sarà pur limitato a livello di funzionalità, ma un sound così ricco e musicale a meno di 1000 euro ha un che di miracoloso.

Pro
Sound espansivo e fluido
Dinamiche notevoli
Prestazione muscolare ma raffinata al tempo stesso
Costruzione di ottimo livello

Contro
Solo ingressi RCA
Manca l’uscita cuffie

Scheda tecnica
Potenza: 60W per canale su 8 ohm, 120W su 4 ohm
Voltaggio: 22VRMS, 20hz-20kHz/62V picco/picco
Corrente: 25A picco/picco
Fattore di smorzamento: 36
Distorsione THD+rumore: 96dB (“A” pesato)
Impedenza d’ingresso: 40kohm
Risposta in frequenza: 10hz-20kHz (+0/-0,1dB)
Dimensioni/peso: 440X100X400/9,2 kg
Alimentazione/assorbimento: 230VCA/320W max
Connessioni: sei ingressi RCA, tape loop
Prezzo: 899 euro
Sito del produttore: www.musicalfidelity.com
Distributore italiano: www.audiogamma.it


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest